Valpe domata solo all’overtime

(com. stampa HC Valpellice) – Una SuperValpe strappa il primo punto della sua storia in campionato dalla pista di Collalbo e perde per 5 a 4 all’overtime dopo una partita entusiasmante.
Coach Martinelli schiera gli stessi effettivi vittoriosi contro il Fassa mentre ai padroni di casa manca il forte difensore finnico Nyhrinen.

Primo tempo di grande equilibrio anche se il Renon tiene il pallino del gioco; ci pensa il furetto Ryan McDonough a finalizzare a 7.45 un bel contropiede innescato dagli Aquino Bros per il sorprendente vantaggio Valpe che dura tuttavia solo 3 minuti prima del pari con un’azione insistita di Kevin Baker in powerplay.
Il tempo finisce 1 a 1 con i valligiani che resistono salvati in un paio di occasione dai pali.

Secondo parziale tutto di marca altoatesina che già al 23.12 vanno sul 2 a 1 con la loro forte terza linea; di Emanuel Scelfo la stoccata vincente.

Fioccano le penalità valligiane per arginare le offensive del Renon e l’ennesima inferiorità numerica è fatale al 31.34 per la terza rete di Higgins.

I biancorossi però non si abbattono ed anzi combattono con Frigo che si azzuffa con D’accordo e con Regan che fa gli straordinari per tenere in partita i suoi.
L’impresa che non ti aspetti si materializza nel terzo tempo quando ancora McDonough sull’asse degli Aquinos segna il 3 a 2; sono passati solo 3 minuti e i Bulldogs ci credono sempre di più.
Cloutier ipnotizza Luciano Aquino, la quaterna arbitrale annulla la rete del pareggio di Frigo, il Renon ha praterie in controfuga ma la traversa e le chiusure di Regan tengono vivi i ragazzi di Martinelli.
Finalmente anche il powerplay valligiano va a segno a 6 minuti dalla fine con un astuto tiro dalla blu di Mr. Missile T. Johnson (assist Saviels – Iannone); poi non riesce il controllo del puck in attesa della zampata vincente anzi è l’ennesima penalità a Ganzak che sembra a vanificare t5utto.
Rolly Ramoser in powerplay non perdona ed a 2 minuti dalla fine sembra l’ennesima beffa di misura a Collalbo; poi la miracolosa stecca di Anthony Aquino, a 40b secondi dalla sirena gela ulteriormente la Ritten Arena. Merito dell’uomo in più sul ghiaccio dopo accorto time out del coach e del prezioso assist di T.J e di capitan Iannone.

Overtime sfortunato, dopo solo un paio di minuti è il solito Dan Tudin a beffare la retroguardia torrese ed a sancire la sconfitta di misura che non muta il giudizio sul match: la Valpe c’è e può far paura a tutti!

Due ottimi portieri, un Renon come al solito assai soldo ed una Valpe micidiale in controfuga con la sua super linea McDonough – Aquinos Bros e mai doma con tutti gli altri; alla fine la differenza l’han fatta gl special team doveil Renon ha segnato 3 reti in superiorità su 7 occasioni e la Valpe solo 1 su 9… ma per migliorare in questa specialità è solo questione di tempo!

Ora tutti al Cotta… sabato c’è il Cortina!!!