Ambrì Piotta: le interviste della settimana.

Mercoledì 3 novembre: Kloten Ambrì 5-0

A L A I N   D E M U T H – Al termine partita Alain Demuth fa una breve analisi dell’incontro: “Abbiamo iniziato bene la partita visto che all’inizio eravamo sotto di una sola rete. Abbiamo avuto lanche noi le nostre occasioni da gol.  Nel secondo periodo, loro sono stati più veloci di noi e poi dopo il secondo e terzo gol ci hanno sovrastato: abbiamo preso quattro gol  e la partita è finita.”

Praticamente l’Ambrì non ha mai avuto la marcia in più per reagire ed in previsione del weekend, Demuth è fiducioso: “Dovremo giocare fino alla morte, e cercare di fare più punti possibili.  Per noi è molto importante giocare come nelle partite che abbiamo vinto. Dobbiamo dare il massimo.”

Da segnalare che alain Demuth è stato premiato per le 500 partite con l’Ambrì Piotta: “Sono molto contento perché voglio bene all’Ambrì. Ho iniziato qui la mia carriera in serie e dopo 500 partite  sono molto fiero di indossare questa maglia!”

Venerdì 6 novembre: Davos Ambrì 3-2

J O E Y    I S A B E L L A – Siamo al 23° turno di questa stagione, l’Ambrì ha messo in difficoltà il Davos ma non è riuscita a strappare la vittoria. Joey Isabella parla della partita: “Ce la siamo giocata fino alla fine, e peccato per quell’errore al termine dell’incontro.  Abbiamo lasciato libero il loro top scorer e ci ha trafitto la rete.  Questi errori non devono capitare soprattutto a due minuti dalla fine. Peccato noi abbiamo buttato via un punto! Loro hanno fatto tanti tiri e fortunatamente non sono entrati. Abbiamo pattinato tanto ed in vista della prossima partita, sono sicuro che riusciremo a fare bene. Dobbiamo assolutamente fare punti!”

Isabella ha debuttato in prima squadra dell’Ambrì due stagioni fa, poi è passato da Basilea, Neuchatel, e per questa stagione era in forza al Chiasso dove stava disputando un campionato strepitoso. E’ stato catapultato ad Ambrì in serie A e addirittura in prima linea con i canadesi: ”Non avrei mai pensato  che mi potesse succedere una cosa simile! Sono orgoglioso di questa chiamata ad Ambrì: sto cercando di dare il massimo, e spero vivamente di rimanere qui ad Ambrì. Sicuramente darò il massimo fino all’ultimo secondo!”

“Giocare con i canadesi è un’esperienza unica” continua Joey, “hanno l’hockey nel sangue e c’è tanto da imparare da loro!”

Sabato 6 novembre Ambrì Bienne 4-3

P A O L O   D U C A – Qualcosa è cambiato. Finalmente si è sentito cantare ‘La Montanara’ a fine parita. Il capitano e match winner Paolo Duca  ha trovato la via del gol: “Finalmente, almeno nei rigori, sono riuscito a contribuire a questa vittoria. Sono comunque molto contento della prestazione di tutta la squadra. Abbiamo trovato la grinta, abbiamo lottato ed abbiamo giocato con tanta energia. Ci siamo guadagnati tante penalità che purtroppo non abbiamo sfruttato fino alla fine. C’è anche un po’ di delusione per aver guadagnato solo due punti invece di tre. Potevamo fare di più e portare a casa la vittoria nei tempi regolamentari.”

In queste due settimane di vacanza, l’Ambrì sarà comunque al lavoro solo dopo due giorni di relax. “C’è ancora tanto da fare, “ continua Duca, “dobbiamo ancora lavorare sui dettagli, e speriamo di recuperare qualche infortunato. Cercheremo di guardare in avanti e non considerare i playout: il nostro stile di gioco è molto migliorato, ultimamente siamo rimasti in partita fino alla fine e visto che ci sono tante partite ancora da giocare, la speranza è di abbandonare presto la brutta posizione in classifica.”

Tags: