L’Interspar Bolzano vince in trasferta contro il Valpellice 6:2

(Com. stampa – HC Bolzano) – L’HC Interspar Bolzano fa dimenticare subito la deludente prova di giovedì sera contro il Fassa e batte in trasferta, in un “Cotta Morandini” esaurito con oltre 2.300 spettatori presenti, il Valpellice per 6:2. Per i biancorossi è il terzo successo consecutivo contro i piemontesi nei quattro incontri disputati quest’anno. Con questa vittoria il Bolzano rimonta in classifica un punto al Renon, che stasera si è imposto ai rigori sulla capolista Val Pusteria. La formazione brunicense rimane in testa con 72 punti, davanti al Renon (64) ed al Bolzano (63).

L’allenatore bolzanino Adolf Insam stasera ha riproposto la medesima formazione schierata nell’ultima uscita stagionale contro il Fassa, senza gli infortunati Christian Walcher e Mika Lehtinen. L’allenatore del Valpellice, Barry Martinelli, dal canto suo ha dovuto rinunciare all’ex di turno Trevor Johnson. Il difensore italo-canadese dovrà stare fermo per un paio di settimana a causa di un infortunio al ginocchio, subito nella sfida contro l’Asiago.

Il Bolzano parte bene e si porta subito in vantaggio. Al 3.40 inserimento centrale di Michael Busto che segna l´1:0. Per il 25enne difensore italo-canadese è il primo centro in Serie A nelle sua quarta partita con la maglia del Bolzano. I padroni di casa pareggiano all’11.32 con Alex Nikiforuk, che sorprende la difesa bolzanina con uno scatto bruciante e sigla l’1:1. Con questo risultato si chiude anche il primo tempo. Il periodo centrale inizia con il raddoppio dell’HCB. Al termine di una prolungata azione Stefan Zisser, servito da Bernard e Mazzolini, segna di rovescio il 2:1 Al 27.20 si deve accomodare in panca puniti Ryan McDonough ed il Bolzano passa in superiorità numerica con Giulio Scandella: 3:1, sesto sigillo stagionale dell’attaccante bolzanino. Un minuto più tardi l’arbitro Bosio manda in panca puniti Marco Insam e questa volta il Bolzano segna il 4:1 in inferiorità, ancora con Zisser. All’inizio del terzo tempo Ryan Mcdonough riporta sotto il Valpellice, accorciando le distanze in doppia superiorità numerica (Fretter e Zisser in panca puniti), ma subito dopo i biancorossi chiudono la partita con due reti segnate in soli 53 secondi da Rhett Gordon e Colton Fretter, entrambi in power play. Un 6:2 che taglia le gambe ai piemontesi. I biancorossi controllano poi l’incontro e portano a casa tre importanti punti per la lotta per il secondo posto in classifica.

Lotta che potrebbe già decidersi giovedi 13 gennaio a Collalbo, quando i vice-campioni d’Italia del Renon ospiteranno i biancorossi. Il Bolzano guarda con fiducia a questa partita. Infatti quest’anno si sono aggiudicati tre dei quattro derby disputati.

Arce Valpellice – HC Interspar Bozen 2:6 (1:1, 0:3, 1:2)

Arce Valpellice: Kevin Regan (Andrea Rivoira); Mitch Ganzak, Aries Saviels, Ryan Martinelli, Florian Runer; Luciano Aquino, Ryan McDonough, Anthony Aquino, Alex Nikiforuk, Pat Iannone, Marco Pozzi, Luca Frigo, Alex Silva, Pietro Canale, Fabrizio Castagneri. Allenatore: Barry Martinelli
HC Interspar Bozen: Matt Zaba (Günther Hell); Alex Egger, Rosario Ruggeri, Christian Borgatello, David Ceresa, Michael Busto; Colton Fretter, Danny Irmen, Giulio Scandella Nick Mazzolini, Marco Insam, Rhett Gordon, Enrico Dorigatti, Mike Souza, Stefan Zisser, Anton Bernard. Allenatore: Adolf Insam 
Arbitri: Giancarlo Bosio e Fabio Lottaroli (Pier Lorenzo Chiodo, Andrea Moschen)
Reti: 0:1 Michael Busto (3.40), 1:1 Alex Nikiforuk (11.32), 1:2 Stefan Zisser (22.04), 1:3 Giulio Scandella (28.53), 1:4 Stefan Zisser (29.49), 2:4 Ryan Mc Donough (42.40), 2:5 Rhett Gordon (44.04), 2:6 Colton Fretter (44.57)
Minuti penalità: Valpellice 16 – Bolzano 20
Tiri in porta: Valpellice 25 – Bolzano 43
Spettatori: 2320

httpvh://www.youtube.com/watch?v=MZM6lS0QPgA

Tags: