Mondiali U20 – Svizzera fuori a testa alta. Passa il Canada

Canada-Svizzera 4-1 (1-1, 1-0, 2-0)
La Svizzera ha sognato a lungo ma il Canada dopo le critiche del post-Svezia non poteva sbagliare. Nemmeno la storia è dalla parte degli europei: nei 18 precedenti ai mondiali under 20 nessuna vittoria svizzera, 32 reti fatte e 122 subite.
Eppure la Svizzera passa incredibilmente in vantaggio all’1:09: resistendo alle sempre veementi cariche dei terzini canadesi gli svizzeri riescono a tenere il disco dietro alla gabbia di Mark Visentin (schierato dopo le feroci critiche canadesi contro Roy) e Pestoni di rovescio con un colpo a sorpresa indirizza verso la porta il disco che si infila tra il palo e il gambale del portiere.
Il Canada non accetta il risultato e ha una ghiotta occasione in 5 contro 3, ma l’occasione più clamorosa viene sprecata non cogliendo un tip-in su un taglio. Il pareggio arriva in powerplay ma al 15:06 (fuori Bärtschi per colpo di bastone): classico schema da 5 contro 4 con passaggio di Schenn dalla sinistra della porta verso lo slot, con Johansen che sbuca da dietro i difensori per battere in rete. Il portiere Conz mantiene il pareggio al 17° bloccando un tiro ancora di Johansen solo davanti a lui. Al 21:18 il tartassato Conz compie un vero e proprio miracolo su Foligno che a botta sicura raccoglie un passaggio da dietroporta. Il goalie del Langnau sventa stendendosi in scivolata e bloccando in un secondo momento il disco tra i gambali.

Curioso caso quello dei fratelli Foligno, di chiare origini italiane: Marcus sta ben impressionando con la nazionale canadese mentre il fratello Nick nelle ultime due edizioni ha difeso la maglia degli Stati Uniti. Un caso raro ma non unico: abbiamo già visto i fratelli Rucchin (Steve e il compianto Larry) guardarsi all’ingaggio uno col Canada e uno con l’Italia, e i fratelli Reichel (Martin e Robert) a dividersi tra nazionale tedesca e ceca. Prima ancora negli Anni 50 Frantisek Tikal difendeva la maglia della corazzata cecoslovacca mentre il fratello Zdenek scappò dal regime per prendere la cittadinanza australiana e giocare di conseguenza in quella nazionale.

I miracoli del miglior portiere dello scorso mondiale non possono fare nulla al 37:28 quando il Canada segna il 2-1. Despres dalla metacampo filtra verso l’accorrente Ashton che con lo stesso movimento filtra a sua volta a Cizikas che si invola in 2 vs 1 davanti a Conz, finge il passaggio a Leblanc e trafigge il goalie svizzero di polso sul palo destro protetto dalla pinza. Il Canada pressa sempre più ma Conz rimedia agli errori dei compagni. Il 3-1 che mette in ginocchio la Svizzera arriva al 44:17. Eakin va a rincorrere il difensore svizzero dietro la porta di Conz, Leblanc intercetta l’uscita di zona elvetica disturbata, si smarca e raccoglie il passaggio finale di un fraseggio da “torello” infilando il disco con un colpo secco. Tolto Benjamin Conz (46 parate), con una Svizzera che fatica a tenere il disco normalmente, il gol a porta vuota del 4-1 arriva subito: il tocco vincente al 58:01 è di Kassian, tornato in pista dopo la squalifica di due turni.

La Svizzera si dovrà accontentare della finalina per il 5° posto, il Canada prepara le armi per la semifinale di fuoco contro gli Stati Uniti. La cabala è favorevole alle Foglie d’Acero: nel 2008 i canadesi furono costretti a giocarsi i quarti giungendo secondi nel proprio girone, vinto anche allora dalla Svezia. Superati i quarti e la semifinale contro gli USA andarono a conquistare l’oro.
“We want USA” urlano dalla HSBC Arena. I fan canadesi sono carichi ma con la stessa domanda: quale portiere schiererà Dave Cameron?

Relegation Round
Slovacchia-Norvegia 5-0 (2-0, 0-0, 3-0)
La Slovacchia ipoteca la salvezza battendo 5-0 la Norvegia, che torna in Div 1. Quattro gol e un assist per il capitano Richard Panik (12:25, 13:03 e a porta vuota al 53.29 e 55.05). Il 3-0 è stato realizzato da Majdan al 51.01). Stanotte se la Repubblica Ceca batterà la Germania i giochi saranno già fatti con cechi e slovacchi confermati in Top Division e tedeschi retrocessi con i norvegesi un anno dopo la promozione.

Classifica:
.       P.ti G V V+ P+ P +/- gol
Slovacchia 5 2 1  1  0 0  +6 7:1
R. Ceca    3 1 1  0  0 0  +2 2:0
Germania   1 1 0  0  1 0  -1 1:2
Norvegia   0 2 0  0  0 2  -7 0:7

freccia dx Mondiali U20   Svizzera ai playoff. Russia, che fatica I risultati e il calendario completo
freccia dx Mondiali U20   Svizzera ai playoff. Russia, che fatica presentazione e roster svizzero
freccia dx Mondiali U20   Svizzera ai playoff. Russia, che fatica Mondiali Under 20 2010

freccia dx Mondiali U20   Svizzera ai playoff. Russia, che fatica Mondiali Div 1 – Gr. A Bielorussia
freccia dx Mondiali U20   Svizzera ai playoff. Russia, che fatica Mondiali Div 1 – Gr. B Slovenia
freccia dx Mondiali U20   Svizzera ai playoff. Russia, che fatica Mondiali Div 2