Il 60°Minuto: I Thrashers fanno un brutto tiro ai Rangers.

Serata positiva per due squadre della Southeast division Atlanta e Washington centrano tra l’altro in trasferta due importanti successi ai danni di Rangers e Carolina; sono queste le uniche due vittorie esterne, per il resto solo affermazioni casalinghe con Montreal che supera gli Islanders e Tampa bay che in rimonta piega Crosby e soci.
Nella Western per finire questo breve riassunto Chicago ha la meglio su Los Angeles ed i Devils s sono travolti dagli Sharks.

I risultati

Atlanta Thrashers-New York Rangers 6-4 (1-1;2-1;3-2)
Washington Capitals-Carolina Hurricanes 3-0 (1-0;0-0;2-0)
New York Islanders-Montreal Canadiens 3-5 (1-2;0-1;2-2)
Pittsburgh Penguins-Tampa Bay Lightning 3-5 (3-2;0-1;0-2)
Los Angeles Kings-Chicago Blackhawks 1-3 (1-1;0-1;0-1)

New Jersey Devils-San Jose Sharks 2-5 (0-3;1-1;1-1)

Andiamo adesso nel particolare, per prima mettiamo la lente d’ingrandimento sulla sfida tra Rangers e Tharshers; se i primi minuti sono giocati all’attacco dai padroni di casa, con il gol realizzato a freddo dopo 38 secondi da Callahan, i Thrashers riescono a riprendersi nei minuti a seguire.
Quando il cronometro segna l’11:28 Little ricevuto il puck  nel terzo difensivo supera i difensori come paletti nello slalom speciale e giunto poi davanti a Biron con freddezza deposita il disco alle sue spalle per il pareggio ospite.
Dopo che il primo periodo si chiude in parità, nel secondo tempo i Thrashers sono più intraprendenti e al 10:17con un ottima azione in velocità conclusa magnificamente da Kane passano in vantaggio.
I Rangers però grazie ad un “giochetto” di Avery che beffa Mason riescono a riagguantare la parità al 12:48; Atlanta replica a quattro minuti dalla fine con Bergfors che partito dal terzo difensivo arriva dalle parti di Biron e scarica in rete di potenza la rete del vantaggio.
Il terzo periodo come logica dovrebbe vedere i Rangers in avanti ed invece sono gli ospiti che allungano per ben due volte: prima grazie alla rete di Boulton poi in PP con un missile di ByfuglieN.
Sotto di tre gol i padroni di casa estraggono gli artigli e per i Thrashers iniziano i problemi, con Mason che fa quello che può per mantenere il vantaggio, ma capitola in due occasioni al 07:56 gol di White e al 10:07 con la marcatura di Boyle.
Sono anche sfortunati i Rangers, quando colpiscono con Gilroy il palo dopo la deviazione di pinza di Mason; nei minuti finali con Biron fuori per cercare il pareggio arriva dalla stecca di Ladd il gol del 6-4 finale.

Devils non pervenuti, o Sharks troppo forti? Forse un mix delle due cose, fatto sta che nel primo periodo Niittymaki non ha dovuto impegnarsi molto al contrario del suo collega che invece ha dovuto pagare dazio per ben tre volte Thornton con due gol e Marleau hanno portato gli squali a condurre il match per 3-0.
Nell’inizio del secondo periodo c’è la rete di Clarkson per i Devils ma è una gentile concessione di Niittymaki sorpreso fuori dalla gabbia, per il resto sono i giocatori di San Jose a fare il bello e cattivo tempo.
Il capitano Thornton fa hat trick con un gol in PP e anche per Heatley all’inizio del terzo tempo c’è gloria.
Inutile per New Jersey il gol realizzato da Greene in PP il successo ampiamente meritato è degli Sharks.

Il primo posto nelle stelle della serata non poteva che essere di Joe Thornton (San Jose) con i 3 gol ed i 2 assist  serviti, ottima anche la prestazione di Michal Neuvirth (Washington) 29-29 che con le sue parate ha mandato in bianco l’attacco degli Hurricanes.
Infine spazio anche per Martin St Louis (Tampa Bay) autore di 2 gol ed 1 assist e per Nicklas Backstrom (Washington) con una doppietta.