Il 60°Minuto: Toews e Kane non bastano Chicago cade in casa

Solo i Thrashers a fatica riescono ad imporsi tra le mura amiche, altrimenti è un susseguirsi di vittorie esterne; Devils e Oilers passano contro Ducks e Blackhawks i Flyers sgambettano i Penguins, mentre le due squadre di New York cadono entrambe sotto i colpi di Canadiens e Hurricanes.

I risultati:

Montreal Canadians-New York Islanders 3-1 (1-0;0-1;2-0)
Carolina Hurricanes-New York Rangers 4-3 (1-0;2-3;1-0)
Philadelphia Flyers-Pittsburgh Penguins 3-2 (0-1;2-0;1-1)
Buffalo Sabres-Atlanta Thrashers 3-4OT (2-0;0-2;1-1;0-1)
Edmonton Oilers-Chicago Blackhawks 7-4 (4-2;2-1;1-1)
New Jersey Devils-Anaheim Ducks 2-1 (0-0;1-1;1-0)

Tra Rangers e Hurricanes, un primo periodo sostanzialmente giocato alla pari con i due portieri impegnati in ugual maniera, la differenza la fa il PP che Carolina sfrutta al 15:29 con Ruutu (Babchuk-Mcbain) portandosi in vantaggio.

Il secondo periodo inizia male per i padroni di casa Skinner (Cole-Staal) mette dentro il 2-0 dopo un minuto di gioco, ma i Rangers reagiscono e in PP dopo un azione insistita accorciano le distanze grazie alla marcatura di Callahan (Anisimov-Rozsival) siamo al minuto 04:06.
Dopo aver diminuito il divario, i Rangers si muovono decisamente meglio sul ghiaccio, e per Ward i problemi aumentano fino a quando al 12:24 in PP Staal (Christensen-Frolov) infila il gol del pari.
Momento frizzante della partita, prima al 13:19 Skinner (Ruutu) in un capovolgimento di fronte trovatosi davanti a Lundqvist lo infila con freddezza e poi dopo due minuti la replica dei padroni di casa che vanno in rete grazie a Dubinsky (Callahan).
Negli ultimi minuti del secondo tempo i padroni di casa impensieriscono la gabbia di Ward ma il goalie contiene gli assalti avversari.
Nell’ultimo periodo infine, gli Hurricanes sono più presenti dalle parti di Lundqvist con quest’ultimo che si salva in più di un occasione, fino pero al minuto 16:01 in PP il gol di Cole (Skinner-Ruutu) che frutta a Carolina il successo.

Oilers straripanti sopratutto nel primo periodo, con i Blackhawks che riescono a non fare scappare, gli avversari mantenendo vive le possibilità di rimonta.
Se nelle primissime battute di gioco, sembra che i Blackhawks possano prendere in mano gli Oilers ci mettono poco a rendersi pericolosi dalle parti di Turco e la prima rete della partita è proprio di Edmonton al minuto 01:53 con Hall (Eberle-Horcoff).
Il pareggio di Toews (Sharp-Keith) dopo 10 minuti illude i padroni di casa che riescono a creare qualche grattacapo a Khabibulin.
Il crollo i Blackhawks lo hanno nel finale di tempo, con gli Oliers che vanno in rete per ben tre volte: Hemsky (Whitney-Paajarvi) al 16:55, Eberle (Horcoff-Hall) al 17:30 e Gagner (Paajarvi) al 18:04.
A tenere accese le speranze dei padroni di casa ci pensa Kane (Sharp-Keith) che al 19:49 approfittando del traffico davanti a Khabibulin riesce a battere vittoriosamente a rete.
Nel secondo periodo la rete di Cogliano (Brule-Foster) al 02:08 sembra poter chiudere li il discorso, ma invece i padroni di casa dimostrano grinta  riuscendo ad accorciare nuovamente le distanze con Dowell (Stalberg-Cullimore) al 10:46.
Edmonton però riesce nel finale di periodo a realizzare la sesta rete della serata con Jones (Foster).
Sul 6-3 i petrolieri controllano l’incontro allentando la pressione sugli avversari, subendo così il gol di Sharp (Keith-Toews) in PP al 14:08; i Blackhawks però pur cercando in maniera disperata  la parità subiscono la settima rete che chiude i conti ad opera di Gagner (Hemsky).

Serata magica per Jeff Skinner (Carolina) che realizza la sua prima doppietta in Nhl, ottima anche la prestazione di Alex Auld 30-31 (Montreal) che sbarra la strada all’attacco degli Islanders.
Infine spazio alla doppietta di Claude Giroux (Philadelphia) che contribuisce in maniera fondamentale alla vittoria dei suoi su Pittsburgh; da ricordare anche la doppietta di Sam Gagner (Edmonton).