Sledge: l’Italia spreca ma vince con la Germania

Villach – Convincente prova ieri sera della nazionale italiana di sledge, che nonostante il lungo periodo di inattività è riuscita a superare i colleghi tedeschi per 2:1. L’amichevole si è giocata alla StadtHalle di Villach, subito dopo l’incontro EBEL Villach – Linz, vinto dai Carinziani per 5:2.

I primi 15′ di gioco sono stati, a dire il vero, quasi tutti tedeschi. La nazionale avversaria ha a lungo schiacciato i nostri nella loro metà campo, chiamando più volte Stillitano all’intervento. In particolare, da segnalare una pericolosissima conclusione di Parst, diretta all’incrocio dei pali, che il nostro goalie è riuscito a deviare, ed un tiro dallo slot da parte di Wedde, forte capitano della nazionale tedesca, abilmente neutralizzato nal nostro portiere. La sola azione davvero pericolosa organizzata dagli azzurri arriva per mano di Winkler, ma il goalie avversario si dimostra attento. Il primo drittel si conclude a reti inviolate.

Nel periodo centrale, la nazionale italiana inizia un crescendo che terminerà con la partita. Al 3′ Rosa spara alto un disco dallo slot; ci pensa Winkler però, pochi secondi dopo, a portare in avanti gli azzurri: la sua conclusione viene deviata da un difensore avversario, il disco scavalca il goalie e si infila in rete. La Germania non ci sta e continua a provarci, specialmente con azioni in contropiede, sfruttando la velocità dei loro attaccanti, ma ancora una volta Stillitano ci mette una pezza. A cinque minuti dal termine del periodo Wedde si prende due minuti di penalità: l’Italia in powerplay schiaccia la Germania nel proprio terzo difensivo, ma i tentativi di Cavaliere e Leperdi si infrangono, rispettivamente, sul portiere e sulla traversa. Dopo 30′, 1:0 Italia.

Gli ultimi 15′ iniziano col botto, quando Kaslatter avrebbe l’occasione di raddoppiare, da solo davanti alla gabbia. Il disco è però troppo lento e il goalie ospite ci mette una pezza. Il raddoppio arriva comuqnue, due minuti più tardi, quando Leperdi finalizza una situazione creata ad arte da Cavaliere, Chiarotti e Planker. In doppio vantaggio, i nostri alzano il piede dall’acceleratore e la Germania ne approfitta per testare i riflessi di Kanestrin, entrato a sostituire Stillitano per l’ultimo terzo. Prima Wedde, poi Parst tentano di accorciare le distanze, ma senza fortuna. Il 2:1 arriva a tre minuti dalla conclusione, quando la nazionale italiana, in superiorità numerica, era tutta sbilanciata in avanti. Poco può Kanestrin sul contropiede 3-contro-1 venutosi a creare. Negli ultimi minuti la Germania toglie il portiere, ma i tentativi italiani di insaccare l’empty net goal si infrangono contro il muro eretto dai tedeschi.

Un buon esordio quindi per Paolo Barbero, Andrea Macrì e Julian Kaslatter e buona partita della nazionale italiana, che dopo i primi 15′ giocati a basso ritmo, si è risvegliata nel secondo periodo, arrivando a tenere in mano la partita per buona parte del terzo drittel. La rivincita è in programma domenica, alle ore 15:00, a Klagenfurt.

Le foto della partita: https://www.hockeytime.net/foto/nazionale-e-varie/?album=31&gallery=389

Un ringraziamento alla nazionale italiana di sledge hockey, ed in particolare a Rupert Kanestrin, Andrea Chiarotti e Gregory Leperdi per la squisita disponibilità.