Sconfitta amara per il Lugano a Langnau

(Com. Stampa HC Lugano) – Il Lugano torna da Langnau a mani vuote dopo una sconfitta che brucia, poiché i bianconeri, in vantaggio di due reti, avevano in mano la partita. Due errori individuali hanno però permesso ai padroni di casa di trovare il pareggio in pochi minuti, con la squadra di McNamara che ha accusato il colpo e nel finale si è fatta superare dai bernesi.

All’appello per la trasferta nell’Emmental mancava il trascinatore della sera precedente Petteri Nummelin, che nel primo tempo della sfida di venerdì alla Resega aveva subito un colpo alla mano, ed è stato sostituito per l’occasione da Mark Popovic in difesa.

I bianconeri sono comunque scesi in pista con grande determinazione e hanno subito trovato il gol con Jörg, che solo davanti a Conz lo ha battuto con una conclusione in due tempi. Contro dei Tigers più ispirati rispetto a venerdì il Lugano ha continuato a macinare gioco e inibito con un buon forechecking la manovra dei padroni di casa, trovando con Domenichelli, su ottimo assist di Bourque, la rete del doppio vantaggio in powerplay al 26.30.

Soli 35 secondi dopo però Sébastien Caron non è riuscito a controllare il disco dietro la propria gabbia e il Langnau ne ha approfittato dimezzando lo scarto con Camenzind. I Tigers hanno preso coraggio e in seguito ad alcune occasioni hanno trovato il pareggio con Iggulden dopo un disco perso dagli ospiti sulla linea blu.

In un periodo conclusivo con pochi spunti offensivi da entrambe le parti sono state le penalità a decidere l’esito dell’incontro, con Pelletier che ha freddato il portiere bianconero approfittando del secondo powerplay in pochi minuti. Con il Lugano riversato in avanti in cerca del pareggio Steiner ha realizzato in contropiede il definitivo 4-2, poiché a nulla sono valsi i tentativi del Lugano di rientrare in partita togliendo Caron dai pali.

Martedì i bianconeri saranno di nuovo impegnati in trasferta, in casa dello Zugo. Una nuova occasione da non perdere per sperare ancora di agganciare il treno dei playoff.

www.rsi.ch


Langnau – Lugano 4-2 (0-1, 2-1, 2-0)

Reti: 3.52 Jörg (Murray) 0-1, 26.30 Domenichelli (Bourque, Hirschi, esp. Brooks) 0-2, 27.05 Camenzind (Steiner, Lardi) 1-2, 31.16 Iggulden (Murphy, Pelletier) 2-2, 55.34 Pelletier (Murphy, C. Moggi, esp. Conne) 3-2, 57.20 Steiner (S. Moser) 4-2

Lugano: Caron; Kamber, Popovic; Hirschi, Ulmer; Kienzle, Nodari; Domenichelli, Genoway, Bourque; Murray, Romy, Jörg; T. Vauclair, Conne, Reuille; Bertaggia, Sannitz, Kostovic

Penalità: 3 x 2′ contro il Langnau, 5 x 2′ contro il Lugano

Arbitri: Mandioni; Mauron, Schmid

Note: Ilfishalle, 4’891 spettatori. Assenti HCL: J.Vauclair, Nummelin (infortunati),  Hennessy, Terrazzano (in soprannumero) e Profico (Visp). Al 58.32 timeout del Lugano. Dal 58.32 Lugano senza portiere. 300° incontro con la maglia del Lugano di Steve Hirschi