NHL Premiere Stoccolma: San Jose, buona la prima

San Jose Sharks – Columbus Blue Jackets 3-2 (2-2; 0-0; 1-0)

Al cospetto di una Globe Arena non del tutto gremita, Son Josè e Columbus iniziano la loro stagione 2010-11 affrontandosi nella prima delle 2 sfide previste.
Inizio di partita scoppiettante con Columbus che sfiora la rete del vantaggio al primo minuto, Nash salta due difensori avversari, serve ad Huselius un disco d’oro ma lo svedese tira a lato da buona posizione.
Sul capovolgimento di fronte gli Sharks passano in vantaggio grazie a Mtchell che su passaggio di Clowe aggira la porta di Mason battendolo con un tiro in back che si infila tra i gambali del portiere dei Blue Jackets.
Tra il quarto e il sesto minuto gli Sharks superano indenni due inferiorità numeriche nonostante il buon power play di Columbus e al 10.57 raddoppiano sempre in powerplay (penalizzato Dorsett) grazie ad un preciso tiro di polso di Thornton che si insacca all’incrocio alla sinistra di Mason.

Gli Sharks insistono e sulla successiva penalità comminata a Huselius sfiorano per due volte la terza rete con Thornton e Pavelski.
Columbus non si arrende e prima al 16.55 dimezza lo svantaggio grazie ad una rete in power play di Huselius e dopo soli 15 secondi pareggio con Umberger con un tiro da distanza ravvicinata.
Gli Sharks chiudono il primo periodo in attacco fallendo due facili occasioni con Marleau.

Il periodo centrale si apre con parecchi capovolgimenti di fronte, in particolare occasioni da rete per Heatley e Brassard, ma i rispettivi portieri avversari si oppongono con abilità, l’azione più pericolosa al 25.25 vede protagonisti i Blue Jackets che con la loro star Rick Nash sfiorano la rete del vantaggio.
Gli Sharks beneficiano di due superiorità numeriche consecutive ma non pervengono alla rete anche se in un’occasione si rendono pericolosi con Marleau che colpisce il palo a Mason battuto.
Le penalità si susseguono ma nessuna squadra ne approfitta, le squadre palesano un certo nervosismo che si riflette nella manovra di entrambe le formazioni.
Al 15.51 Moreau per i Blue Jackets che conclude a botta sicura da posizione favorevole ma Niemi si oppone da campione e in due tempi riesce a bloccare il disco.
Sul finire del tempo centrale Sharks ancora protagonisti con Heatley che in superiorità numerica impegna Mason che respinge con i gambali la conclusione del numero 15 di San Josè e cosi dopo 40 minuti la situazione permane sul 2-2.

L’ultima frazione segue le orme del secondo periodo, portieri quasi inoperosi e gioco molto spezzettato, si registrano solo due conclusioni, Pahlsson per Columbus e Boyle per gli sharks, entrambi dalla linea blu ma entrambi fuori bersaglio.
Gli Sharks si riportano in vantaggio al 50.15 ancora in power play(penalizzato Commodore) con tiro di Couture in diagonale dalla media distanza che si infila raso ghiaccio alla destra di Mason.
Alla ripresa del gioco Huselius ha subito l’opportunità di pareggiare ma Niemi sventa il pericolo parando con la “pinza”.
Al 58.40 Mason lascia la porta per il sesto giocatore di movimento e la panchina degli Sharks chiama timeout per registrare la difesa in virtù del previsto assalto finale di Columbus.
Ogni tentativo risulta vano e la partita finisce con la vittoria di San jose per 3-2.

Reti 02.11 Mitchell (Clowe-Pavelski) (1-0); 10.57 Thornton (Pavelski, Niemi) PP1 (2-0); 16.55 Huselius (Filatov, Stralman) PP1 (2-1); 17.10 Umberger (Moreau, Pahlsson) (2-2); 50.15 Couture (Clowe, Boyle) PP1 (3-2)