Il 60° Minuto: a Chicago va in scena il festival degli special team

Serata di vittorie esterne quella di Domenica in NHL; infatti il “fattore ghiaccio” viene rispettato soltanto a Chicago, dove i Blackhwks vincono il match contro Calgary. Per il resto, sconfitte interne sia per Rangers che per Islanders ,Phoenix che espugna l’ Honda Center e St. Louis corsara in British Columbia.

I Risultati:

Philadelphia Flyers – New York Islanders 3-2 (1-0; 0-0; 2-2)
Ottawa Senators
– New York Rangers 3-1 (0-0; 1-1; 2-0)
Calgary Flames – Chicago Blackhawks 2-4 (2-3; 0-0; 0-1)
Phoenix Coyotes
– Anaheim Ducks 3-0 (1-0; 1-0; 1-0)
St. Louis Blues
– Vancouver Canucks 3-2 (1-1; 1-1; 1-0)

Dolce ritorno a casa per Bryzgalov con i Coyotes: il goalie russo della franchigia californiana, per 6 anni giocatore dei Ducks, fa il suo ritorno all’ Honda Center e stampa lo shutout che vale i 2 punti per Phoenix. Il terzo shutout di Bryzgalov contro il suo ex team è anche il secondo consecutivo subito dai Ducks dopo il 4-0 di Venerdì a MoTown. Le reti sono distribuite una per periodo: a sbloccare il tabellino ci pensa a metà della frazione iniziale Taylor Pyatt (Lepisto-Schlemko). Per il raddoppio c’è da attendere la parte finale dei secondi 20 minuti con la rete in Power Play di Doan (Yandle-Whitney) mentre il sigillo finale arriva dalla stecca di Stempniak (Fiddler) che a porta vuota realizza il 3-0.

L’ affermazione per cui quando si gioca con l’ uomo in più, si dovrebbe sfruttare l’ occasione, è rispettata alla lettera allo United Center dove tutte e 6 le reti presenti sul tabellino arrivano dagli special team; al doppio vantaggio iniziale dei padroni di casa con Bickell (Campbell) prima e Bolland (Toews-Seabrook) poi, rispondono sempre nel primo periodo gli ospiti con Iginla (Bourque-Bowmeester) e Babchuk (Giordano-Morrison). Nell’ ultima parte del periodo i padroni di casa ripassano con Toews (Kopecky-Seabrook) mentre la frazione centrale non vede realizzazioni. Il goal del definitivo 4-2 arriva negli ultimi 20 minuti da Bolland (Seabrook-Keith) che mette a segno la doppietta personale.

Passiamo ora come di consueto a dare uno sguardo alle 3 stelle della serata: gradino più basso del podio per Bryzgalov (Phoenix) autore dello shutout contro gli ex-compagni di Anaheim. Secondo posto per Alexander Steen (St.Louis) autore di 2 reti ed 1 assist nella vittoria dei Blues a Vancouver mentre il primo gradino del podio è per Chris Kelly (Ottawa) che mette a segno l’ Hat Trick che stende i Rangers al Garden.