Il 60° Minuto: la serata dei goalies

Serata ricchissima in NHL con ben 13 match in programma; e alla ribalta salgono i goalies: come spesso sostenuto un buon goalie vale il 70% di una squadra; ebbene nella serata di Venerdì la conferma è arrivata da ben 5 shutout portati a casa dagli estremi difensori. Da segnalare anche  il “natural hat trick” di Semin nel 6-0 con cui Washington chiude la serie positiva dei Bolts che durava da 5 turni. Fermata anche la striscia positiva di Columbus che cede in casa a Detroit.

I Risultati:

Carolina Hurricanes – Boston Bruins 3-0 (1-0; 1-0; 1-0)
Calgary Flames – Philadelphia Flyers 3-2 SO (0-0; 1-2; 1-0; 0-0 OT; 1-0 SO)
Ottawa Senators – Pittsburgh Penguins 1-2 (1-0; 0-1; 0-1)
New Jersey Devils – New York Islanders 0-2 (0-1; 0-1; 0-0)

Nashville Predators – Minnesota Wild 2-5 (0-3; 0-1; 2-1)
Chicago Blackhawks – Anaheim Ducks 4-1 (0-1; 1-0; 3-0)
Tampa Bay LightningWashington Capitals 0-6 (0-1; 0-4; 0-1)
Detroit Red Wings – Columbus Blue Jackets 2-1 (0-0; 1-0; 1-1)
New York Rangers – Florida Panthers 3-0 (1-0; 0-0; 2-0)
Montreal Canadiens – Atlanta Thrashers 0-3 (0-1; 0-2; 0-0)
Toronto Maple Leafs – Buffalo Sabres 1-3 (0-2; 0-0; 1-1)
St. Louis Blues – Dallas Stars 2-3 (1-0; 1-1; 0-2)
San Josè Sharks – Vancouver Canucks 1-6 (1-1; 0-2; 0-3)

Si interrompe al Verizon Center di Washington la striscia positiva di Tampa che durava oramai da ben 5 match; e si interrompe in maniera abbastanza traumatica con un pesantissimo 6-0 di stampo tennistico. A dare il “La” alla goaleada dei padroni di casa è la rete di Carlson (Johansson) dopo poco più di 3 minuti di partita. Per il raddoppio bisogna aspettare l’ inizio della seconda frazione quando Erskine (Fahey-Laich) spedisce il disco alle spalle di Smith; passano poco più di 2 minuti ed inizia il Semin-show. Prima con uno slap e poi con 2 reti in Power Play della premiata ditta “Semin-Backstrom-Ovechkin” l’ala sinistra russa di Washington confeziona il suo secondo hat trick in 34 giorni, togliendo il record della franchigia a Peter Bondra, datato 1996. Dopo la seconda realizzazione di Semin c’è l’avvicendamento tra i portieri dei Bolts con Ellis che subentra a Smith ma la musica non cambia e il sigillo del 6-0 arriva negli ultimi 20 minuti dalla stecca di Poti (Hendricks). Da segnalare anche l’ ottima prova di Varlamov che con un pregevole 34-34 marca il primo shutout stagionale (terzo in carriera).
In questa serata anche quando non realizzano shutout, i goalies risultano protagonisti; non a caso, le prime 2 stelle del match tra Pens e Senators sono proprio i 2 goalies. Le realizzazioni arrivano una per periodo: a dare il via sono gli ospiti che vanno a segno con Winchester (Ruutu J.-Karlsson). A metà ripresa arriva il pareggio, firmato in Power Play da Malkin (Kennedy-Crosby) che porta le squadre al secondo riposo sull’ 1-1. La rete decisiva, ancora in situazione di “uomo in più”, arriva al 5’05” dell’ultima frazione da Goligoski (Michalek-Kennedy). Come detto prima grande prova dei 2 goalie, come recitano anche i numeri di Fleury (43-44) e LeClaire (39-40).

Venendo alle 3 stelle dalla serata non potevano che essere in maggioranza dei goalie: terzo posto per Cam Ward (Carolina) autore di 37 parate per lo shutout contro Boston; secondo gradino del podio per Alexander Semin, autore di 3 reti contro Tampa. Primo posto per Henrik Lundqvist: per King Henrik 40-40 nel ritorno alla vittoria dei Rangers contro Florida.
Da ricordare le doppiette di Havlat (Minnesota), Rich Peverley (Atlanta), McDonald (St. Louis) e Samuelsson (Vancouver).