Ladies – Il Bolzano vince il quarto derby

(com. stampa EV Bozen 84) – Due reti di Diana Da Rugna e una ciascuna di Samantha Gius e Hanna Elliscasis piegano le Lakers nel quarto e ultimo incontro di regular season. Buon esordio della rientrante Anne Palaoro dopo soli due allenamenti. Con le Eagles prive di Nadine Zaccherini (partita U15) coach Max Fedrizzi mette l’austriaca Sabrina Stubner in difesa. Il transfer delle Eagles è in campo nonostante una fastidiosa influenza intestinale che sembra mietere vittime in tutti gli ambienti hockeyistici.

Dopo il perentorio 7:0 contro le Lakers domenica scorsa, le ragazze di Markus Sparer affrontano la partita con una grinta ben diversa. Il rientro del portiere Rita Flor sembra galvanizzarle. Il gioco aggressivo poi non piace proprio alle Eagles che faticano sempre.
Per tutta la partita le due portiere 15enni, appunto Rita Flor per le Lakers e Daniela Klotz per le Eagles si ergono a più riprese a protagoniste. Le Eagles tentano la carta del gioco corale, le Lakers si affidano alle sortite della veloce Tanja Larger che mette spesso in crisi la retroguardia delle Eagles dando a Dani Klotz la possibilità di mettersi in mostra. E dove non arriva lei c’è il palo. Apre le marcature la Eagle Samantha Gius che non sbaglia un appoggio di Evelyn Bazzanella. La partita sembra finalmente andare per il verso giusto per le padrone di casa. Tuttavia tutti i tentativi di raddoppiare falliscono fino alla sirena del primo periodo.

Il secondo tempo mette in luce la difficoltà delle Eagles di concretizzare le numerose occasioni che creano. Tanto orientamento all’attacco può essere dannoso. Lo dimostra Tanja Larger, chi altri, che si impossessa del disco a centro campo, dribbla tutte le avversarie attonite e mette nel sacco. Sull’1:1 tutti nello spogliatoio.
La musica non cambia nel terzo tempo. Le Eagles premono per risolvere la partita in proprio favore, Le Lakers si rendono pericolose in contropiede. Tra le fila delle Eagles si fanno largo ricordi di metà dicembre quando le Lakers erano riuscite e spillare loro un punto costringendole ai penalty. Le Eagles aumenano la pressione e la precisione e la maggiore concentrazione e freschezza, a differenza delle Lakers giocano costantemente con 3 linee, alla fine pagano. Diana Da Rugna mette nel sacco il 2:1 emulata poco dopo da Hanna Elliscasis che porta il risultato sul 3:1 per le Eagles. La partita è virtualmente chiusa. Grazie anche al miracoloso salvataggio del portiere delle Eagles su Tanja Larger. Il 4:1 finale ancora di Diana Da Rugna in definitiva è una punizione troppo severa per una squadra che ha saputo tenere testa alle più quotate Eagles per tutta la partita.

EV Eagles Bolzano – Appiano Laker 4-1 (1-0, 0-1, 3-0)
Reti: 7:28 (1-0) Gius (Bazzanella), 25:57 (1-1) T. Larger (Prossliner, Sparer), 44:23 (2-1) Da Rugna (Gius, B. Larger), 44:50 (3-1) Da Rugna, 49:10 (4-1) Elliscasis (Da Rugna)
EV Bozen Eagles: Klotz Daniela (Meraner Franziska); Bazzanella Evelyn, Angeloni Michela, Sacchi Anke, Zaccherini Nadine, Da Rugna Diana, Larger Beatrix, Pramstaller Deborah, Elliscasis Hanna, Kaser Waltraud, Gius Samantha, Alberghina Maria Grazia, Bonafini Eleonora, Stubner Sabrina, Farinella Miriam, Palaoro Anne. Allenatore: Fedrizzi Max
HC Appiano Lakers: Flor Rita (Eisenstecken Sophie), Pernstich Maria, Morandell Jana, Gallmetzer Lisa, Larger Tanja, Prossliner Doris, Sparer Katharina, Orlandini Anneke, Messner Claudia, Mederle Marion, Hafner Barbara, Florian Anna. Allenatore: Sparer Markus
Penalità: Eagles – Lakers 10-10 (6-2, 4-6, 0-2)

[TABLE=139,0]