11 squadre per la Serie C U26. L’80° del Dobbiaco

Inizierà il 10 ottobre il campionato di serie C under 26 che nel bilancio delle presenze rispetto alle 12 formazioni dell’anno scorso perde una società. Il Bergamo ha deciso alla fine di rimanere nell’under 26 invece che nell’over 26 mentre non ci saranno  il Bozen ’84 promosso in A2, il Chiavenna che si prende un anno sabbatico e il Tre Cime di Auronzo che riverserà i suoi giocatori al Pieve di Cadore e i migliori talenti probabilmente al Cortina. Novità quelle appunto del Pieve di Cadore e del Laives (da sempre grande fucina di giovani) che sarà allenato da Stefano Daprà, gia preparatore atletico dei portieri della nazionale italiana.
Grande favorito il Dobbiaco, campione 2009 e finalista l’anno scorso, che orfano del Bozen ’84 sarà la squadra da battere. Un anno particolare questo per i pusteresi: festeggeranno infatti l’80° anniversario della fondazione del club. Gli Icebears hanno già iniziato la preparazione sotto la guida del confermato tecnico Miro Hosek. Novità a roster con la solita collaborazione con il Val Pusteria. Ai Lupi servirà forse in pianta stabile Lukas Tauber e il backup Hannes Hopfgartener ma da Brunico arriveranno validi elementi.

Queste le squadre al via per la stagione 2010-11

  • HC Toblach Dobbiaco (2° l’anno scorso)
  • AS Hockey Pergine (3°)
  • HC Adige Trento (4°)
  • Alleghe Hockey (5°)
  • Hockey Como (6°)
  • HC Feltreghiaccio Junior (8°)
  • AHC Vinschgau Val Venosta (9°)
  • SC Auer/Ora (10°)
  • Hockey Club Bergamo (12°)
  • SSV Leifers Laives Hockey (nuovo)
  • HC Pieve di Cadore (nuovo)

_________________________________

Sandro Sovilla e Ivan Manley tornano al Feltreghiaccio
(com. stampa HC Feltreghiaccio) – Dopo due anni di assenza ritornano a difendere la gabbia delle nostre formazioni giovanili Sandro Sovilla e Ivan Manley.
I nostri due portieroni sono reduci da una formativa esperienza, rispettivamente ad Asiago e negli States.
Siamo convinti che ritornano cresciuti (non solo in altezza, come abbiamo già potuto verificare) e motivati per dare il loro apporto allo squadra.