Un Lugano ampiamente rimaneggiato affonda a Davos

(Com. Stampa HC Lugano) – Già alla vigilia della sfida con il Davos si sapeva che quella in terra grigionese sarebbe stata un’impresa difficile, ma dopo la pausa, nonostante le molte defezioni, ci si attendeva comunque una reazione del Lugano.

Una reazione che a lunghi tratti dell’incontro però non c’è stata, permettendo agli uomini di Arno Del Curto di imporsi agevolmente per 4-0, facendo così aumentare il distacco dall’ottavo posto a 10 punti.

Con Sébastien Caron all’esordio con la maglia bianconera tra i pali e Yanick Bodemann (in prestito per una partita dal Langenthal) e Leandro Profico (richiamato da Visp) a formare la quarta linea d’attacco, Bozon ha tentato di sopperire alla mancanza dei molti infortunati e di dare una scossa alla squadra.

Proprio Profico, difensore di ruolo, è stato il migliore del Lugano, creando diversi pericoli davanti alla porta di Genoni. Ma dopo aver sprecato la prima occasione dopo cinque minuti abbondanti di gioco, sono stati i padroni di casa a portarsi in vantaggio al 12.00 in inferiorità numerica con Sykora.

Nemmeno due minuti dopo è arrivato il raddoppio di Reto Von Arx, che ha infilato per la seconda volta Caron sempre in azione di contropiede. Come spesso in stagione i bianconeri, una volta in svantaggio, non hanno saputo trovare i mezzi per reagire.

La doppietta di Sciaroni nel periodo centrale, ancora prima di metà gara, ha poi definitivamente affossato le speranze di rimonta al Lugano, che solo negli ultimi cinque minuti della partita ha cercato con più veemenza almeno il gol della bandiera, dopo che Julien Vauclair e Beat Forster si erano scambiati qualche “cortesia” di troppo.

Sabato sera alla Resega c’è il derby, una partita che a questo punto diventa ancora più fondamentale per la squadra di Philippe Bozon, non solo per non perdere completamente l’aggancio con l’ottavo posto ma anche per tentare finalmente di uscire da una situazione per lo meno preoccupante.

Ricordiamo che in occasione dell’attesa sfida con l’Ambrì il Ladies Team sarà presente alla pista per raccogliere fondi in modo da poter finanziare i diversi viaggi che affronterà nel prosieguo dell’avventura Europea.

www.rsi.ch

Davos – Lugano 4-0 (2-0, 2-0, 0-0)

Reti: 12.00 Sykora (Bednar, Ramholt, esp. Reymondin!) 1-0, 13.57 R. Von Arx (Sciaroni, Taticek) 2-0, 25.50 Sciaroni (R. Von Arx) 3-0, 28.21 Sciaroni (Taticek, Guerra) 4-0

Lugano: Caron; Hirschi, Popovic; J. Vauclair, Kamber; Nodari, Kienzle; Domenichelli, Romy, Jörg; Bourque, Hennessy, Kostovic; T. Vauclair, Grassi, Bertaggia; Bodemann, Profico

Penalità: 4 x 2′ contro il Davos, 7 x 2′ contro il Lugano

Arbitri: Kurmann; Abegglen, Kaderli

Note: Vaillant Arena, 4’511 spettatori. Assenti HCL: Nummelin, Sannitz, Reuille, Murray e Conne (infortunati), Ulmer (malato), Genoway e Burki (in soprannumero).

Tags: ,