Il 60° Minuto: Pittsburgh liquida i Lightning con un pesantissimo 8-1

Vigilia dell’epifania sul ghiaccio con 6 match in programma oltreoceano, vediamo subito i risultati: ad est successo di misura dei Rangers sugli Hurricanes, sono invece incontenibili i Penguins che polverizzano i Lightning, prima di passare ad ovest c’è da registrare il successo esterno di Atlanta a Florida.
Per quanto concerne l’ovest invece Vittoria esterna di Dallas a Chicago, così come Nashville ad Anaheim; i Canucks invece vincono in casa sui Flames.

I risultati:

Carolina Hurricanes-New York Rangers 1-2OT (0-0;0-0;1-1;0-1)
Tampa Bay Lightning-Pittsburgh Penguins 1-8 (0-5;0-2;1-1)
Atlanta Thrashers-Florida Panthers 3-2 (2-1;1-0;0-1)
Dallas Stars-Chicago Blackhawks 4-2 (2-0;0-2;2-0)
Calgary Flames-Vancouver Canucks 1-3 (0-2;0-1;1-0)
Nashville Predators-Anaheim Ducks (1-0;1-0;2-1)

Sconfitta pesante per i Lightning ma le avvisaglie di una “serata difficile” gli ospiti c’è erano state infatti dopo appena sette secondi Malkin ha portato in vantaggio i suoi.
Da qui in avanti più che di una partita si può parlare di un tiro al bersagli da parte dei padroni di casa; in 10 minuti l’incontro ahimè per la squadra ospite è segnato, Conner (Lovejoy-Cooke), Kennedy (Letang), Kunitz (Crosby-Dupuis) portano il parziale sul 4-0.
In gabbia per gli ospiti i goalie si susseguono, al partente Roloson subentra Ellis nella seconda parte del primo periodo.
Negli ultimi minuti del primo periodo Kunitz (Goligoski-Letang) in PP arrotonda ancora il risultato; nel secondo tempo ritorna tra i pali Roloson e Stamkos fallisce il rigore del 4-1.
Pittsburgh allora colpisce ancora prima con Letestu(Kennedy-Goligoski) e poi con Kunitz (Goligoski-Letang) che festeggia così la seconda tripletta in carriera.
Nel terzo parziale di gioco da segnalare il gol della bandiera di Hall (Thompson-Tyrell) e l’ottavo e definitivo gol di Pittsburgh segnato da Goligoski (Conner-Lovejoy).

Dallas vittoriosa sul ghiaccio di Chicago grazie al Power Play che su tre opportunità concesse dagli avversari fa filotto realizzando altrettanti gol.
Prima apre le marcature capitan Morrow (Eriksson-Niskanen) mentre a raddoppiare ci pensa Ribeiro (Richards-Morrow).
Nel secondo parziale di gioco si svegliano i padroni di casa che prima con un azione personale di
Pisani (Bickell-Hjalmarsson) e poi con la rete di Kopecky (Kane-Cullimore) pareggiano; i Blackhawks avrebbero anche raggiunto il vantaggio se il rigore tirato da Stalberg non avesse colpito palo, traversa ed ancora palo con Lehtonen ovviamente fuori causa prima di finire fuori.
Dallas superato il secondo tempo, chiude nel terzo i conti con l’ennesimo PP che si concretizza grazie a Ribeiro (Richards-Daley); a coronare poi la splendida prova degli special team degli Stars ci pensa Ott (Eriksson) che in inferiorità numerica a porta vuota fissa il risultato sul 4-2.

A chiudere come sempre le stelle di serata, dove troviamo al primo posto Roberto Luongo 43-44 (Vancouver) che ha come una diga arginato le offensive dei Flames.
Seconda posizione invece per Alex Goligoski (Pittsburgh) 1 gol e 3 assist, da lui sono passate numerose azioni che hanno permesso ai pinguini di asfaltare gli avversari; al terzo posto Pekka Rinne 40-41 (Nashville) che ha bloccato le numerose iniziative dei Ducks.
Ricordiamo poi Chris Kunitz (Pittsburgh) autore di una tripletta e le doppiette di Mike Ribeiro (Dallas) e Rich Peverley (Atlanta).