Un Lugano compatto e concreto travolge l’Ambrì

(Com. Stampa HC Lugano) – Il Lugano travolge letteralmente l’Ambrì nel primo derby del campionato 2010/11 e conquista la sua prima vittoria stagionale in trasferta con un roboante e convincente 6-1 che non lascia adito a dubbi sul dominio espresso dalla squadra di Bozon.

Il risultato tennistico è stato frutto dell’ottima prova collettiva dei bianconeri, che hanno concesso poco o nulla in difesa – tanto che l’unico gol dei leventinesi è nato da una sfortunata deviazione nella propria rete di Helbling – e hanno creato molto davanti alla porta avversaria.

Ad aprire lo score ci ha pensato l’ex Domenichelli, che ha sfruttato un delizioso assist di Mauro Jörg al 13.52 per l’importante vantaggio iniziale. Esattamente 2 minuti dopo è arrivato il raddoppio di Kevin Romy, che ha triangolato con Julien Vauclair in situazione di due contro uno e infilato per la seconda volta il disco alle spalle di Bäumle.

Appena rientrati dalla prima pausa dopo 45 secondi i bianconeri hanno potuto festeggiare la terza rete grazie al neoacquisto Mark Popovic. Il canadese, arrivato solo giovedì in Ticino, si è integrato alla perfezione nella squadra sin dal primo cambio e ha coronato la sua buona prestazione anche con un assist. “Mi sento molto bene anche se sono un po’ stanco. L’ambiente in pista era incredibile!”, ha commentato il 28enne a fine gara.

All’1-3 realizzato in powerplay dai padroni di casa ha risposto pochi minuti dopo Josh Hennessy, il migliore sul ghiaccio non solo per la rete e i due assist, ma anche per la sua presenza a tutta pista. E dopo aver superato indenni 2 minuti con due uomini in meno sul ghiaccio è arrivato anche il quinto gol bianconero, con Romy, che con una splendida mezza giravolta ha servito alla perfezione Sannitz. Ancora Domenichelli ha infine siglato il punto conclusivo battendo Croce, schierato tra i pali dal 40. al posto di Bäumle.

Grande festa quindi per i tifosi del Lugano accorsi come sempre numerosi all’appuntamento con il derby, mentre c’è un po’ di apprensione per Petteri Nummelin, uscito nel corso secondo tempo per un colpo al ginocchio. Le analisi di sabato dovrebbero chiarire l’entità dell’infortunio, che non sembra però essere troppo grave.

Dopo la convincente vittoria nel primo derby stagionale, sabato sera alle 19.45 tutti alla Resega per la sfida contro i Kloten Flyers!

www.rsi.ch

Ambrì – Lugano 1-6 (0-2, 1-3, 0-1)

Reti:
13.52 Domenichelli (Jörg) 0-1,
15.52 Romy (J. Vauclair) 0-2,
20.25 Popovic (Hennessy) 0-3,
23.12 Lehoux (esp. Conne) 1-3,
26.26 Hennessy (Hirschi, Nummelin, esp. Randegger) 1-4,
31.21 Sannitz (Romy) 1-5,
55.42 Domenichelli (Hennessy, Popovic) 1-6

Lugano: Aebischer; Nummelin, Helbling; J. Vauclair, Popovic; Hirschi, Ulmer; Nodari; Domenichelli, Hennessy, Jörg; T. Vauclair, Conne, Kostovic; Sannitz, Romy, Genoway; Reuille, Kamber, Grassi; Schlagenhauf

Penalità: 5 x 2′ contro l’Ambrì, 8 x 2′ contro il Lugano

Arbitri: Reiber, Massy; Bürgi, Müller

Note: Valascia, 6’500 spettatori (tutto esaurito). Assenti HCL: Murray, Clymer (infortunati), Burki, Kienzle, Profico (in soprannumero), Bullo, Ronchetti, Bertaggia (Juniori Élite). Dal 33’37 Lugano senza Nummelin, uscito per infortunio

__________________________________

L’Ambrì perde il primo derby e fa clausura

(Com. Stampa HC Ambrì Piotta) – Il primo derby stagionale si è risolto per l’HCAP in una sonora sconfitta, che mette in evidenza le numerose incertezze della squadra leventinese. Al termine dell’incontro, la tensione si è risolta con un lungo colloquio all’interno dello spogliatoio tra dirigenti, staff e giocatori BiancoBlù.

Valascia a ranghi completi, 6500 presenti, coreografia della Curva Sud messa a puntino per il primo derby della stagione 2010-2011 alla Valascia. L’HCAP voleva risorgere dopo cinque sconfitte e un solo punto in carniere. Purtroppo le marce più lunghe dei bianconeri hanno messo sotto i Leventinesi, che hanno pagato errori e mancanza di gioco. Unica rete quella ottenuta dal topscorer Yannick Lehoux, che ha sfruttato una superiorità numerica.

Al termine dell’incontro, la tensione era palpabile. Dirigenti, giocatori e staff erano chiaramente insoddisfatti della prestazione davanti il pubblico BiancoBlù, comprensibilmente affranto. Al termine di un lungo incontro nello spogliatoio, il presidente Filippo Lombardi ha affermato “Sono incavolato nero. Così non possiamo andare avanti. Da giocatori e allenatore abbiamo avuto delle risposte: c’è, da parte di tutti, la volontà di reagire. Ora queste parole devono tramutarsi in fatti”. Non vi sarà, almeno per il momento, un cambio di allenatore ad Ambrì. Dopo la partita contro il Lugano persa per 1-6  e il summit a porte chiuse tenuto negli spogliatoi della Valascia, il presidente Filippo Lombardi ha annunciato che la fiducia a Benoît Laporte è stata confermata, specificando “per ora”.

www.hcap.ch

Il tabellino

HC Ambrì Piotta – HC Lugano 1-6 (0-2; 1-3; 0-1)

Pista: Valascia
Spettatori: 6500 spettatori (tutto esaurito)
Arbitri: Massy/Reiber, Bürgi/Müller

Reti:
13.52 Hnat Domenichelli (Jörg) 0-1; 15.52 Kevin Romy (J.Vauclair) 0-2; 20.45 Mark Popovic (Hennessy) 0-3; 23.12 Yannick Lehoux (Kariya; esp. Conne) 1-3; 26.26 Josh Hennessy (Hirschi, Nummelin; esp. Randegger) 1-4; 31.21 Raffaele Sannitz (Romy) 1-5; 55.42 Hnat Domenichelli (Hennessy, Popovic) 1-6.

Penalità:
HCAP = 5 x 2 Min
HCL = 9 x 2 Min

Formazioni:
HCAP: Bäumle (41. Croce); Kutlak, Gautschi; Stirnimann, Gian-Andrea Randegger; Casserini, Kobach; Marghitola, Vassanelli; Duca, Trevor Meier, Adrian Brunner; Lehoux, Martin Kariya, Walker; Raffainer, Bianchi, Demuth; Hofmann, Pestoni.
HCL: Aebischer; Helbling, Nummelin; Popovic, Julien Vauclair; Hirschi, Ulmer; Nodari; Jörg, Hennessy, Domenichelli; Genoway, Romy, Sannitz; Grassi, Oliver Kamber, Reuille; Kostovic, Conne, Tristan Vauclair.

Note: Ambrì senza Westrum, Botta, Bundi, Incir e Murovic, Lugano senza Clymer e Brady Murray (tutti infortunati). Al 38. Nummelin uscito per infortunio. Al 45. palo di Kutlak.

Tags: