Stavolta i rigori sorridono al Pontebba. Battuto il Dornbirn

Per il Pontebba i rigori tornano decisivi 48 ore dopo Asiago, ma questa volta contro il Dorbirn sono favorevoli.
Gli austriaci campioni in carica di Nationalliga sono allenati da Jamie Bartman, esonerato in corso d’opera l’anno scorso a Bolzano.

Da pochi giorni s’è aggiunto alla squadra anche Daniel Tkaczuk, giocatore del Milano l’anno degli NHLers. Ormai i Leoni del Dornbirn ci sono familiari. Gli austriaci hanno già giocato due volte con il Vipiteno (vittoria 2-1sconfitta 8-3) e una contro il Gherdeina, vincendo 7-3. I vorarlberghesi hanno vinto inoltre sugli svizzeri del Coira 5-1 e dell’SC Rheintal con un più largo 10-1. Contro il fortissimo Linz (squadra di EBEL) è arrivata la sconfitta per 1-5.

Il Pontebba gioca a 4 linee mentre gli austriaci a 3; ciò non impedisce al Dornbirn di attuare un buon forechecking. La partita non si apre per oltre 30 minuti con entrambi i portieri attenti (Massimo Camin e Enzenhofer per gli ospiti) e le Aquile di Pokel sbloccano il risultato in powerplay con Ambrosi dalla blu. Gli ospiti arrivano al pareggio solo dopo 3 minuti del terzo periodo con un tiro di rovescio ma due minuti dopo Lutz in powerplay riporta avanti i friulani ancora con un tiro dalla blu su passaggio di Luca Felicetti. A 6 minuti dal termine il Dornbirn impatta ancora con Aaron Fox con un tiro di polso a due metri da Camin portando le sorti della gara direttamente ai rigori. Il tiro decisivo è di Lance Monych e per il Pontebba è la terza vittoria su 4.

Le foto della partita: https://www.hockeytime.net/foto/nazionale-e-varie/?album=31&gallery=378

Giovedì 16 grande presentazione a Udine a 7 giorni dalla prima di campionato contro l’Alleghe.

SG Pontebba – Dornbirn Bulldogs 3-2 d.r. (0-0; 1-0; 1-2)
Reti: 31° (1-0=PP) Ambrosi; 43° (1-1) Fussenegger; 45° (2-1=PP) Lutz; 55° (2-2) Fox; rig. dec. (3-2) Monych
Spettatori: 200
Sequenza dei rigori
1. Auer 1-0 – Ambrosi sbaglia
2. Wiedmaier 2-0 – Guerin 2-1
3. Wolf sbaglia – Dufresne 2-2
4. Fussnegger sbaglia – Rogoni sbaglia
5. Glanznig 3-2 – Lutz 3-3
6. Scheiber sbaglia – Monych 4-3

[TABLE=112,1]