Vipiteno di misura a Torino

di Giuseppe Turina

Real Torino vs Vipiteno 2-3 (0-2, 0-0, 2-1)
Non una delle migliori partite della stagione quella giocata al Pala Tazzoli ieri sera tra Real Torino e Vipiteno, con quest’ultima squadra che da l’impressione di cercare di non strafare e di controllare senza problemi il risultato.
Torino che scende in pista preferendo la quaterna di stranieri Sekula-Laine-Petrov-Sinkovic lasciando a riposo l’italo canadese Francesco De Frenza; giungono da Torre Pellice i rinforzi di Pozzi, Canale e Runer.
Partita che inizia in maniera blanda tra le due squadre è che vede passare solo al minuto 7’14” con Hamilton assistito da Gelech e Sorokins, gol arrivato in Power Play per un fallo di Lubos Sekula per aggancio con bastone.
Al minuto 16’37” altro gol in superiorità numerica del Vipiteno con un rete su un bel tiro da fuori del terzino Mair assistito dall’altro terzino Schutte.

Real Torino che nel primo tempo si rende poco pericoloso sotto la porta di Tragust.
Secondo tempo da non consigliare agli appassionati di hockey che vede pochissimi tiri in porta da parte del Real ma nemmeno il Vipiteno è da meno, dà la netta impressione di voler controllare il risultato e preservare energie. Le offensive del Torino vengono affidate all’estone Petrov che nella maggior parte dei casi si trova a dover fare tutto da solo. Secondo tempo condizionato per il Real dalla fuoriuscita di Sinkovic per un colpo dura alla schiena a meta del secondo tempo, partita finita per il bravo giocatore slovacco che è cresciuto molto dall’inizio del campionato.
Terzo tempo che vede il Real più combattivo: cerca di recuperare e accorcia le distanze con una terza linea quasi interamente composta di terzini, con Ricca, Bonnet, Durand Varese e Tremolaterra oltre che l’unica ala Canale. Gol che arriva al minuto 46’54” con Andrea Ricca assistito da Martino Durand Varese.
Ci pensa subito il Vipiteno a portare di nuovo il risultato al sicuro con Markus Gander al 54’55” assistito da Thomas Pichler, bella l’azione di Gander che aggira dietro porta tutta la difesa del Real Torino e realizza.
Torino che accorcia le distanze ancora al minuto 58’34” con Marcolino Pozzi (ora non potranno più dire che scende a Torino da vacanziero senza mai segnare) assistito da Davide Mantovani.
Reazione che non basta a fare almeno un punto ma che rende piacevole il finale di partita ai circa 500 tifosi presenti sugli spalti.
Nota positiva la presenza di un buon gruppetto di tifosi in curva, sempre in numero maggiore dall’inizio del campionato, speriamo in bene per il futuro, come disse alcune sere fa in conferenza stampa coach Zurek, al Real servirebbe molto un gruppo di motivatori del genere.
Nota negativa, l’ennesima partita di Pace giocata in chiava di durezza che gli sono costati dieci minuti di panca puniti per gioco duro.

Reti:
07:14 0-1 Mike Hamliton (Gelech – Sorokins) (PP)
16:37 0-2 Patrick Mair (Schutte) (PP)
46:53 1-2 Ricca (Durand Varese)
54:55 1-3 Markus Gander (Pichler)
58:34 2-3 Pozzi (Mantovani)