Il 60°Minuto: Toronto serve il Poker, mentre per A.Stewart c’è il primo hat trick della carriera

Rispetto a ieri, si capovolge la situazione con sole due vittorie casalinghe da parte di Pittsburgh (a fatica sugli Islanders) e dei Kings ai danni dei Canucks.
Per il resto da segnalare le vittorie esterne di Colorado-Toronto( la quarta di fila)-Chicago-Montreal ed Atlanta( che ferma Anaheim agli SO).

I Risultati:

Colorado Avalanche-New Jersey Devils 3-2 (1-0;1-1;1-1)
Toronto Maple Leafs-New York Rangers 4-3Ot (0-1;3-0;0-2;1-0)
New York Islanders-Pittsburgh Penguins 2-3OT (0-0;2-2;0-0;0-1)
Chicago Blackhawks-Columbus Bluejackets 5-2 (2-0;2-1;1-1)
Montreal Canadiens-Buffalo Sabres 2-1 (0-0;2-0;0-1)
Atlanta Thrashers-Anaheim Ducks 5-4SO (1-1;1-2;2-1;0-0)
Vancouver Cancuks-Los Angeles Kings 1-4 (0-1;0-1;1-2)

Grande prova degli Avalanche, ma sopratutto straordinaria prestazione di Anderson 41-43 che para tutto ed anche di più ai Devils, venendo trafitto solo in due occasioni.

Il Match è condotto sin dalle prime battute dai padroni di casa che però trovano in  Anderson, un ostacolo difficile da superare, nemmeno in superiorità la squadra di New Jersey riesce a sbloccare il risultato, anzi permette agli Avs di farlo: un veloce contropiede al 11:50 e Mcleod (Galiardi-Duchene) porta in vantaggio Colorado.
Nel secondo periodo il copione si ripete, e nemmeno una superiorità di 5 minuti inflitta a Mcleod è di aiuto ai Devils; ancora una volta sono le valanghe a fare male, questa volta è una risposta corta di Brodeur a dare l’opportunità a Galiardi (Stewart-Stastny) al 11:48 di raddoppiare.
Finalmente alla terza opportunità in PP i Devils riescono ad accorciare grazie al gol di Taormina (Kovalchuk-Elias).
L’ultimo parziale di gioco, porta nei minuti iniziali nuovi dispiacere per i tifosi di casa, Stewart (J.Liles-Stastny) sale lungo la balaustra alla sinistra di Brodeur, e poco dentro la blu lascia partire un bolide che il goalie di New Jersey nemmeno vede…3-0 Colorado simo al minuto 04:31.
I Padroni di casa, rialzano la testa quattro minuti più tardi con Kovalchuk (Taormina-Corrente) ma dopo il secondo gol subito,  Anderson cala definitivamente la saracinesca favorendo il successo degli Avs.

Subito emozioni tra Ducks e Thrashers, non passano che 17 secondi, che un rumore metallico e lo sconforto di Hiller, fanno capire che c’ stato già un gol, precisamente segnato da Stewart (Ladd-Little).
I Ducks però con il passare dei minuti si riprendono ed in PP dopo una bella triangolazione vanno in gol con Perry (Visnovsky-Getzlaf) al 08:43.
Nel secondo tempo, poi al 09:43 è Lydman (Selanne-Beleskey) che ribatte in rete la corta respinta di Mason; in PP Atlanta però fa centro al 13:21 con Thorburn (Byfuglien-Enstrom) ristabilendo la parità.
Negli ultimi minuti del tempo sempre una superiorità porta un nuovo cambiamento con Anaheim che si rimette avanti grazie alla rete di Selanne (Koivu-Perry).
Siamo al terzo tempo al 06:35 quando ancora una volta in superiorità, c’è il quarto gol per i Ducks, realizzato da Getzlaf (Perry-Selanne) che a questo punto potrebbe dare la svolta decisiva all’incontro.
Invece non va come i paperi avrebbero sperato, prima una serie di carambole favorisce il gol di Stewart (Peverley-Oduya) al 10:35, poi ancora lo stesso n°22 di Atlanta infila in puck alla spalle di Hiller per il nuovo pari; c’è da dire che l’azione è però viziata da una possibile stecca alta non sanzionata dagli arbitri.
La rimonta dei Thrashers è completata, e dopo un OT nel quale Hiller salva i suoi da una possibile capitolazione, i rigori sorridono agli ospiti che portano così a casa l’intero bottino.

I Kings fortunati nelle deviazioni, e Canucks che dal canto loro trovano un Quick25-26 in ottima serata che concede solo una rete agli avversari.
Dicevamo Kings fortunati, in due occasioni almeno la prima al 02:48 del primo periodo quando Stoll (Johnson-Drewiske) deviando involontariamente di pattino il tiro di  JohnsoN mette il puck alle spalle di Luongo.
Ancora più crudele per la squadra di Vancouver è il raddoppio dei padroni di casa, la deviazione è in questo caso di Bieksa che di pattino mette il disco in mezzo ai gambali di Luongo per il raddoppio Kings attribuito a Williams (Muzzin-Smyth) al 03:36 del secondo periodo.
Vancouver sempre alle prese con Quick non riesce a rispondere al doppio vantaggio dei padroni di casa, solo nel terzo tempo al 06:53 D.Sedin (H.Sedin-Edler) accorcia le distanze per la sua squadra.
Los Angeles fa vedere però che il vantaggio è meritato e con una doppietta di Brown assistito da (Kopitar-Smyth) e Ponikarovsky (Handzus) spegne le velleità degli ospiti.

Tra i migliori di serata troviamo Anthony Stewart (Atlanta) che con la sua tripletta contribuisce al successo agli shutout della sua squadra, Phil Kessel (Toronto) con 2 gol ed 1 assist ed infine Craig Anderson41-43 ( Colorado) che con una monumentale prestazione manda in crisi l’attacco dei Devils.
Oltre ai sopracitati con una doppietta ricordiamo Patrick Sharp (Chicago) e Dustin Brown (Los Angeles).