Mondiali Under 20 – Europa mission impossible in America

di Marco Depaoli

Già per le nazionali europee battere Usa e soprattutto Canada è un evento, per farlo nel Nuovo Continente si rischia di dover ricorrere a un’impresa da “Miracle”. Eppure si resta là, oltreoceano, e si riprende dalla spettacolare finale dell’anno scorso giocata a Saskatoon (Canada) quando gli americani all’overtime ebbero la meglio sulle Foglie d’Acero. Un bello scherzetto degli americani in casa dei rivali di sempre, un successo che ha interrotto un predominio canadese di 6 anni consecutivi. In totale dal 1977 (anno del primo mondiale ufficiale per l’under 20) ad oggi, nelle 33 edizioni il Canada ne ha vinte 15, seguito dalla Russia/Unione Sovietica con 12 (3+9), Finlandia, Cechia e USA 2, Svezia 1.
Allenati da Keith Allain (51enne che ritorna sulla panchina dopo i mondiali del 2001 e 2002), saranno solo 8 gli americani vincitori dell’oro l’anno scorso: il portiere Jack Campbell; il difensore John Ramage e gli attaccanti Ryan Bourque, Jerry D’Amigo, Chris Kreider, Jeremy Morin, Kyle Palmieri e Jason Zucker. 4 sono invece i canadesi richiamati sotto la guida di Dave Cameron: Jared Cowen, Calvin de Haan, Ryan Ellis e Braydon Schenn.

La Svizzera è chiamata a ripetere il fantastico quarto posto 2009/10 con la Russia di Misha Vassilev battuta ai quarti. Allenata da Richard Jost, la Svizzera punta ancora sul portiere Benjamin Conz che con il Langnau sta parando per oltre il 90%. In attacco occhi puntati sulla stella con la “C” sul petto, Nino Niederreiter, 18enne che ha già esordito nel mondiale senior. Autore di 10 punti lo scorso mondiale under 20, Niederreiter quest’anno ha già timbrato 9 partite in National Hockey League con la maglia dei New York Islanders.
La Svezia dopo due argenti l’anno scorso ha dovuto accontentarsi del bronzo dietro allo strapotere delle nord americane. Allenata quest’anno da Robert Ohlsson, la Svezia vuole ancora piazzarsi prima tra le europee. L’ultima volta che una selezione del Vecchio Continente conquistò l’oro fu la Russia nel lontano 2002 e 2003, vincendo in finale contro il Canada sempre di misura per 5-4 e 3-2, con un certo Alexander Ovechkin ancora 17enne.
Dopo il sesto posto dell’anno scorso la Russia è ora in mano a Valeri Bragin che schiererà in porta ancora Igor Bobkov, portiere di 192 cm al suo terzo mondiale under 20 attualmente in forza come backup ai London Knights in Ontario Hockey League. La Sbornaja degli under 20 ha impressionato battendo in amichevole la formazione di KHL dello Spartak Mosca.
Neopromosse sono Norvegia e Germania che lotteranno per la permanenza. L’anno scorso nella rete del relegation round finirono Repubblica Ceca e Slovacchia che ebbero la meglio su Austria e Lettonia. La Slovacchia, allenata per il quarto anno da Stefan Mikes, ha nella sua formazione numerosi giocatori che militano in formazioni nord-americane più altri ragazzi che giocano regolarmente in Extraliga Ceca. Stesso dicasi per la Repubblica Ceca di Miroslav Prerost, paesi da sempre esportatori di giocatori. Di ragazzi a farsi le ossa in America col sogno NHL ne ha anche la Norvegia di Geir Hoff con Juell, Olden e Weberg. Molto dipenderà dai miracoli del portiere Lars Volden che lo scorso anno ha portato i norvegesi dell’under 18 alla promozione al Mondiale dei Big. Volden, campione con i Stavanger Oilers, quest’anno è emigrato in Finlandia dove gioca con gli Espoo Blues. Per la Norvegia, che mancava al mondiale dal 2006, sarà dura salvarsi. La Germania di Ernst Höfner, che torna dopo tre anni, è l’altra candidata a tornare in Div 1 ma in amichevole ha recentemente perso di misura con la Repubblica Ceca.

Amichevoli pre-mondiali
14/12 CIS All Stars-Canada 2-6
14/12 Rosenheim (GER-Bundesliga)-Germania 7-1
17/12 Spartak (KHL)-Russia 2-5
19/12 Rensselaer (NCAA)-USA 4-3 rig.
20/12 Canada-Svizzera 8-0
21/12 USARep. Ceca 2-3 rig.
21/12 Canada-Svezia 4-1
22/12 Slovacchia-Norvegia 3-1
23/12 Slovacchia-Russia 2-6
23/12 Rep. CecaGermania 4-3
23/12 Svezia-Svizzera 4-3 rig
23/12 USA-Norvegia 6-1
23/12 Canada-Finlandia 5-2

La Svizzera al mondiale:
Portieri: Conz Benjamin (SCL Tigers), Giovannini Remo (HC Davos), Meili Lukas (GCK Lions).
Difensori:. Camperchioli Luca (ZSC Lions), Guerra Samuel (HC Davos), Loeffel Romain (HC Fribourg-Gottéron), Schlumpf Dominik (Shawinigan Cataractes/QMJHL), Steiner Nicholas (Kloten Flyers), Sutter Dave (Seattle Thunderbirds/WHL), Trutmann Dario (Plymouth Whalers/OHL), Untersander Ramon (HC Davos).
Attaccanti: Antonietti Benjamin (Genève-Servette HC), Bärtschi Sven (Portland Winterhawks/WHL), Engler Renato (HC Davos), Haas Gaëtan (EHC Biel), Herren Yannick (Kloten Flyers), Hofmann Gregory (HC Ambri-Piotta), Holenstein Manuel (HC Davos), Martschini Lino (Petersborough Petes/OHL), Mc Gregor Ryan (GCK Lions), Niederreiter Nino (Portland Winterhawks/WHL), Pestoni Inti (HC Ambri-Piotta), Schäppi Reto (ZSC Lions), Scherwey Tristan (SC Bern), Vermin Joel (SC Bern), Walser Samuel (Kloten Flyers).

 Il calendario completo
 Mondiali Under 20 2010

 Mondiali Div 1 – Gr. A Bielorussia
 Mondiali Div 1 – Gr. B Slovenia
 Mondiali Div 2