Col Vipiteno in A2 si riapre il mercato

La conferma del Vipiteno in serie A2 riapre il discorso dei giocatori stranieri in serie A2. Nel dubbio del proprio destino i Broncos avevano ufficializzato due giocatori che sarebbero rimasti in qualsiasi caso. Sono due Signori giocatori (Gelech e Hamilton) che avrebbero ben figurato anche in serie A1. La necessità di giocare in un campionato di livello inferiore non esclude conferme di elementi l’anno passato agli ordini di Oly Hicks, vale a dire Barthel e Simon Barg. Già accasati in CHL Steven Kaye (Arizona Sundogs) e Vladimir Hartinger (Rapid City Rush).
Oltre ai due posti in Val d’Isarco manca all’appello un difensore di cui l’Egna ha da tempo annunciato di esserne alla ricerca.

Caldaro e Merano hanno deciso di giocare solo con tre stranieri, il Bozen ‘84 solo con giocatori italiani.

Per il resto il panorama “transfer” della serie cadetta parla per lo più canadese e finlandese. Con gli ultimi arrivi di Milano, Torino, Gherdeina e Vipiteno i canadesi salgono a 16, di cui 6 con doppio passaporto tra cui quelli italiani di Perna e De Frenza.
Buona rappresentanza anche quella dei finlandesi che si presentano in 5. I restanti giocatori sono due slovacchi (tra cui il torinese Julius Sinkovic che è in prova), un ceco, un estone, uno svedese, un americano e uno svizzero: Della Bella, per quanto abbia passaporto italiano tanto da aver già indossato la maglia della nazionale italiana.

Nelle ultime settimane hanno prevalso gli ingaggi degli attaccanti che salgono a  17 contro i 10 difensori. Solo il Milano ha deciso di giocarsi una carta per il portiere, messo sotto contratto però prima del ritorno alle vecchie regole di parificazione stranieri e oriundi.

Di seguito il riepilogo del mercato dei transfer e degli allenatori. Di questi solo due squadre, Milano e Bozen ‘84, si basano su tecnici italiani. Tutti confermati tranne Egna (Wilson) e Gherdeina (Ivany). Esa Siren nel Merano avrà la piena responsabilità dopo il binomio dell’anno scorso con Bruno Aegerter.

[TABLE=125,0]

Legenda
Alla ricerca
Il posto rimarrà vuoto