I BiancoBlù sconfiggono i Burgundi per 6-5

(Com. Stampa HC Ambrì Piotta) – La strategia di Kevin Constantine è stata chiara sin dai primi minuti di gioco: avanti tutta, con i tre nordamericani all’attacco e Denisov messo a riposo. Dopo due reti dei Burgundi, i Leventinesi reagiscono; i suoi giovanissimi Inti Pestoni (2 reti e 2 assist), Ivan Incir (1 rete) e Gregory Hofmann (1 assist) in formato “San Giorgio” sconfiggono il drago burgundo e incassano tre punti importantissimi nella rincorsa.

Una partita davvero speciale quella di sabato sera, con numerosi scout della NHL pronti a prendere nota sulle prestazioni dei giovani in campo. Proprio i giovani BiancoBlù sono riusciti a rompere l’incantesimo che vedeva l’Ambrì Piotta senza vittorie sul Gottéron dal settembre 2008.

Il primo tempo è iniziato con i Leventinesi avanti tutta, con diverse azioni e occasioni sottoporta. Nella prima vera occasione dei Burgundi, il tiro di Abplanalp è stato deviato in rete da Lehoux, in piena controtendenza rispetto al gioco messo in atto sul ghiaccio già al 01.39. Cinque minuti dopo, nel secondo powerplay a favore dei Leventinesi, Jeannin scappa in break e infila un impotente Bäumle, che viene sostituito da Lorenzo Croce. Una mossa che ha scosso i BiancoBlù che sono usciti dal torpore iniziale che dava poca concretezza. Il topscorere Yanick Lehoux vede un disco in arrivo nel terzo difensivo del Gottéron e lo scaglia d’istinto verso rete superando Huet, dimostrando le sue doti di freddo cecchino. Il punteggio si ferma sul 1-2 nel primo terzo, ma vi sono da segnalare le numerose cariche non fischiate da Rochette, particolarmente pericolose fatte dal solito Heins (fischiato ad ogni disco toccato).

Il secondo tempo inizia con i BiancoBlù ispirati dal mito di “San Giorgio” che seppe domare e sconfiggere il drago, raffigurato sulla maglia dei Burgundi. Passano pochi secondi e Gregory Hofmann fa un’incursione nel terzo difensivo ospite e il disco giocato viene recuperato dal giovane valmaggese Ivan Incir che pareggia i conti. Passano quasi cinque minuti e nel terzo powerplay a favore dei Leventinesi tocca a Marc Gautschi cogliere l’occasione e con un tiro dalla blù supera Huet, abilmente coperto da Gregory Hofmann. L’Ambrì passa per la prima volta in vantaggio ma non si ferma. Tocca poi a Inti Pestoni realizzare, sfruttando un disco ribattuto sottoporta da Huet e allunga il vantaggio dei Leventinesi. Nella fase conclusiva del terzo centrale, nell’unico powerplay a favore degli ospiti Löffel supera dalla linea blu Lorenzo Croce con un tiro potente. I Leventinesi non demordono e continuano a puntare su Huet; tocca a Martin Kariya finalizzare il 2 contro uno messo in atto da Inti Pestoni, e andare verso la porta avversaria e superare abilmente con un ottimo gioco di bastone.
Il terzo periodo inizia con Inti Pestoni che mette in atto un’ottima azione personale, su passaggio di Zanetti e Brunner, aggirando la porta di Caminada tira in rete indisturbato portando i BiancoBlù sul 6-3. Ma il dragone burgundo non era domo; nel giro di 36 secondi nel 54esimo minuto di gioco, con Sprunger e Lakhmatov si riportano sotto sul 6-5. Il timeout chiamato da Constantine rimette ordine e il gioco difensivo regge nei minuti seguenti, anche nell’assedio finale con sei Burgundi sul ghiaccio. Suona la sirena ed esplode la visibile gioia dei Leventinesi, che conquistano tre punti in una frizzante partita.

www.hcap.ch

HC Ambrì Piotta – HC Fribourg Gottéron 6-5 (1-2; 4-1; 1-2)

Stadio: Valascia
Spettatori: 3087
Arbitri: Rochette, Bürgi/Zosso

Reti:
01.39 Marc Ablanalp (Bykov, Lauper) 0-1; 06.13 Sandy Jeannin (Collenberg; esp. Birbaum!) 0-2; 09.59 Yanick Lehoux 1-2; 21.55 Ivan Incir (Hofmann) 2-2; 26.28 Marc Gautschi (Pestoni, Landry; esp. Jeannin) 3-2; 29.57 Inti Pestoni (Kariya, Duca) 4-2; 37.26 Romain Löffel (Ngoy, Plüss; esp. Gautschi) 4-3; 38.29 Martin Kariya (Pestoni) 5-3; 44.46 Inti Pestoni (Zanetti, Brunner) 6-3; 53.16 Julien Sprunger (Ngoy, Gerber) 6-4; 53.49 Vitaly Lakhmatov (Melin, Birbaum) 6-5.

Penalità:
HCAP = 1 x 2 Min
HCFG = 3 x 2 Min

Formazioni:
HCAP = Bäumle, Croce (06.13); Kutlak, Gautschi, Schulthess, Bundi, Stirnimann, Randegger, Meier; Kariya, Pestoni, Duca (C); Landry, Isabella, Lehoux (TS); Hofmann, Demuth, Botta; Zanetti, Brunner, Incir.
HCFG = Huet, Camindada (40.00); Birbaum, Heins, Ngoy, Löffel, Collenberg, Abplanalp, Lakhmatov, Gerber; Aubin, Plüss, Melin; Jeannin (TS), Hasani, Mowers; Bykov, Lauper, Sprunger (C); Lüssy, Knöpfli, Leblanc.

Note: HCAP senza Kobach, Westrum, Raffainer, Murovic (infortunati), Walker (squalificato) e Denisov (straniero in soprannumero). Timeouts: 30. HCFG, 54. HCAP. HCFG dal 58:37 al 59:09 e dal 59:24 senza portiere.