CO26 – Roana-Zoldo, la terza è di rigore

(Com. Stampa HC Roana ADA) – Mercoledì 26 gennaio, ore 21.00, all’Odegar va in scena il recupero della seconda giornata, sull’altopiano salgono dalle valli bellunesi i giocatori dello Zoldo.
Primo tempo all’insegna dell’equilibrio, le due squadre si affrontano a viso aperto, con Roana più pericolosa, soprattutto sui rimbalzi lasciati dal portiere Zoldano. Dall’altra parte, un ottimo Bonomo, portiere altopianese all’esordio dal primo minuto, blocca in sicurezza più volte i Menghetti & Co. Lasciandoli a bocca asciutta. Il tempo si conclude a reti bianche dopo un bello spettacolo.
Il secondo tempo inizia sulla stessa lunghezza d’onda del primo, al 22.30 Boris Meneghetti, dopo un’azione ben orchestrata dai compagni, trova il pertugio giusto per battere Bonomo e porta avanti i suoi. Nemmeno un giro di lancetta che Roana, con Zenobini, ben imbeccato da Stella a centro area, che riporta la partita in equilibrio, 23,10, uno pari. La partita comunque continua ad offrire emozioni, con Zoldo più pericoloso dei padroni di casa ma un grande Bonomo si fa trovare sempre pronto. Quando anche il secondo tempo sembra finire in parità, ecco che Frigo dall’ingaggio difensivo serve Basso che si invola in contropiede solitario, e con una pregevole finta, mette sotto l’incrocio in back al 38.33. secondo drittel che si chiude sul 2-1 per la squadra di casa.

Nel terzo periodo continua a regnare l’equilibrio, con azioni da entrambe le parti, Roana però risulta più pericoloso, in più occasioni con Zenobini i ragazzi dell’altopiano falliscono la rete. Il gol è comunque nell’aria, in situazione di power play, Mauro Ferro serve Stella dietro la gabbia, che di prima intenzione serve Zenobini a centro slot, tiro al volo e Rizzardini rimane inchiodato, 3-1 al 47.38. Non è finita però, dopo un paio di ghiottissime occasioni, ancora sulla stecca di Zenobini, ecco che Ivan Meneghetti al 52.55 parte dalla blu, gira dietro la porta di Bonomo, si accentra e seppur contrastato riesce a tirare e a trovare l’angolo vincente per accorciare le distanze. Il nervosismo tradisce però i cimbri, Zenobini al 53.59 prende una stupida ed inutile penalità, al 54.24 sul power play successivo, Damian servito sulla blu, batte sul palo lontano Bonomo per il pareggio. Nel minuto finale dell’incontro Zenobini ha ancora la possibilità di chiudere il match ma dopo una splendida finta, si presenta di fronte a Rizzardini e gli tira praticamente addosso.
3-3 al 60°, il regolamento dice rigori, per Zoldo comincia Pol, che viene ipnotizzato da Bonomo, Petrone, per Roana, segna, lo zoldano Soccol viene respinto ancora da Bonomo, Zenobini trafigge Rizzardini, Boris Meneghetti fa volare la borraccia sull’incrocio di Bonomo, Mauro Ferro sbaglia, Bonomo para anche sull’altro fratello Soccol, e quindi capitan Basso chiude la partita fintando i tiro e scartando il portiere zoldano.

HC Roana ADA – USG Zoldo Valcellina 6 – 4 dtr (0-0,2-1,1-2,3-1)
HC Roana ADA: 1 Bonomo, 77 Oddone, 17 Slaviero (A), 3 Basso (C), 47 Scalabrin, 32 Petrone, 91 Frigo (A), 8 Ferro M., 21 Serembe, 87 Stella S., 10 Zenobini, 14 Strazzabosco, 9 Vendraminetto. ALL. Munari
USG Zoldo: 1 Rizzardini D., 54 Gratz, 11 Meneghetti B., 8 Meneghetti Iv.(C), 6 Soccol C., 4 Belfi, 44 Pol, 50 Rizzardini M., 24 Soccol D., 46 Provo, 13 Damian, 39 Lane. ALL. Meneghetti I.
Reti: 22.30 Meneghetti B., 23.10 Zenobini (Stella), 38.33 Basso (Frigo), 47.38 Zenobini (Stella, Ferro M.), 52.55 Meneghetti I., 54.24 Damian (Soccol D., Meneghetti B.)
Penalità HC Roana ADA 12, USG Zoldo Valcellina 12
Spettatori: 50 ca
Arbitri: Ignazzi, Agostini.