Il 60° Minuto: i rookie di Edmonton fanno felice il Rexall Place

Programma ricco quello di Giovedì sera in NHL; vittorie casalinghe per le due franchigie newyorkesi, rispettivamente con Phoenix e Anaheim. Pesanti sconfitte per Columbus al Rexall Place e per i Leafs nel derby canadese con Calgary. Match tirato tra Bruins e Habs.

I Risultati:

Phoenix Coyotes – New York Rangers 3-4 SO (2-1; 1-1; 0-1; 0-0 OT; 0-1 SO)
Boston Bruins – Montreal Canadiens 3-4 (1-3; 1-1; 1-0)
Anaheim Ducks – New York Islanders 2-3 (0-3; 1-0; 1-0)
Carolina Hurricanes – Atlanta Thrashers 3-2 SO (0-0; 0-2; 2-0; 0-0 OT; 1-0 SO)
Ottawa Senators – Minnesota Wild 3-1 (0-1; 2-0; 1-0)
Los Angeles Kings – St. Louis Blues 4-6 (1-1; 3-3; 0-2)
San José Sharks – Dallas Stars 4-3 OT (1-1; 2-1; 0-1; 1-0 OT)
Columbus Blue Jackets – Edmonton Oilers 3-6 (2-3; 0-3; 1-0)

Toronto Maple Leafs – Calgary Flames 2-5 (1-1; 0-3; 1-1)

Vittoria di misura di Montreal al Bell Center: a sbloccare i risultato provvede dopo poco più di un minuto Cammalleri che su Penalty Shot batte Thomas; sembra tutto facile per i padroni di casa che raddoppiano con Lapierre (Darche-Picard), quando il cronometro segna il 6’24” della prima frazione, ma gli ospiti non sembrano intenzionati a una gita di piacere canadese e tirnano sotto con Wheeler (Recchi-Bergeron) prima che Pacioretty (Gomez-Spacek) rimetta 2 reti di distanza tra le due contendenti sul finire del primo periodo. Nel periodo centrale c’è il botta-e-risposta tra Savard (Ference-Seguin), che mette a referto il suo primo gol stagionale, e Gionta (Pacioretty-Gomez). Nel terzo periodo è Lucic (Bergeron-Savard) che tenta di riportare i Bruinds in scia agli Habs ma il match si chiude con la vittoria dei padroni di casa.
A Columbus non basta la gran serata di Kristian Huselius, autore di tutte le reti degli ospiti: sono i rookie della compagine canadese a far felici i tifosi del Rexall Place e a metter la firma sulla rotonda vittoria degli Oilers: andati in vantaggio con Linus Omark (Whitney) che mette a segno la sua prima rete in NHL, i padroni di casa si fanno raggiungere dalla prima rete di Huselius (Klesla-Umberger); tocca allora al secondo dei rookie dei canadesi,Jordan  Eberle (Hall T.-Gagner) ristabilire le gerarchie. A Eberle risponde di nuovo Huselius (Umberger-Nash) che, stavolta in Power Play, riequilibra le sorti della sfida. Da qui in poi si assiste al monologo canadese con Penner (Omark-Paajarvi) che sempre in Power Play riporta avanti padroni di casa e chiude i primi 20 minuti. Nel secondo periodo arriva il break decisivo per gli Oilers che nell’ arco di 15 minuti vanno a segno 3 volte ancora con Eberle (Whitney-Hall T.), Paajarvi (O’Marra-Omark), a completare il trittico dei rookie degli oilers andati a bersaglio, e Gagner (Hall T.). Il terzo periodo vede l’ avvicendamento nella porta degli ospiti tra Mason e Garon ma la musica non cambia e i Blue Jackets riescono ad andare a segno per la terza volta con Huselius (Vermette) solo a poco più di un minuto dalla sirena finale.
Passiamo ora a dare uno sguardo alle 3 stelle della serata: terza piazza per Kristian Huselius (Columbus) i cui 3 gol non sono bastati alla franchigia dell’ Ohio per evitare la sconfitta; piazza d’onore per Taylor Hall (Edmonton) autore di 3 assist nel medesimo match. Primo posto per Cam Ward (Carolina) che stampa un 47-49 nella vittoria agli shootout dei suoi Hurricanes contro Atlanta.