16ª sconfitta del Merano. Caldaro a ridosso del Real

(com. stampa HC Merano) – Penutlima partita di regular season e si gioca Caldaro Rothoblaas contro l’HCM L.E.A e il Caldaro si presenta davanti al pubblico casalingo al completo, mentre le Aquile devono fare i conti con l’assenze di Allen e Rizzi.

Parte benissimo la nostra squadra e dopo soli 15 secondi Marian Kacir segna la rete del 1 a 0 meranese ottimamente assistito da Belcastro e Tiihonen. Dopo un doppio powerplay meranese sprecato – con poche possibilità per radoppiare – il Caldaro inizia ad aumentare la pressione verso la porta di René Baur e in superiorità numerica (fuori Eisenstecken) al 14.28 Nichols, su assist di un Hilden in serata, sigla il momentaneo pareggio.

Nel secondo periodo il Caldaro parte a mille e passa in vantaggio con Hilden dopo soli 36 secondi. L’uno-due firmato da Ambach (26.16) e ancora Hilden (27.13) porta i lucci sul 4 a 1. Il Merano cerca di reagire e riesce ad accorciare con Kacir al 33.42, ma al minuto 35.25 Gius risponde. A riaccendere le speranze meranesi è il bellissimo shorthander di Flavio Faggioni, uno dei migliori in campo, al 36.36 per il parziale 5 a 3.

Terza frazione equilibrata fino al tiro di Virta al 54.55 che becca il nostro portiere non molto preparato e sigla il 6 a 3. Le aquile provano rifarsi sotto e Stefan Palla al 57.26 ci riporta sotto di due gol. Tenta il tutto per tutto Robert Chizzali con un sesto uomo in campo al posto del portiere, ma Hilden al 59.15 a porta vuota firma il definitivo 7 a 4.

Con questa ennesima brutta sconfitta l’HCM L.E.A. perde di vista definitivamente una così sperata quarta o quinta posizione di classifica.

Caldaro Rothoblaas – HC Merano L.E.A. 7:4 (1:1, 4:2, 2:1)

httpvh://www.youtube.com/watch?v=HpgeyUTiKqA

Tags: