WM U18 Donne – Svizzera quasi salva. Cechia e Finlandia in semifinale

di Marco Depaoli

I sogni di gloria della Germania terminano ai quarti. La Repubblica Ceca, salvatasi l’anno scorso al relegation round, non permette alle tedesche di confermarsi tra le prime 4 al mondo. Sblocca il risultato la Cechia a metà partita e raddoppia dopo 51 secondi del terzo tempo. La tedesca Spielberger riaccende le speranze al 51° ma in powerplay la Repubblica Ceca trova il 3-1 e la semifinale.
La Repubblica Ceca dopodomani alle 19 andrà in pasto agli Stati Uniti. Nella partita d’esordio finì 11-0 per le americane, 15-0 l’anno scorso, 18-0 due anni fa, 8-0 nel 2008.

Germania-Rep. Ceca 1-3 (0-0, 0-1, 1-2)
Reti: 30:42 (0-1) Solnickova, 40:51 (0-2) Chmelova, 50:22 (1-2) Spielberger, 53:19 (1-3=PP) Tejralova
Tiri: 23-39

___________________

Il quarto di finale del derby scandinavo dice Finlandia ai supplementari. Uno smacco per la Svezia che proprio a Stoccolma perde il primato europeo e dovrà accontentarsi del quinto posto, sempre che riesca a battere la Germania. Lo scorso anno nella finale per il bronzo vinsero le scandinave 7-3.

Due volte in vantaggio (il secondo in doppio powerplay) la Finlandia si fa prendere in entrambe le occasioni dalle svedesi. La rete durante l’overtime non ammette invece replica e dopo un minuto e 46 di supplementari la Finlandia va in semifinale contro il Canada. Nel girone preliminare finì 6-0 per le Nord Americane, stesso risultato per l’altro precedente di due anni fa al mondiale di Füssen. Nel 2008 le canadesi vinsero con un indecoroso 17-0.

Svezia-Finlandia 2-3 ot (0-0, 1-2, 1-0, 0-1)
Reti: 20.50 (0-1) Tulus, 28.00 (1-1=PP) Backlin, 35.55 (1-2=PP2) Kotkaslahti, 47.54 (2-2) Lowenhielm, 61.46 (2-3=PP) Valkama
Tiri: 31-37

___________________

Nella serie alla meglio delle tre gare di relegation round la Svizzera fa sua la prima. L’allenatore Dominik Schär forse non soddisfatto del portiere Heim (83,53%) schiera in porta Tamara Klossner che lo ringrazia con uno shutout. Decisiva soprattutto nella prima frazione quando il Giappone spinge di più ma il parziale termina sullo 0-0. Tre reti su 4 vengono segnate con una o due giocatrici in più e la neopromossa Svizzera attende la seconda partita di dopodomani con più tranquillità.

Giappone-Svizzera 0-4 (0-0 , 0-2 , 0-2)
Reti: 37:41 (0-1=PP2) Stadler, 38:02 (0-2=PP) Lehner, 48:33 (0-3) Zollinger, 53:28 (0-4=PP) Stadler
Tiri: 28-35

freccia dx WMU18 Donne   Nessuna sorpresa, Svizzera per non retrocedere Calendario completo, albo d’oro e formazione svizzera