Il 60° Minuto: Ultimo minuto fatale ai Bruins, Rinne decisivo per Nashville

Nelle sempre numerose partire del sabato, i Flyers di misura superano in casa i Devils sempre più in crisi di risultati, Avalanche cadono ancora in casa contro gli Islanders recuperando almeno in questo caso un punto all’OT.
Tra Bruins e Canadiens dopo un intesa lotta la spuntano i canadesi vittoriosi al supplementare, per i Lightning invece successo esterno sul ghiaccio dei Senators.
Nelle due ultime partite per quanto riguarda la Eastern Conference stop casalingo dei Penguins fermati dagli Wild; per Florida invece un altra partita persa subendo la rimonta degli avversari.
Spostandosi di Conference Rangers corsari contro St Louis, così come i Sabres contro i Coyotes; gli Sharks si piagano ai Predators che incamerano così la quinta vittoria consecutiva; nel big match tra Canucks e Red Wings la spuntano i giocatori di Detroit che agli SO fermano la striscia di vittorie dei canadesi.

Per concludere i Kings padroni di casa in un match dai molti gol battono i Bluejackets.

I Risultati:

New Jersey Devils-Philadelphia Flyers 1-2 (0-2;1-0;0-0)
New York Islanders-Colorado Avalanche 4-3OT (2-2;1-0;0-1;1-0)
Boston Bruins-Montreal Canadiens 2-3OT (0-0;2-0;0-2;0-1)
Tampa Bay Lightning-Ottawa Senators 2-1 (0-0;0-1;2-0)
Minnesota Wild-Pittsburgh Penguins 4-0 (2-0;0-0;2-0)
Florida Panthers-Washington Capitals 2-3 (1-0;0-1;1-2)
New York Rangers-St Louis Blues 2-1 (0-0;2-1;0-0)
Buffalo Sabres-Phoenix Coyotes 2-1OT (0-0;1-1;0-0;1-0)
Nashville Predators-San Jose Sharks 2-1 (1-0;0-1;1-0)
Detroit Red Wings-Vancouver Canucks 2-1SO (0-0;0-1;1-0)
Columbus Bluejackets-Los Angeles Kings 4-6 (0-3;1-1;3-2)

In una delle “classiche” dell’hockey nord americano i Canadiens in rimonta superano i Bruins che fino a due minuti dal termine avevano mantenuto con efficacia il vantaggio.
Il primo tempo è di studio per le due squadre che tentano di farsi dal male, ma i due goalie sono attenti a difendere le loro gabbie.
Nel secondo parziale di gioco gioco, il grande protagonista è Bergeron (Wheeler-Marchand) che prima al 04:18 porta in vantaggio i suoi con un gol da distanza ravvicinata e poi al 12:27 firma il secondo gol scaturito da una mischia nello slot da lui risolta Bergeron (Recchi-Chara).
In vantaggio per due reti Boston pensa a difendere il risultato e Thomas sopratutto nel terzo tempo è costretto agli straordinari; a dire la verità i Canadiens all’inizio del tempo avevano realizzato il 2-1 poi però annullato per stecca alta.
La pressione da sopportare per Boston è però tanta, un azione pericolosa a 5 minuti dalla fine avrebbe potuto portare al gol del 3-0 ma Price è attento e sventa i piani dei Bruins.
Da un ingaggio alla sinistra di Thomas, nasce un tiro che Gomez (Darche) devia mandando il goalie fuori tempo riaprendo i giochi al 17:38.
I minuti passano rapidi con i padroni di casa che tolgono Price per far posto ad un uomo di movimento; la mossa paga e Gionta (Wisniewski-Pacioretty) al 19:12 firma il pari.
Boston è costretta all’Ot e qui perde la testa concedendo la superiorità numerica, Montreal ringrazia e con Pacioretty (Subban-Gill) competa la rimonta vincendo l’incontro.

Nashville vince ancora, ed è la quinta vittoria consecutiva per la squadra, ma gran merito questa volta va al goalie Rinne che bombardato dagli Sharks è risuscito a concedere solo una rete.
Gli squali sono costretti per la seconda volta in pochi giorni a vedere il goalie avversario trionfare sul proprio attacco, prima Miller e adesso Rinne.
San Jose domina dall’inizio alla fine l’incontro concedendo solo poche azioni agli avversari, ma quanto basta per farsi segnare due gol, il primo sul rebound concesso da Niemi lo realizza Legwand.
Nel secondo periodo una bella conclusione di Couture (Clowe) finisce la sua corsa nel sette alla sinistra di Rinne con il goalie dei Predators che nulla può.
Nel terzo tempo però Kostitsyn (Hornqvist-Goc) riesce da posizione angolata dopo la respinta di Niemi a trafiggere nuovamente la porta di San Jose portando, questa volt in maniera definitiva in vantaggio Nashville; i padroni di casa infetti nonostante i numerosi tentativi non riescono più a pareggiare.

Tra le stelle della serata prima posizione per il goalie degli Wild Jose Theodore 26-26 che con il suo shutout ha tenuto a bada l’attacco dei pinguini; seconda posizione per Jarret Stoll con 2 gol all’attivo nella sfida contro i Bluejackets.
Per concludere ecco un altro goalie che con le sue parate ha bloccato i denti degli squali che sono risusciti solo ad addentare per una volta la preda Pekka Rinne 42-43 (Nashville).
Ricordiamo inoltre Jeremy Colliton (New York Islanders), Milan Hejduk (Colorado), Patrice Bergeron (Boston) e Rick Nash (Columbus).