CU26 – Il Pieve Cadoreasfalti vince il recupero

(com. stampa HC Pieve di Cadore, Ivano Salvetti) – Il Pieve Cadoreasfalti recupera la 15ª di campionato rinviata il 5 gennaio contro il Laives e va all’incasso dei 2 punti con più fatica di quanto dica il risultato finale.
Il fanalino di Coda Laives si presenta allo stadio Olimpico di Cortina contro la squadra rivelazione del campionato senza timori reverenziali e accende subito le polveri andando a segno dopo due soli giri di lancetta d’orologio.
Per gli orsi Cadorini si tratta  di una doccia fredda imprevista e ci vogliono parecchi minuti prima che suoni la sveglia della riscossa.
Nel frattempo la squadra della periferia di Bolzano si porta minacciosa in più occasioni nei pressi del goalie VALLE DA RIN Martino che con maestria evita la doppia capitolazione.
A tirare fuori i Cadoreasfalti da quel buco nero dove si sono inopinatamente cacciati sono ancora una volta i gemelli RAPISARDA, è Sebastiano ad imbeccare millimetricamente sulla linea blu il fratello Luca che con una velocissima incursione uccella sotto l’incrocio l’incolpevole estremo del Laives.

Ora l’inerzia della partita cambia direzione ma il suono della prima sirena manda tutti nello spogliatoio sul punteggio di parità.
Minuti iniziali della seconda frazione tutti favorevoli ai padroni di casa che, dopo un power play da dimenticare, riescono a passare in vantaggio grazie ad una travolgente azione tra Fabio ALVERA’ e  Luca RAPISARDA che servito da un delizioso assist spara al volo in diagonale “bucando” per la seconda volta la rete delle pantere.
Neanche il tempo di gioire che i giocatori in casacca bianca impattano il match grazie ad una dormita collettiva della difesa gialloblù.
Tutto da rifare, ma oggi i giocatori del Presidente Panciera vogliono il risultato pieno e l’onnipresente Stefano VECELLIO  esplode una sassata dalla blu riportando in vantaggio i propri colori, sembra il gol che spezza le reni all’avversario ed invece la reazione della squadra di San Giacomo di Laives è immediata e in una confusa mischia in area è un maldestro tocco con la punta della  stecca di Luca ZANATTA ad ingannare il proprio portiere VALLE DA RIN e così si ritorna in perfetto equilibrio.
Quando anche il secondo tempo sembra dover concludersi in parità è una superiorità numerica a far sorridere il Pieve di Cadore che sempre con Stefano VECELLIO  riesce a perforare la rete del Laives e concludere in vantaggio per 4 a 3
Nell’ultimo tempo il Laives ce la mette tutta, anche se disordinatamente, per impattare l’incontro, ma il Pieve di contro ribatte colpo su colpo e a sua volta le prova tutte per chiuderlo.
Non mancano clamorose azioni da rete ed i giocatori targati Cadoreasfalti si divorano in 3 contropiedi fotocopia altrettante nitide occasioni, ma è il rientrante Romeo POLATO a chiudere la pratica realizzando a 10’ dal termine della contesa la rete della sicurezza, troppo è il vantaggio acquisito ed il Laives ha finito le energie, nell’ultimo minuto la squadra dell’Alto Adige tenta la mossa della disperazione, toglie il portiere ma proprio sul filo dell’ultima sirena e Demis ZANOL a far centro a porta vuota siglando il definitivo 6 a 3.
Per i Cadoreasfalti si tratta di 2 punti preziosissimi che probabilmente segnano il raggiungimento dell’obiettivo stagionale, la qualificazione Play Off.
Domenica prossima i Cadoreasfalti attendono i secondi in classifica del Pergine e il team leader, TALAMINI Giancarlo, chiede massima concentrazione perché vuole raggiungere la qualificazione matematica con alcune giornate d’anticipo, le linci trentine sono avvertite.

Pieve/Cadoreasfalti – Laives 6 a 3 ( 1-1  3-2  2-0 )  
Per il Pieve: Luca RAPISARDA – Luca RAPISARDA – Stefano VECELLIO – Stefano VECELLIO – Romeo POLATO – Demis ZANOL

-> Risultati e classifica completa