Il 60° Minuto: Hiller e Price decisivi per le vittorie di Ducks e Canadiens

Serata ricchissima di gol, a partire dai sette con i quali Carolina stende Edmonton, Washington ha la meglio in rimonta sui Rangers; il derby canadese va a Montreal vittoriosa su Vancouver mentre per Toronto un pesante 4-0 subito in casa di Tampa Bay mentre Calgary ed Ottawa hanno la meglio su Colorado ed Atlanta.
Per finire il successo all’Ot dei Ducks sugli Sharks.

I Risultati:

Edmonton Oilers-Carolina Hurricanes 1-7 (0-4;0-1;1-2)
Washington Capitals-New York Rangers 5-3 (1-2;2-1;2-0)
Vancouver Canucks-Montreal Canadiens 0-2 (0-1;0-0;0-1)
Atlanta Thrashers-Ottawa Senators 2-5 (1-2;0-2;1-1)
Toronto Maple Leafs-Tampa Bay Lightning 0-4 (0-3;0-0;0-1)
Calgary Flames-Colorado Avalanche 4-2 (0-1;1-0;3-1)
Anaheim Ducks-San Jose Sharks 3-2OT (1-1;1-0;0-1;1-0)

Il Secondo shutout di Price contribuisce in maniera determinante al successo dei Canadiens sui Canucks.
Subito pungenti in avvio di match i padroni di casa con il gol di Markov(Gionta-Plekanec) al 06:53 realizzato sugli sviluppi di una rapida ripartenza, subiscono poi il ritorno prepotente degli ospiti che ingaggiano un personalissimo duello con Price.
I tentativi di Vancouver sono tutti respinti dal goalie dei padroni di casa che con abilità difende il vantaggio; nel terzo tempo al 04:39 in PP Hamrlik (Cammalleri-Spacek) rimpolpa il parziale a favore di Montreal.
Price nel frattempo non si fa sorprendere e chiudendo ogni spazio meritandosi lo shutout finale.

Altra squadra che ha dovuto fare i conti con le prodezze di un goalie sono gli Sharks, che sono stati sconfitti in OT dai Ducks ma sopratutto da Hiller.
All’inizio per i padroni di casa sembra andare tutto per il verso giusto, il gol di Mitchell (Clowe-Setoguchi) dopo nemmeno due minuti sembra spianare la strada, ma non è così; i Ducks al 09:421 pareggiano con Blake (Lydman-Koivu).
Nel secondo tempo arriva addirittura il raddoppio ospite, Niittymaki respinge miracolosamente un gran tiro di Ryan ma nulla può sul successivo rebound di Perry (Ryan-Getzlaf).
Sotto nel punteggio i giocatori di San Jose si riversano nel terzo d’attacco iniziando a farsi molto più pericolosi dalle parti di Hiller; nell’ultimo periodo la pressione diventa sempre maggiore ed il goalie svizzero alla fine del tempo avrà ricevuto ben 22 conclusioni.
Solo una di queste al 09:05 ha ragione della difesa del n°1 dei Ducks ed è dalla stecca di Setoguchi (Boyle-Clowe) che parte il tiro del pareggio per gli Sharks.
Parità raggiunta e match che scivola fino alla sirena finale che fa da preludio all’ OT, e al 04;27 dello stesso una grande conclusione di Visnovsky (Koivu) chiude i giochi e da il successo ai paperi.

Eccoci alle stelle nominate per questa serata, al primo posto Jason Spezza (Ottawa) doppietta per lui ed 1 assist per un totale di tre punti; seconda posizione assegnata a Carey Price 34-34 (Montreal) con il suo shutout ha.
Terzo posto per Eric Staal (Carolina) che non ha segnato nemmeno uno dei 7 gol, ma ha servito addirittura 4 assist ai compagni; realizzano poi una doppietta Joe Corvo (Carolina), Brooks Laich (Washington), Brian Boyle (Rangers), Steven Stamkos (Tampa Bay) e Curtis Glencross (Calgary).