CU26 – Feltre, prova di carattere e vittoria 7 a 6 ad Ora

(com. stampa HC Feltreghiaccio, N.C.) – Prova di carattere per il Cassol Assicurazioni che si impone sul campo scoperto di Ora contro la compagine Aloatesina ancora euforica per la vittoria contro il Dobbiaco. Finzgar si presenta con una squadra molto motivata ed il risultato finale da ragione alle sue scelte, fiducia nuovamente al back-up Mantovani, prima linea Boschet/Gris/Cavan e Boschet/Biacoli, seconda Broch/Dal Magro/Bertoncin e Giop/Tonin, terza Lievore/Frigo/Da Mutten (esordio) e Facchin/Primon.
Inizio dell’incontro alle ore 21.00 ed in 6 minuti di gioco il Cassol Assicurazioni è in vantaggio di 3 goal sapendo aprofittare con Gris, Dal Magro e Bertoncin di alcune indecisioni difensive dei padroni di casa che sono costretti a chiamare time-out per riorganizzare le idee e sostituire il portiere.
L’ingaggio sucessivo l’Ora sembra un’altra squadra, non si capisce come abbiano trovato gli stimoli ma di fatto rimontano in powerplay 2 reti. Verso la fine del periodo si verifica un serio infortunio a Nicola Facchin che per fermare un tiro nella nostra area si becca in viso il disco, fortunatamente solo 4 punti ed un ematoma che ci metterà un pò a passare… poteva andare molto peggio.

Finzgar è costretto ad utilizzare solo due linee difensive e l’incontro è ancora molto lungo, infatti nel primo minuto del secondo tempo subiamo il pareggio. Siamo comunqe bravi a tornare in vantaggio dopo 14″ con un contropiede di Lievore e meno di un minuto dopo subire il 5 a 4. Iniziano intanto i munuti di penalità che regalano per entrambe le formazioni diversi Powerplay e Penalty-Killing, sono bravi i portieri a tenere il risultato, la partita è nervosa, spigolosa, giocata ad alti ritmi.
Il Cassol Assicurazioni trova il pareggio con Giorgio Cavan che scende lungo la balaustra e riesce a scartare la difesa facendo sedere il portiere e concludendo l’azione con uno splendido goal.
Il terzo periodo sembra l’epilogo del secondo con il Cassol Assicurazioni a rincorrere, al 43,39 le rane tornano in vantaggio ma in un capovolgimento di fronte Fabio Dal Magro trova il pareggio e dopo il cambio campo e 2? Daniel Broch segna il goal della vittoria. Ci chiudiamo in difesa, determinati a tenere il vantaggio, Mantovani si supera difendendo la propria gabbia in diverse occasioni, mentre la nostra linea d’attacco riesce a vanificare un’azione in 3 contro zero… Finisce così con i padroni di casa chiusi negli spogliatoi in silenzio ed il Feltre a festeggiare fino a notte fonda. Una vittoria che riapre le porte Play-Off, 10 punti servono per rientrare nel gruppo di testa appaiati all’Ora, subito dietro al Como, ed aiutano il morale in attesa dei risultati di qusto fine settimana e del prossimo incontro di Santo Stefano contro il Pieve di cadore a Cortina.