Il: 60° Minuto: Vittorie corsare per Stars e Oilers

Il Lunedì sul ghiaccio americano ha in programma cinque incontri, all’est i Penguins mietono un altra vittima, questa volta cadere sono i Rangers al Madison per Crosby e soci è la settima vittoria consecutiva; Carolina cade in casa sconfitta da Dallas e stessa sorte per Ottawa che viene superata dagli Oilers.
Nella Western Conference secco 3-0 di Calgary su Minnesota e i Ducks in casa contro i Kings.

I risultati:

Pittsburgh Penguins-New York Rangers 3-1 (1-0;2-1;0-0)
Dallas Stars-Carolina Hurricanes 4-1 (1-0;2-1;1-0)
Edmonton Oilers-Ottawa Senators 4-1 (0-1;1-0;3-0)
Minnesota Wild-Calgary Flames 0-3 (0-0;0-2;0-1)
Los Angeles Kings-Anaheim Ducks (0-0;0-1;0-1)

Stars poco intimoriti dal pubblico ostile e subito pericolosi verso la gabbia di Ward, alla metà del tempo Neal (Eriksson-Woywitka) sblocca l’incontro con un bel tiro che s’infila all’incrocio dei pali alla sinistra di Ward per l’1-0.

Carolina si fa vedere dalle parti di Lehtonen ma per il goalie è solo ordinaria amministrazione.
Nel secondo tempo dopo nemmeno tre minuti c’è il raddoppio ospite: da una parata del goalie Finlandese s’innesca il contropiede concluso in maniera precisa da Ott (Benn-Daley).
Gli Stars affondano al minuto 04:19 Neal (Grossman) dopo l’ennesima azione di rimessa sfrutta il rebound della balaustra su un suo precedente tiro per impallinare nuovamente Ward firmando il 3-0 Dallas.
Uno scatto d’orgoglio porta il capitano Staal al 07:57 ad accorciare per la sua squadra ma gli ospiti controllano bene il gioco colpendo al 03:21 del terzo periodo con Benn (Morrow-Ribeiro) con un gol che chiude di fatto il match.

Ottawa cerca una vittoria apparentemente facile contro gli Oilers, e nel primo periodo sembra riuscire nell’intento; al 06:30 Foligno (Neil) realizza il vantaggio e la strada sembra in discesa.
Ottawa però non capitalizza le tre opportunità in PP concesse da Edmonton grazie anche all’ottima prestazione di Gerber.
Nel secondo tempo lo stesso copione, ma le cose cambiano nel finale del tempo quando approfittando del traffico davanti a Elliott, Gilbert (Gagner) pareggia.
I padroni di casa vacillano mentre gli Oilers prendono coraggio, Cogliano (Brule-Penner) al 04:19 e Brule (Cogliano-Penner) al 12:48 colpiscono  la portando la loro squadra in vantaggio per 3-1.
Nel finale poi arriva anche il quarto gol realizzato da Hall (Horcoff-Eberle)
a porta vuota.

Se Calgary ha vinto il proprio match che la vedeva opposta a Minnesota il merito è anche di Miikka Kiprusoff 32-32 che ha annullato l’attacco avversario.
Un attaccante che invece si è distinto è James Neal (Dallas) con 2 gol; l’ultimo giocatore sotto i riflettori è Jonas Hiller 27-27 shutout per lui.