Il 60° Minuto: Ron Wilson fa 600

Serata ricca quella NHL con ben 10 sfide andate in scena in giro per le piste del nordamerica; sonante vittoria interna per Boston su Ottawa, mentre si affermano ai rigori Hurricanes e Islanders. Battuta d’arresto per l’ altra franchigia della “grande mela” , i Rangers, che vedono stoppata la loro serie positiva dagli Habs corsari all’ MSG. 600esima affermazione in carriera per il coach dei Leafs, Ron Wilson, che porta a casa il match dello Shark Tank contro San José.

I risultati:

Ottawa Senators – Boston Bruins 0-6 (0-2; 0-3; 0-1)
Montreal Canadiens – New York Rangers 2-1 (0-1; 1-0; 1-0)
Calgary Flames – Carolina Hurricanes 5-6 SO (2-2; 1-3; 1-0; 0-0 OT; 0-1 SO)
Vancouver Canucks – New York Islanders 4-3 SO (1-0; 1-1; 1-2; 0-0 OT; 1-0 SO)
Phoenix Coyotes – Columbus Blue Jackets 4-3 (0-2; 2-1; 2-0)

Washington Capitals – Florida Panthers 3-4 OT (0-2; 2-1; 1-0; 0-1 OT)
Philadelphia Flyers – Buffalo Sabres 5-2 (1-2; 1-0; 3-0)
Minnesota Wild – Nashville Predators 1-5 (1-1; 0-1; 0-3)
Edmonton Oilers – Dallas Stars 2-3 (0-1; 0-1; 2-1)
Toronto Maple Leafs – San Josè Sharks 4-2 (0-1; 0-0; 4-1)

Vittoria nettissima per i Bruins che davanti ai propri tifosi si impongono per 6-0; a segno dopo poco più di 3 minuti con Bergeron i padroni di casa raddoppiano prima della metà del periodo iniziale grazie alla realizzazione di Wheeler (Seguin-Krejci).Nel periodo centrale è ancora Bergeron a portare a 3 le reti di vantaggio di Boston battendo Elliott. I Bruins non pensano lontanamente a fermarsi e arrivano anche il quarto sigillo con Marchand (Seidenberg) e il quinto con Seguin (Krejci-Chara); a questo punto il coach dei canadesi fa uscire Elliott per Mike Brodeur ma il match non cambia direzione e anzi Bergeron (Marchand) fa a tempo a firmare l’ Hat Trick nel terzo parziale. Shutout numero 6 per il goalie di Boston Tim Thomas.
Ron Wilson festeggia le 600 vittorie da dietro la balaustra andando a imporsi con i suoi Leafs in terra Californiana; andati sotto per la rete di Marleau (Thornton-Demers) i Leafs, dopo un periodo centrale con il goalie Reimer sugli scudi (21 salvataggi per lui nel secondo parziale) arrivano prima al pareggio con Kessel (Bozak-Crabb) per poi metter la freccia con la rete in Power Play MacArthur (Kaberle-Kulemin). Passa poco più di un minuto ed ancora Marleau (Thornton) porta il match nuovamente in equilibrio realizzando la doppietta personale ma i Leafs hanno deciso di far festeggiare il loro coach e prima Gunnarsson (Phaneuf-Armstrong) e poi la seconda rete personale della serata di MacArthur (Grabovski-Kulemin) contribuiscono a portare alla vittoria la franchigia canadese.
Passiamo ora a dare il consueto sguardo alle 3 stelle della serata: terzo posto per Jussi Jokinen (Carolina) autore di 2 reti e un’assist nella vittoriaagli shootout sui Flames. Secondo gradino del podio per Patrice Bergeron (Boston) autore come detto della tripletta nella larga affermazione dei Bruins su Ottawa. Primo posto invece per Daniel Briere (Philadelphia) autore di un goal e 3 assist nel 5-2 dei Flyers sui Sabres. Da ricordare anche le doppiette di Marleau (S. José), MacArthur (Toronto), Hartnell (Philadelphia), Johansson (Washington) e Spaling (Nashville)