Mondiali U20 – Le scandinave affossano Svizzera e Russia

.

Girone A: Svizzera-Finlandia 0-4 (0-1, 0-1, 0-2)
Le qualità del portiere finlandese Ortio offerte contro gli Stati Uniti si confermano contro la Svizzera: shotout, secondo posto nel girone per la sua squadra e calendario in discesa. In realtà i tiri svizzeri contro la sua gabbia sono stati scarsi ma è proprio in queste partite che un portiere perde la concentrazione e la soddisfazione personale degli zero gol in passivo. Svizzera sterile dunque (anche in 5 contro 3) che non può puntare solo sul portiere Benjamin Conz, miglior goalie lo scorso mondiale. Le reti della partita sono state realizzate da Nättinen, Turtiainen, Pulkkinen e Junttila. Nel momento di maggior pressione nel primo tempo (18 tiri a 7) il capoarbitro ha anche annullato alla Finlandia l’1-0 di Armia dopo la prova tv (spostamemento della porta).

Girone A: USA-Slovacchia 6-1 (2-0, 4-1, 0-0)

Dopo la vittoria all’overtime sulla Finlandia l’esigente pubblico di casa voleva una vittoria convincente, e tale è stata: 6-1 e primato in classifica. Il computo totale dei tiri è favorevole agli USA per ben 38-15 (22-1 nel primo tempo). Apre le danze in un 2 vs 1 l'”italo” Kyle Palmieri al 5° minuto su passaggio di Coyle che taglia fuori il terzino Hrasko; per gli americani la strada è in discesa. Due minuti dopo lo stesso Hrasko (Slovacchia) viene espulso con penalità di partita per una gomitata a Jerry D’Amigo; nei 5 minuti di powerplay ancora l’MVP Palmieri raddoppia. Nel secondo tempo è ancora micidiale il powerplay americano: Coyle e Brown portano il risultato sul 4-0 a metà partita. Nei 5 minuti successivi Jurco segna la rete della bandiera (regalo per il suo 18° compleanno), Shore e Etem fissano il risultato sul definitivo 6-1. Coach Mikes cambia il portiere: Holly per Riecicky e nel terzo periodo ri registra un’altra penalità partita per la Slovacchia; a farne le spese e Marincin per una gomitata contro Jason Zucker. Con le due squalifiche la vigilia della fondamentale partita contro la Svizzera non nasce sotto i migliori auspici.
Guai anche per gli USA: già assente Brock Nelson infortunatosi contro la Finlandia, l’infermeria si riempie con Jeremy Morin per un problema alla spalla che lo terrà fuori tutto il mondiale.

Classifica Gir.A:
.       P.ti G V V+ P+ P Gol
USA        5 2 1  1  0 0 9:3
Finlandia  4 2 1  0  1 0 6:3
Svizzera   3 2 1  0  0 1 4:7 
Slovacchia 2 2 0  1  0 1 3:7
Germania   1 2 0  0  1 1 4:6

Girone B: Canada-Rep. Ceca 7-2 (2-1, 3-0, 2-1)
Questa terza giornata di gare è stata caratterizzata dalle penalità partita che ha un po’ allertato i vertici IIHF. Oltre alle due espulsioni slovacche contro gli USA anche in Canada-Repubblica Ceca hanno finito anzitempo la partita due giocatori: Kassian per il Canada e Frk per i Cechi. Oltretutto i canadesi potrebbero perdere per le prossime partite Jaden Schwartz e Calvin de Haan, usciti malconci dalla partita. Un infortunio al capo anche per il ceco Petr Senkerik in seguito al colpo ricevuto da Kassian.
Sul piano del risultato la Repubblica Ceca passa in vantaggio dopo 49 secondi con Honejsek ma il Canada ha 59 minuti per pareggiare e poi dilagare. Impatta sempre nel primo tempo Schenn al 15° nei primi 30 secondi di powerplay e 2 minuti dopo i canadesi passano a condurre con Schwartz, in soli 12 secondi del secondo powerplay. Nella frazione centrale segnano Leblanc (inferiorità numerica), Ellis e Eakin. Dopo la penalità partita di Erk al 49:12 (spearing su Erik Gudbrandson) altre due penalità fischiate contro i cechi portano alla situazione di avere di fronte un 5 contro 3 canadese di due minuti e mezzo. Uno special team così chirurgico ci mette un minuto per segnare due reti (Barrie e Cowen) calando definitivamente il sipario sulla gara. La rete ceca del 2-7 è in powerplay e la firma il capitano Jakub Jerabek rovinando la media al portiere Roy che scende sotto il 90%.
Dato curioso all’HSBC Arena di Buffalo, il numero di spettatori del pomeriggio (17.919) per Canada-Cechia s’è abbassato a 12.000 per assistere alla squadra di casa americana. E anche durante il match degli States s’è levato più volte il grido “Canada Canada”.

Girone B: Svezia-Russia 2-0 (2-0, 0-0, 0-0)
Seconda sconfitta per la Russia che finisce in zona relegation round. Niente di allarmante considerate le ultime due partite semplici (sulla carta) ma tanta delusione per una nazionale che punta al titolo. La Svezia, senza l’infortunato Gabriel Landeskog (piede), gioca una gara perfetta: reti di Lander (11°) e Fasth (15°) e shotout con Robin Lehner. Tanto basta per i 3 punti e continuare la sfida a distanza con il Canada. Per il goalie svedese è la prima partita al mondiale (l’esordio con la Norvegia era stato concesso a Petersson Wentzel); da lui ci si aspetta un nuovo Salo e le due partite giocate quest’anno con gli Ottawa Senators non sono state un caso.

Classifica Gir.B:
.      P.ti G V V+ P+ P  Gol
Canada    6 2 2  0  0 0 13:5
Svezia    6 2 2  0  0 0  9:1
Rep. Ceca 3 2 1  0  0 1  4:7
Russia    0 2 0  0  0 2  3:8
Norvegia  0 2 0  0  0 2  1:9

freccia dx Mondiali U20   Germania e Norvegia con un piede in Relegation Il calendario completo
freccia dx Mondiali U20   Germania e Norvegia con un piede in Relegation presentazione e roster svizzero
freccia dx Mondiali U20   Germania e Norvegia con un piede in Relegation Mondiali Under 20 2010

freccia dx Mondiali U20   Germania e Norvegia con un piede in Relegation Mondiali Div 1 – Gr. A Bielorussia
freccia dx Mondiali U20   Germania e Norvegia con un piede in Relegation Mondiali Div 1 – Gr. B Slovenia
freccia dx Mondiali U20   Germania e Norvegia con un piede in Relegation Mondiali Div 2