Due sconfitte per il Pusteria

Il Val Pusteria ha iniziato a prepararsi per la nuova stagione affrontando già due amichevoli. C’è entusiasmo anche quest’anno a Brunico e già solo per il primo allenamento si sono presentati in 150. Novità quest’anno il conto alla rovescia del tabellone su tutte le piste di A1 su modello americano. Occorrerà farci l’abitudine. Il Val Pusteria intanto è sempre alla ricerca del main sponsor. In queste due partite la squadra è scesa sul ghiaccio con sulle maglie un enorme punto di domanda nero.

Nelle prime due uscite i Puschtra hanno perso contro due formazioni di tutto rispetto: i bavaresi del Rosenheim (seconda Bundesliga tedesca) e gli sloveni dello Jesenice, formazione di EBEL austriaca.

Lupi Val Pusteria – Starbulls Rosenheim 1-6 (1-1, 0-2, 0-3)
Reti: 07:18 (1-0) Helfer A. (Doig T., Cullen J.), 16:55 (1-1) Reeder K. (Kunes T.), 20:25 (1-2) ReederK. (Reader A., Stephens M.), 38:00 (1-3) Kunes T. (Rohner M.), 52:43 (1-4) ReederA. (Kunes T.), 53:29 (1-5) Zick F. (Möchel M.), 56:50 (1-6) Auger D. (Zeller F.)

Penalità: HC Val Pusteria – Starbulls Rosenheim 14-10 (4-6, 6-2, 4-2)
Spettatori: 1.000

Più avanti nella preparazione, gli Starbulls tedeschi allenati da Franz Steer si sono presentati venerdì di fronte ai 1.000 fan di Brunico con già due vittorie in amichevole contro il Bad Tölz (4-3 ai rigori e 8-2). Una formazione compatta quella neopromossa dall’Oberliga con l’arricchimento di 5 stranieri nord-americani tra cui il portiere canadese Norm Maracle ex NHL, Superleague russa, Champions League e DEL. Non è stato della partita l’ultimo innesto Stephen Werner, già nazionale americano alle juniores, ingaggiato solo giovedì. Per il fronte sudtirolese Stefan Mair ha dovuto invece fare a meno di Nate Di Casmirro (problema muscolare), Max Oberrauch e nel terzo periodo di Christian Mair. Ha dovuto e potuto invece schierare molti giovani tra cui Matthias Walcher (20 anni), Benno Obermair (17) e Daniel Glira (16).
Il Val Pusteria trova il vantaggio subito con Armin Helfer ma il Rosenheim prima pareggia a tre minuti dal primo intervallo e poi in avvio di ripresa trova il vantaggio che manterrà arricchendolo fino alla fine. Sull’1-2, a metà partita esatta, il goalie finlandese Nikkilä lascia spazio al backup Hannes Hopfgartner.
Rivincita in Germania il 12 settembre.

_________________________________

Acroni Jesenice – Lupi Val Pusteria 6-4 (1-0, 4-2, 1-2)
Reti: 13° (1-0) Pretnar (Ticar, Jeglic), 22° (1-1=PP) Doig (Persson), 24° (2-1) Elik (Lysak, Cavosie), 25° (3-1) Erman (Kuralt), 29° (3-2) Kelly (Doig, Cullen), 32° (4-2=PP2) Ticar (Jeglic, Pretnar), 38° (5-2) Magovac (Hafner, Brus), 48° (6-2=PP) Ticar (Jeglic), 53° (6-3=PP) Kelly (Bona, Doig), 59° (6-4=PP) Persson (Sirianni).
Penalità: Jesenice 18 + 10 (Erman) + 25 (Dolinsek) – Val Pusteria 26 + 10 (Sirianni)
HK Acroni Jesenice: Suomalainen (O’Keefe); Robar, Skolney, Cavosie, Elik, Lysak, Pretnar, Werner, Sabolic, Ticar, Jeglic, Magovac, Susanj, Brus, Hafner, Manfreda, Erman, Zupancic, Kuralt, Dolinsek, Zidan. All. Heiki Malkia.
HC Val Pusteria: Nikkilä (dal 27° Hopfgartner); Persson, Hofer, Willeit, Kelly, Glira, Elliscasis, Tauber, Doig, Pichler, Bona, Cullen, Desmet, Sirianni, Obermair, Kiachler. All. Stefan Mair
Arbitri: Dremelj, Bohinc, Sturm
Spettatori: 1.200

Per la gara di domenica contro lo Jesenice di Todd Elik,  il Pusteria oltre ai tre assenti (Max Oberrauch, Nate DiCamirro e Christian Mair) non ha all’appello nemmeno Armin Helfer. Mair in Slovenia porta così anche il 17enne Danny Ellicassis. Lo Jesenice prima della gara contro i Lupi aveva già affrontato 5 partite vincendo solo in Svizzera contro il Visp e perdendone 4: Vasas Budapest Stars, Tilia Olimpija, Villach e Metallurg Novokuznjeck. Debutto in maglia rossa per l'”assistente capitano” Mitja Robar, fresco di rinnovo del contratto. Si rivede sul ghiaccio con gli sloveni una vecchia conoscenza: Brett Lysak dell’ex Vipers Milano.
I Red Steelers colpiscono subito un palo con Elick e sbloccano il risultato al 13° con Klemen Pretnar. In svantaggio contro i più quotati sloveni il Pusteria riesce a pareggiare al 22° con Doig in powerplay. Lo Jesenice segna però sùbito una doppietta nel giro di pochi secondi compromettendo la partita. Mair al 27° fa entrare in porta ancora Hopfgartner e a metà gara il Val Pusteria impensierisce il goalie avversario Jakko Suomalainen prima con un palo e poi con la rete di Kelly che riporta sotto i sudtirolesi. La squadra di casa allenata da Heikki Mälkiä mette però a segno altre due marcature per il 5-2 del secondo intervallo. In powerplay Rok Ticar segna il 6-2 e le due reti dei Lupi negli ultimi minuti rendono solo il passivo meno pesante. Nel finale scaramucce tra le due squadre con lo sloveno Jure Dolinsek che rimedia penalità partita.
La rivincita contro gli sloveni si giocherà mercoledì primo settembre alla Leitner-Solar-Arena di Brunico.

Gallery su hkjesenice.si

[TABLE=114,1]