L’Asiago a caccia dell’Europa

Tutto pronto per l’avventura europea dell’Asiago. Di fronte il Sokol Kiev già affrontato ai tempi d’oro dai Vipers, i rumeni del Miercurea Ciuc e soprattutto il SønderjyskE danese dell’ex gloria dell’Altopiano, Mario Simioni. E’ la quarta partecipazione dei Leoni vicentini dopo 7 anni dall’ultima apparizione.

Calendario del Gruppo E

  • Venerdì 26 Novembre
    ore 17.00 SønderjyskE-Miercurea Ciuc
    ore 20.30 HC Asiago-Sokol Kiev
  • Sabato 27 Novembre
    ore 17.00 Sokol Kiev-SønderjyskE
    ore 20.30 HC Asiago-Miercurea Ciuc
  • Domenica 28 Novembre
    ore 17.00 Miercurea Ciuc-Sokol Kiev
    ore 20.30 SønderjyskE-HC Asiago

Biglietto per ogni singola giornata (2 partite) : €15,00
Mini-abbonamento valido per tutte le partite del torneo (6 partite): €35,00.
NB: l’unico abbonamento comprensivo della Continental Cup è il Blu-Oro.

__________________________________________________

Sokol Kiev

Ucraina – Sito internet

  • Portieri:
    1 Karpenko Igor
    20 Simchuck Konstantin
    30 Balaban Mikhail
  • Difensori:
    3 Klimentiev Sergey
    4 Sviridov Ruslan
    5 Mykyta Vasilyev
    6 Sryubko Andri
    21 Timchenko Vyacheslav
    32 Gunko Yuri
    38 Ryabenko Konstantin
    43 Isayenko Denis
    47 Tatarenko Andrei
  • Attaccanti:
    10 Shakhraychuk Vadim
    12 Gerya Mykyta
    17 Butsenko Mykyta
    18 Matviychuk Alexander
    19 Cernenko Sergey
    29 Olecko Valentin
    33 Malov Roman
    35 Litvinenko Vitaly
    37 Salnikov Roman
    50 Yakovenko Alexander
    55 Tsyrul Dmitry
    65 Egorov Egor
    85 Bega Taras
    91 Slusar Igor
  • Allenatore:
    Seukand Alexander
Extraliga BASP – Campionato bielorusso
Ultima partita: Shahter Soligorsk – Sokol Kiev 3-2
Classifica al 23 novembre
.                       P.ti PG   gol
 1 Yunost-Minsk           72 28 132-57
 2 Neman Grodno           65 27 103-50
 3 Metallurg-Zhlobin      59 27  81-48
 4 Shahter Soligorsk      47 27  92-69
 5 Sokol Kiev             47 28  70-70
 6 HC Gomel               40 27  73-72
 7 Liepayas Metalurgs     37 27  69-74
 8 HC Brest               31 27  77-102
 9 Khimik-SKA Novopolotsk 27 27  66-109
10 Khimvolokno-Mogilev    25 28  81-111
11 HC Vitebsk             23 28  60-96
12 Shinnik Bobruisk       19 27  48-94
.
Top scorer                     PG  G  A P.ti
Borovkov Aleksandr   YunostM   28 14 22 36
Makrov Andrej        Metallurg 27 23 11 34
Materukhin Aleksandr YunostM   24 11 22 33
.
Campionato ucraino
Ultima partita: Kompanjon-Sokol 2-5
Classifica al 23 novembre
.               P.ti PG
1 HC Kharkov      21 8
2 Donbass         21 8
3 Sokol Kiev      18 8
4 Kompanjon       15 9
5 Podol            9 9
6 Belin Bars       6 9
7 Sdyusshor Voronj 0 9

(com. stampa Asiago Hockey, 15 novembre) –  Il Sokol Kiev è una delle due formazioni situate nella capitale dell’Ucraina: l’altra è il Berkut formazione, tra le due, molto più giovane, ed ovviamente, meno titolata.
Il Sokol, con 12 titoli ucraini, è la formazione più titolata del campionato nazionale che, fondato nel 1993, ha visto trionfare una formazione differente per sole 5 volte. Attualmente il Sokol, oltre a partecipare al campionato Ucraino, scende anche in pista in quello Bielorusso, molto più interessante e competitivo.
Qualcuno potrebbe fare l’errore di sottovalutare questa formazione che, seppur proveniente da una nazione hockeyisticamente poco considerata, ha parecchi assi nella proprie maniche a partire dal fatto di poter schierare ben 8 giocatori che hanno fatto parte della nazionale Ucraina durante gli ultimi mondiali; a questo, però, bisogna contrapporre la quasi assenza di stranieri: gli unici stranieri che compongono la rosa sono il bielorusso Egor Egorov ed il russo Roman Malov.
Dopo 25 partite del campionato Bielorusso, il Kiev si trova in una buona posizione: gli ucraini sono al 4° posto con 15 vittorie (3 delle quali dopo i regolamentari) e con 10 sconfitte (1 giunta dopo i 60’). La formazione del Kiev sembra essere una squadra votata alla difesa: le 62 reti segnate fanno della formazione guidata da Seukand la squadra con il terzultimo attacco del campionato mentre il reparto arretrato, con 59 reti subite, è la terza migliore difesa fino a questo momento. Il Powerplay (15,63%) ed il Penalty Killing (86,25%) sono leggermente sotto la media.  Dopo 7 partite del campionato ucraino, invece, il Sokol si trova in seconda “piazza” con 15 punti e con tre lunghezze di ritardo rispetto al Kharkiv.
Il punto di forza della squadra è certamente il portiere Konstantin Simchuck che già abbiamo potuto ammirare ad Asiago nell’ultimo Euro Ice Hockey Challenghe: positivissima questa stagione in cui ha, finora, fatto registrare una media parate del 94,6% con una media goal subiti di 1,66 a partita: dati che vanno ad aggiungersi ad un curriculum di tutto rispetto in quanto ha giocato sia in America che nel campionato maggiore russo. Attualmente è fermo ai box per infortunio anche se ci si aspetta di poterlo recuperare in tempo per l’evento: se ciò non dovesse accadere sono già pronti due sostituti di livello. Si tratta del ‘nazionale’ 34enne Igor Karpenko (quest’anno con il 91,5% di parate) e del più giovane Mikhail Balaban, classe 1990.
La difesa è composta interamente da giocatori Ucraini, molti dei quali fanno presenza fissa in nazionale come Denys Isayenko, Sergei Kliementiev (già a segno con 5 reti e 9 assists) ed Andri Sriubko.
In attacco, dopo la partenza di Konstantin Kasyanchuk,  bisognerà prestare attenzione soprattutto all’esperto 36enne (e ‘nazionale’) Vadim Shakhraichuk il quale ha giocato per tanti anni in DEL ed in Russian Hockey League: milita a Kiev dall’inizio di questa stagione, in cui risulta essere il capocannoniere con 11 reti (4 delle quali decisive) e 5 assists; oltre a lui, da non sottovalutare l’apporto del 33enne russo Roman Malov autore di 7 reti e 6 assists nel corso di questo campionato. Fortificano il reparto ben tre “nazionali” ucraini: Alexander Matvichuk, Roman Salnikov, Dmitri Tsyrul.
Aspetterà quindi un esordio difficile all’Asiago che si troverà ad affrontare nella prima uscita una formazione ostica come il Kiev che può, però, essere considerata un’incognita: già dalla prima partita si potrà capire se gli ucraini potranno unirsi alla lotta per la vittoria oppure se potranno solo essere l’ago della bilancia per la corsa all’oro tra Asiago e Sonderjyske.

Storia della Squadra: Formazione nata nel 1963 ha vinto il campionato Ucraino per 12 volte (1994, 1996, 1997, 1998, 1999, 2003, 2004, 2005, 2006, 2008, 2009, 2010) ed ha ottenuto due vittorie nella Eastern European Hockey League (competizione, non più esistente, con squadre Bielorusse, Lettoni, Lituane, Polacche, Russe ed Ucraine) nel 1998 e 1999.

__________________________________________________

Miercurea Ciuc – Csíkszeredai Sport Club

Romania – Sito internet

  • Portieri:
    35 Robert Fulop
    36 Stanislav Kozuch
    39 Gellert Ruczuj
  • Difensori:
    76 Imre Janos
    18 Endre Kosa
    33 Szabolcs Tirbor Papp
    6 Istvan Sprencz
    9 Josef Hruby
    88 Istvan Nagy
    13 Attila Goga
    15 Botond Flint
  • Attaccanti:
    71 Attila Otto Biro
    91 Aron Tamas Biro
    32 Attila Kanya
    21 Ede Mihaly
    23 Ervin Moldovan
    7 Zsolt Molnar
    77 Csanad Virag
    31 Vaclav Novak
    81 Ladislav Sikorcin
    55 Lubomir Hurtaj
    22 Levente Peter
    20 Tihamer Becze
    99 Tivadar Petres
    27 Zsombor Molnar
  • Allenatore:
    Charles Franzen
Liga MOL
Ultima partita: HSC Miercurea Ciuc – Fehérvár AV19 5-1
Classifica al 23 novembre
.                   P.ti PG   gol
1 HC Csíkszereda      58 24 135-53
2 Dab. Docler         54 24 127-61
3 Miskolci JJSE       52 25 122-73
4 Vasas Stars         47 25 104-58
5 Fenestela 68 Brasov 40 25  84-80
6 Ferencvárosi TC     34 24  91-92
7 Fehérvár AV19 II    26 26  78-119
8 Steaua Bucuresti    19 25  72-123
9 Újpesti TE           3 23  43-197
.
Campionato rumeno
Ultima partita: Sportul Studentesc Bucuresti – HSC Miercurea Ciuc 2-10
Classifica al 23 novembre
.                      P.ti PG   gol
1 HSC Miercurea Ciuc     27 10 100-17
2 SCM Brasov             22 10  65-22
3 CSM Dunarea Galati     22 12  87-62
4 Steaua Bucuresti       19 10  54-34
5 Progym Gheorgheni       6 10  19-72
6 Sportul Studentesc Buc. 0 12  25-143
.
Topscorer              GP  G  A  P
Zemko Juraj  Dunarea   12 22 16 38
Geru Catalin Dunarea   12 13 15 28
Mihaly Ede   Miercurea 10 13 15 28

(com. stampa Asiago Hockey, 8 novembre) – Miercurea Ciuc è una città di 40.000 abitanti situata in Transilvania, Romania. La città, cosi come la formazione, può essere chiamata anche Csikszereda: questo non è altro che la traduzione in ungherese del nome Miercurea Ciuc, necessità dettata dal fatto che il 20% della popolazione della città fa parte di una “minoranza” Ungherese. La formazione del Miercurea, seconda più titolata della storia dopo lo Steaua Bucarest, sta attraversando un ciclo molto prolifico: nel corso degli ultimi 4 anni sono arrivati 4 titoli nazionali, 4 coppe di Romania ed una vittoria nella MOL Liga. Infatti, la formazione, oltre a partecipare al campionato Rumeno, partecipa anche alla MOL Liga in cui competono squadre Rumene ed Ungheresi.  Attualmente il Miercurea giuda entrambe le classifiche: nella MOL liga ha, al proprio attivo, 51 punti (15 vittorie, 2 vittorie ai supplementari e 3 sconfitte) mentre nel campionato rumeno ha 8 vittorie su 9 partite disputate.
La formazione rumena è guidata dal 46enne Charles Franzen, ex difensore Svedese, al suo primo anno da allenatore nella squadra.
Il portiere titolare della squadra è lo Slovacco 38enne Stanislav Kozuch il quale, prima del Miercurea, ha sempre militato nella prima e seconda lega slovacca in cui ha spesso registrato medie parate che si aggirano attorno al 92%, medesima media della stagione ora in corso. Il suo backup è il promettente 19enne “locale” Gellert Ruczuj. Guidano la difesa lo slovacco 33enne Jozef Hruby ed il nazionale Endre Kosa i quali hanno il compito di fare da chiocce ai più giovani.
Nel reparto avanzato bisognerà prestare attenzione a tre elementi:
1) Valcav Novak: Ceco 36enne con una lunga carriera in Rep.Ceca alle spalle (militanze nel Liberec, nello Slovan e nello Sparta Praga) ed una esperienza ad Avangard.
2) Lubomir Hurtaj: Slovacco 34enne con passato in Slovacchia, Repubblica Ceca e Finlandia. E’ stato compagno di squadra dello stellato Michael Henrich a Wolfsburg.
3) Ladislav Sikorcin: 25enne slovacco naturalizzato ungherese ha militato per la maggior parte della sua carriera in Slovacchia.
La formazione Rumena non parte sicuramente con ambizioni di vittoria anche se le favorite non dovranno farsi cogliere di sorpresa.

Turno Preliminare: Il Miercurea Ciuc è l’unica formazione del girone ad aver superato un turno preliminare: il 22-23-24 Ottobre i rumeni hanno vinto il girone C battendo i padroni di casa del Maribor per 8 a 3, i Kazaki del Karaganda per 4 a 3 e perdendo con gli ungheresi del Dunaujvaros per 5 a 2. Ben tre giocatori del Miercurea hanno chiuso nella top 5 della classifica marcatori: Ladislav Sikorcin (5+1), Lubomir Hurtaj (1+5) e Vaclav Novak (1+4). Il portiere Stanislav Kozuch ha chiuso in seconda posizione della graduatoria con una media parate del 91% e con una media goal subiti di 3 a partita.
Nel dettaglio

Storia della Squadra: Formazione nata nel 1929 ha in bacheca 12 titoli nazionali ( 1949, 1952, 1957, 1960, 1963, 1997, 2000, 2004, 2007, 2008, 2009, 2010), 8 coppe di Romania (1950, 1952, 1995, 2001, 2003, 2006, 2007, 2010), una coppa pannonica (2004) ed una MOL Liga (2009).

__________________________________________________

SønderjyskE Vojens

Danimarca – Sito internet

  • Portieri:
    35 Christian Moller
    76 Alfie Michaud
  • Difensori:
    5 Dustin VanBallegoole
    6 Joachim Holten Moller
    7 Daniel Villadsen
    21 Matt MacDonald
    33 Daryl Andrews
    91 Rasmus Damgaard
  • Attaccanti:
    9 Frederik Storm
    10 Steffen Frank
    11 Renè Holm
    12 Jason Guerriero
    13 Mads Lund
    14 Mick Jensen
    17 Nicklas Carlsen
    23 Kim Lykkeskov
    60 Dejan Matejic
    66 Mads Nielsen
    71 Aleksandrs Macijevski
    80 Christoffer Kjergaard
  • Allenatore:
    Mario Simioni
AL-Bank Ligaen
Ultima partita
: Herning Blue Fox – SønderjyskE 4-2
Classifica al 23 novembre
.                         P.ti PG +/-
1 SønderjyskE Vojens        47 19 46
2 Blue Fox Herning          33 17 15
3 Frederikshavn White Hawks 32 18 13
4 Hvidovre Ligahockey       25 18 -5
5 Rødovre Mighty Bulls      21 18 -20
6 EfB Ishockey              19 19 -26
7 Odense Bulldogs           19 17 -17
8 AaB Ishockey              17 16 -6
.
Topscorer                       GP  G  A  P
Kim Lykkeskov  SønderjyskE      19 12 17 29
Bryan Marshall Blue Fox Herning 17  9 20 29
Jesper Jensen  Frederikshavn    18  8 18 26

(com. stampa Asiago Hockey, 22 novembre) – La formazione del Sonderjyske ha sede a Vojens, ex comune della Danimarca, incorporato nel 2007 (a seguito di una riforma amministrativa) dal comune limitrofo di Haderslev.
La formazione, nata nel 1963, è costantemente nella Elitserien Danese dal 1992, anno in cui è iniziato il processo di crescita: questo processo ha visto il suo culmine nella stagione 2005/06 con l’ingaggio del coach Mario Simioni, il quale ha alle spalle ben 7 stagioni da giocatore dell’Asiago. Con Simioni alla guida della squadra, il Sonderjyske ha ottenuto 3 titoli nazionali (due dei quali ottenuti nelle ultime due stagioni), 2 medaglie di bronzo ed una coppa di Danimarca.
Anche questa stagione è iniziata nel migliore dei modi: dopo 19 partite il Sonderjyske guida la classifica con 47 punti, staccando gli inseguitori di ben 14 punti: la formazione di Simioni può vantare il miglior attacco (72 reti segnate), la miglior difesa (26 reti subite) nonché l’imbattibilità casalinga; la formazione ha, altresì, perso le ultime due partite disputate (3-2 dall’Odense e 4-2 dall’Herning) che sono anche stati i primi due stop stagionali.
Uno dei punti di forza di questa squadra è, senza ombra di dubbio, il portiere Alfie Michaud: canadese, classe ’76, è al secondo anno a Sonderjyske dopo militanze in AHL, DEL, Finlandia e due partite in NHL; dopo 20 partite può vantare delle statistiche impressionanti: con sole 8 reti subite ha una media goal subiti a partita di 0,66 nonché una percentuale parate del 97,10%.
Tre stranieri compongono il reparto difensivo: si tratta del 33enne canadese Daryl Andrews (4 stagioni in AHL, ed una in Germania), del 27enne canadese Dustin VanBellegooie (esperienze in OHL, ECHL e DEL) e di quel Matt MacDonald che tanto bene fece lo scorso anno a Fassa.
Completano il reparto i giovani ‘locali’ Daniel Villadsen (classe ‘85), Joachim Holten Møller (classe ‘87), Marc Sørensen (classe ‘93), Rasmus Damgaard (classe ‘91).
Due soli stranieri hanno iniziato la stagione nell’attacco del Sondejyske anche se, almeno fino ad ora, hanno deluso le alte aspettative su di loro riposte: si tratta del 30enne svedese Dejan Matejic (7 reti e 9 assists in 16 partite) che lo scorso anno si è laureato capocannoniere del campionato e del 29enne americano Jason Guerriero (6 reti e 16 assists) il quale, prima di Sonderjyske, ha militato con buoni risultati in Finlandia, AHL, Austria e Germania.
Nel corso delle ultime settimane è stato messo sotto contratto un nuovo giocatore: si tratta dell’esperto 35enne lettone Aleksandrs Macijevskis che ritorna a Vojens (ha vinto gli ultimi due titoli con la compagine di Simioni dopo un tentativo in Bielorussia nel Metallurg Zhlobin.
Il capitano e capocannoniere dell’intero campionato è il 27enne, prodotto del vivaio locale, Kim Lykkeskov che è andato in rete 12 volte con 17 assists serviti. Altri due giocatori che stanno facendo bene sono Steffen Frank e Frederik Storm: Frank, 21enne nativo di Frederikshavn, è alla sua quarta stagione in rosa ed ha, finora, segnato 9 reti e servito 6 assists; Storm, invece, ha 21 anni ed ha messo a referto 15 punti, con 7 reti e 8 assists.
Completano il reparto avanzato i danesi: Kenneth Müller  (classe ‘92), Daniel Madsen (classe ‘93), Morten Skov (classe ‘93), Rene Holm (classe ‘83), Mads Lund (classe ‘88), Mick Jensen (classe ‘83), Niclas Carlsen (classe ‘90), Mads Nielsen (classe ‘89),  Christoffer Kjærgaard (classe ‘80).
In virtù dei numeri sopra esposti, il Sonderjyske si candida fin da subito come principale antagonista dell’Asiago per la vittoria finale; comunque vada sarà una grande emozione rivedere “Super” Mario all’Odegar…seppure da avversario!

Storia della Squadra: Formazione nata nel 1963 ha in bacheca 3 titoli nazionali (2005/06, 2008/09, 2009/10) ed una Coppa di Danimarca (2010).

__________________________________________________

Albo d’oro
1997/1998 Kosice (Slovacchia)
1998/1999 Ambri Piotta (Svizzera)
1999/2000 Ambri Piotta (Svizzera) – Partecip. italiana: HCJ Milano
2000/2001 Lions Zurigo (Svizzera) – Partecip. italiana: HCJ Vipers Milano
2001/2002 Lions Zurigo (Svizzera) – Partecip. italiana: HCJ Vipers Milano, AS Asiago
2002/2003 Jokerit Helsinki (Finlandia) – Partecip. italiana: HCJ Vipers Milano, AS Asiago
2003/2004 Slovan Bratislava (Slovacchia) – Partecip. italiana: HCJ Vipers Milano, AS Asiago
2004/2005 HK Zvolen (Slovacchia) – Partecip. italiana: HCJ Vipers Milano
2005/2006 Lada Togliatti (Russia)
2006/2007 Yunost Minsk (Bielorussia)
2007/2008 Ak Bars Kazan (Russia)
2008/2009 MHC Martin (Slovacchia) – Partecip. italiana: HC Bolzano
2009/2010 Red Bull Salisburgo (Austria) – Partecip. italiana: HC Bolzano