Ambrì: la reazione c’è stata, ora manca la vittoria!

(Com. Stampa HC Ambrì-Piotta) – Reazione era richiesta, reazione c’è stata. L’HCAP è sceso sul ghiaccio dello Zugo, una delle squadre più in forma e più forti di questo inizio campionato, con la volontà di dimostrare le capacità e la voglia di lottare per la maglia BiancoBlù.

La squadra di Laporte è passata in vantaggio sul 2 a 0 nel giro di 9 minuti, con reti del topscorer Yannick Lehoux e di Alain Demuth. Prima rete frutto di un’azione colta sotto rete, mentre la seconda un ottimo inserimento del veloce Kariya e un passaggio ad Alain Demuth.

Nel secondo tempo lo Zugo accorcia con Corsin Casutt, ma Adrian Brunner riporta a 2 le lunghezze di vantaggio, dopo la linea dei giovani riesce a rubare il disco nel terzo zugano e creare un’ottima azione da goal. Nuova rete dello Zugo, pochi minuti dopo le due reti del tempo centrale, che chiude il secondo tempo sul 2 a 3 per l’Ambrì Piotta. Da notare il ferimento ad un polso di Reto Kobach, a seguito di una discata; i tempi di recupero saranno comunicati nei prossimi giorni.

Il terzo tempo ha visto un Ambrì ulteriormente indebolito in difesa, con l’uscita di Kobach, che ha resistito agli assalti del EVZ. Lorenzo Croce, in campo dal primo minuto dell’incontro, ha fatto ben 51 parate! Una rete dopo 43 secondi dall’inizio del terzo tempo porta le due squadre sul 3 a 3 e al 52esimo lo Zugo si porta in vantaggio per la prima volta, conquistando la vittoria con un gol a porta vuota al 59esimo.

Lorenzo Croce


EV Zug – HC Ambrì Piotta 5-3 (0-2; 2-1; 3-0)

Stadio: Bossard Arena
Spettatori: 5927
Arbitri: Massy, Fluri/Müller

Reti:
04.31 Yannick Lehoux (Walker) 0-1; 08.54 Alain Demuth (Kariya, Meier; esp. Wozniewski) 0-2; 30.47 Corsin Casutt (D.Brunner, Metropolit; esp. Stirnimann) 1-2; 33.35 Adrian Brunner (Pestoni, Bianchi) 1-3; 35.54 Sven Lindemann (Diaz, D.Camichel) 2-3; 40.43 Josh Holden (D.Brunner, Wozniewski) 3-3; 52.54 Fabian Schnyder (Holden, D.Brunner) 4-3; 59.09 Andy Wozniewski (Fischer, C.Camichel) 5-3.

Penalità:
EVZ = 2 x 2 Min
HCAP = 5 x 2 Min

Formazioni
EVZ: Markkanen, Zurkirchen; Wozniewski, Patrick Fischer II; Diaz, Kress; Chiesa, Snell; Blaser; Sven Lindemann, Fabian Sutter, Duri Camichel; Damien Brunner, Holden, Fabian Schnyder; Oppliger, Di Pietro, Corsin Camichel; Rüfenacht, Metropolit, Casutt; Fabian Lüthi.
HCAP: Croce, Bäumle; Kutlak, Gautschi; Gian-Andrea Randegger, Stirnimann; Casserini, Kobach; Vassanelli, Marghitola; Raffainer, Bianchi, Demuth; Pestoni, Martin Kariya, Hofmann; Walker, Trevor Meier, Lehoux; Duca, Adrian Brunner.

Note: Zug seza Christen, Ambri Piotta senza Westrum, Bundi, Murovic, Botta e Incir (tutti feriti). – Palo di Metropolit (17.)