Sabato… 17, domenica… 13!

Weekend intenso per le Api assassine che hanno giocato due partite in 48 ore e non hanno deluso,centrando gli obiettivi preposti. Vincono entrambi gli incontri guadagnandosi il primo posto della classifica.

Sabato i varesini hanno incontrato l’Hc Lodrino sul ghiaccio di Biasca: quello che la classifica evidenziava, ha avuto un’impietosa conferma sul ghiaccio. Una delle ultime della classifica ha subito una pesante sconfitta ad opera dei Killer Bees che hanno preso d’assalto fin dai primi secondi il terzo avversario, restandovi per tutta la durata del match.
Le Api hanno messo in mostra un gioco fluido che denota una sempre miglior amalgama tra i vari blocchi. In rete, anche più volte, quasi tutti i bianco azzurri che hanno alternato realizzazioni di pregevole fattura a goal quasi “regalati” dagli avversari.
Ai leventinesi va riconosciuto il merito di non essersi mai scoraggiati, ottenendo in cambio, durante comprensibili attimi di deconcentrazione delle Api, la realizzazione di due reti.

Unica nota stonata alcune inutili penalità rimediate dai varesini, giustificabili però dal fatto che anche se tecnicamente ed atleticamente superiori agli avversari, a nessuno fa piacere subire “colpi proibiti” più o meno volontari dovuti alla frustrazione del risultato.

Domenica invece Suominen e compagni hanno accolto tra le mura amiche del PalAlbani l’Hc Blenio, formazione che nella scorsa stagione aveva messo ko il portiere Frank Mitrano con una carica che gli era costata una spalla e un fermo di un mese e mezzo.
La compagine svizzera non è molto migliorata nel corso dell’anno, il loro gioco è rimasto più fisico che tecnico: hanno tenuto testa ai padroni di casa solo nel primo terzo di gioco, poi si sono dovuti inchinare ai ragazzi di coach Cacciatore che son andati a segno per ben 13 volte.
Buone, come al solito, sono state le prestazioni di Rizzo e del capitano Suominen che hanno firmano due triplette di pregio insieme alla doppietta di Malacarne.
Non hanno mancato l’appuntamento con il goal Barban con un potente tiro dalla distanza, Merzario, Ghione, Fogliopara e Toletti.
Unico neo della serata un arbitraggio discutibile che ha causato molto nervosismo sul ghiaccio.
Due gli scontri fisici di rilievo che sono costati anticipatamente la via degli spogliatoi a Toletti al 35’32” per eccessiva durezza in una accesa discussione a tu per tu con l’avversario e al levantinese Marti al 46’32” per una steccata volontaria a gioco fermo al volto di Cesarini che ha rimediato un taglio al viso.

Il prossimo incontro in programma verrà disputato Sabato 6 Novembre a Faido: le Api andranno a trovare l’Hc Cramosina, avversario da non sottovalutare, che la scorsa settimana ha battuto il Pregassona ottenendo il terzo posto in classifica.

Da segnalare il contestuale passo falso dell’Hc Ascona che, sconfiggendo solo all’overtime l’Hc Chiasso, lascia i varesini soli in testa alla classifica.

Hc Lodrino – Varese Killer Bees 2:17 (0:5,1:5,1:7)

Varese Killer Bees – Hc Blenio 13:1 (2:1,4:0,7:0 )

 Formazione per entrambi gli incontri:
Giancarlo Merzario, Ilkka Suominen, Matteo Cesarini, Andrea Fogliopara, Luca Rotolo, Marco Vischi, Nicola Barban, Tommaso Terruggia, Enrico Malacarne, Gianluca Ostinelli, Derek Toletti, Marco Rizzo, Diego Ghione, Francesco Milano, Frank Mitrano.
Coach: John Caccaitore

Reti Hc Lodrino – Varese Killer Bees:
1’47” Toletti ( Cesarini ), 8’03” Teruggia ( Rizzo ), 14’17” Fogliopara ( Malacarne ), 14’28” Rotolo ( Suominen ), 14’47” Rotolo, 30’35” Malacarne ( Suominen ) 31’28” Barban ( Cesarini ), 31’44” Barban ( Suominen ), 33’50” Rizzo ( Suominen ), 34’04” Ghione ( Malacarne ), 37’12” Bianchi ( Bignasca ), 44’45” Malacarne ( Terruggia ), 46’01” Cesarini ( Ghione ), 49’43” Ostinelli, 50’51”Rizzo, 53’18” Rizzo, 54’55” Barban, 57’43” Chinotti, 58’42” Terruggia ( Malacarne )

Reti Varese Killer Bees – Hc Blenio:
17’02” Barban ( Terruggia ), 18’41” Ferrati ( Kriesi ), 19’ 16” Ghione, 22’39” Suominen ( Rizzo e Rotolo ), 30’09” Toletti ( Merzario e Milani ), 34’32” Malacarne ( Terruggia ), 37’20” Rizzo, 45’47” Rizzo ( Terruggia ), 46’34” Suominen, 48’30” Rizzo ( Terruggia ), 49’31” Malacarne, 50’22” Merzario ( Suominen e Ghione ), 56’42” Suominen, 58’59” Fogliopara (Rizzo ).

Penalità:
Hc Lodrino 13 x 2’ + 1 x 10’
Varese Killer Bees 10 x 2’ + 2 x 10’

Varese Killer Bees 7 x 2’ + 1 x 10’ + 1 x 5’ + 1 x 20’
Hc Blenio 7 X 2’ + 1 X 10’ + 1 X 5’ + 1 X 20’

Ufficio stampa Varese Killer Bees