Continental Cup girone E: Sonderjyske batte l’Asiago ai rigori e si qualifica

di Davide Trevisan

SØNDERJYSKE – ASIAGO 4-3 dtr(0:1)(1:0)(1:2)(1:0)

Partita decisiva per la qualificazione alla Final Four di Continental Cup giocata questa sera all’Odegar tra Asiago e Sonderjyske con la vittoria e qualificazione andata ai danesi al termine di una serie infinita di rigori. Giallorossi che escono a testa alta al termine di un match che li ha visti commettere troppi falli ma che sono riusciti a raddrizzare a due minuti dal termine.

Squadre in pista con una pesante assenza per parte: Benetti e Mattejic, entrambi infortunati nell’ultima partita, sono costretti a guardare lo spettacolo dalla tribuna.

Alla prima vera azione della partita l’Asiago passa: Adam Henrich ruba disco alla difesa e serve Vigilante nell’angolo pronto e teso l’assist per Ulmer che allunga la stecca deviando il puck in rete. Danesi che reagiscono mettendo pressione alla retroguardia asiaghese costretta a due falli ravvicinati che valgono due minuti e trentasette di doppia inferiorità. La difesa si conferma granitica con Bellissimo che si fa trovare sempre pronto sulle bordate dei bianco-blu. Partita bella, tirata ed emozionante con il pallino in mano ai ragazzi di Simioni ma la Migroos quando accellera “fa paura”: al 15° la prima linea se ne va in velocità con azione corale ma Michael Henrich trova il palo a negargli il due a zero.

E’ un Asiago che spreca tre powerplay di fila quello del tempo centrale con i danesi che trovano il pari al 33° grazie a MacDonald che capitalizza al meglio una doppia superiorità. Giallorossi che si innervosiscono non riuscendo ad adattarsi al fiscalissimo metro arbitrale europeo. Nel finale di frazione altra doppia superiorità danese con i fratelli Henrich (tra i più nervosi) penalizzati.

Annullata la doppia inferiorità l’Asiago subisce il vantaggio danese: con la difesa piazzata male per un possibile icing Macjierskis serve Lund che fa secco Bellissimo. Giallorossi che reagiscono e Intranuovo spreca un uno contro zero grazie ai riflessi di Michaud. Lo stesso veterano giallorosso si rifà in un analoga azione al 47° freddando in due tempi il portiere. Disco al centro e il terzino Villadsen fa partire un tiro dalla blu che, deviato, finisce fortunosamente in rete. Asiago che si riversa in attacco e a otto dal termine la penalità conquistata da Stevan ai danni di Andrews sembra essere il preludio al pari ma l’occasione più netta arriva poco dopo lo scadere con Matteo Tessari che arriva in ritardo di un soffio. Finale emozionante con un powerplay non sfruttato a quattro dal termine per il Sonderjyske e uno al 57.50 per l’Asiago. Al 58.16 Harrington toglie Bellissimo e dieci secondi dopo Borrelli fa esplodere l’Odegar ribadendo in rete il tiro di Plastino. Giallorossi galvanizzati dal gol e Andrews è costretto al fallo a 33 secondi ma il risultato al 60 non cambia 3 a 3 ed overtime

Plastino, De Marchi, Michael Henrich e Strazzabosco ci provano ma Michaud si oppone, con il Sonderjyske che anche in parità numerica non riesce ad opporsi. A 16 secondi dal 65° occasionissima per l’Asiago con il puck che resta fermo sulla riga prima che la difesa ospite riesca a sbrogliare la situazione.

Dopo una serie infinita di rigori la vittoria va alla squadra danese grazie alla realizzazione del terzino VanBallegooie.

Premiati come migliori dell’incontro i due portieri Daniel Bellissimo e Alfie Michaud.

Le foto della partita: https://www.hockeytime.net/foto/nazionale-e-varie/?album=31&gallery=427

SUPERMERCATI MIGROSS ASIAGO: Bellissimo (Pavone); Benysek, De Marchi, Gorza, Kovacevic, Miglioranzi, Plastino, Rossi, Strazzabosco (A); Borrelli (C), Busa, Henrich A., Henrich M., Intranuovo, Presti, Stevan, Tessari M., Tessari N., Ulmer, Vigilante.

Allenatore John Harrington

SØNDERJYSKE: Michaud (Moller); Andrews, Damgaard, Holten Moller, Mac Donald, Van Bellegooie, Villadsen; Carlsen, Frank, Holm, Guerriero, Kjaergaard (A), Lykkeskov (C), Lund, Macijerskis, Muller, Nielsen, Storm.

Allenatore: Mario Simioni

ARBITRI: Berganelli e Massi

GIUDICI DI LINEA: Zatta e Benvegnù

RETI:

0-1: 03.45 Ulmer (Vigilante, Henrich A.)

1-1: 33.50 Mac Donald (Lykkeskov))PPG

2-1: 43.18  Lund(Macjierskis)

2-2: 47.20 Intranuovo (Strazzabosco)

3-2: 47.39 Villadsen

3-3: 56.26 Borrelli (Plastino)

4-3: 65.00 VanBallegooie

CLASSIFICA: Sonderjyske 8, Asiago 6, Sokol Kiev 4, Miercurea Ciuc 0

A fine gara John Harrington ha cosi commentato la partita: “Loro hanno dei giocatori che pattinano molto e la loro velocità ci ha messo in difficoltà. Bellissimo ha fatto una grande partita ma la squadra era troppo nervosa e frustrata nei confronti degli arbitri e questo non deve succedere, abbiamo concesso troppe situazioni di doppia inferiorità numerica. Nel primo minuto di supplementare in quattro contro tre non siamo stati sufficentemente veloci nel far girare il disco e non abbiamo tirato molto e questo era un momento della partita da capitalizzare.  Tuttavia sono fiero dei miei ragazzi per questi match disputati , è merito loro se siamo arrivati cosi vicini alla qualificazione. Questa esperienza ci deve essere utile per migliorare il nostro futuro.”