Il 60° Minuto: Ai Senators la “Battaglia dell’ Ontario”

Doppio derby canadese nella serata NHL, ed in entrambi i casi a sorridere sono gli ospiti con i Senators che sbancano l’ ACC ed i Canucks che bissano la vittoria di ognisanti, portando a casa i 2 punti dal Rexall Place di Edmonton. Negli altri 2 match arrivano gli shutout per Garon (Columbus) e Backstrom (Minnesota).

I risultati:

Ottawa Senators – Toronto Maple Leafs 3-2 (1-0; 2-0; 0-2)
Montreal Canadiens – Columbus Blue Jackets 0-3 (0-2; 0-0; 0-1)
San Josè Sharks – Minnesota Wild 0-1 (0-0; 0-1; 0-0)
Vancouver Canucks – Edmonton Oilers 4-3 (3-0; 0-1; 1-2)

Come detto in apertura, ad avere la meglio nel derby dell’ Ontario sono gli ospiti; i Senators si impongono grazie alla ottima prova di Elliott e all’ imprecisione in fase realizzativa da parte dei Leafs. I giocatori in White&Blue hanno giocato un match molto fisico ma hanno peccato di imprecisione in fase di finalizzazione; quando poi la precisione non è mancata si sono trovati di fronte un Brian Elliott in grande spolvero. Andati sotto su un penalty di Mike Fisher, i Leafs subivano il raddoppio degli ospiti nella prima metà del secondo periodo con Gonchar (Karlsson-Alfredsson) che in Power Play fulminava Giguere da appena dentro la blu. Come se non bastasse, i Leafs perdevano anche il capitano, Dion Phaneuf, uscito male da uno scontro con Peter Regin. Ancora in Power Play anzi, arrivava addirittura il 3-0 per Ottawa con Karlsson (Gonchar-Foligno); sul 3-0 si andava al secondo riposo che sembrava fare bene ai Leafs; i padroni di casa infatti, accorciavano le distanze dopo appena 5 minuti dell’ ultima frazione con Kulemin (Beauchemin-MacArthur) e si portavano fino a -1 con MacArthur (Grabovski-Versteeg) in Power Play, quando sul cronometro rimaneva meno di 1 minuto. L’ assalto finale, purtroppo per i tifosi presenti all’ ACC, terminava davanti al muro eretto da Elliott e dai suoi compagni che riuscivano in questo modo a portare a casa i 2 punti.

Brutta serata per gli Habs alla Nationwide Arena dove i padroni di casa di Columbus si sono imposti con un secco 3-0. Il passivo avrebbe potuto essere ancora maggiore ma alcune ottime parate di Carey Price hanno tenuto a galla gli ospiti. Partono forte i padroni di casa e in meno di 1 minuto e mezzo mettono a segno due reti; ad andare a segno è prima il solito Rick Nash (Voracek) e poi Derek Brassard (Voracek-Stralman) in Power Play, magistralmente imbeccato da Voracek. Nel periodo centrale, nonostante 11 tiri, l’attacco delle Blue Jackets rimane a bocca asciutta e anzi Garon ha il suo bel da fare per tenere a bada gli Habs. Siamo così al terzo periodo in cui arriva il sigillo finale al tabellino con Wilson (Boll-MacKenzie) che di rovescio batte ancora Price per il 3-0 che chiude il match. Da segnalare le 29 parate di Garon che gli valgono il primo shutout stagionale (27esimo in carriera).

Veniamo ora alle 3 stelle della serata: gradino più basso proprio per il goalie di Columbus, al secondo posto troviamo un’ altro portiere (con un’altro shutout) e cioè Niklas Backstrom dei Minnesota Wild, che con 36 salvataggi mette a segno il suo primo match senza subire goal (il 20esimo in NHL). Siamo così arrivati al gradino più alto del podio, che stasera va a Raffi Torres dei Canucks che mette a segno 3 delle 4 reti con cui la franchigia della British Columbia regola gli Oilers.