Smith, Keith e Dennis. Italia goodbye

Tre ottimi giocatori lo scorso anno nel nostro campionato lasceranno il Bel Paese verso altri lidi. Il contratto più prestigioso è quello firmato da Adam Dennis. L’ex fassano, 93,5% di parate (94 ai play-off), aveva strabiliato decidendo quasi da solo le sorti di intere partite. Le sue origini italiane (sua madre è di Catanzaro) avevano fatto sperare in un percorso che l’avrebbe portato in maglia azzurra ma così non sarà, almeno per il momento. L’offerta della DEL e il ruolo da titolare che svolgerà nel Colonia (dove militavano tra gli altri le due stelle italo-canadesi Busillo e Zarrillo) non si poteva proprio rifiutare. L’anno scorso a difesa della gabbia del Colonia c’è stato lo svizzero Lars Weibel ma gli Squali non sono andati oltre il decimo posto con l’esclusione dai play-off. I biancorossi di Colonia sono allenati dal Bill Stewart, icona dell’hockey milanese sia rossoblu sia rossonera ed ex giocatore a Ortisei e Aosta dopo gloriosi trascorsi in NHL.

Draftato nel 2005 al sesto giro da Buffalo (dove lavora Jim Corsi), Dennis aveva tutte le carte per giocarsi una carriera in NHL ma un dolore all’anca che non lo molla gli ha chiuso le porte. In Italia è stato portato dal coach della nazionale Rick Cornacchia dal campionato AHL.
Dennis, che sta finendo gli studi di psicologia via internet, ha firmato un contratto di un anno come il suo nuovo backup, il 21enne Björn Linda che lo scorso anno in Oberliga nell’Herner EV è risultato il terzo miglior portiere della lega. Linda avrà bisogno di un solito punto di riferimento per crescere. Dennis è stato scelto anche per questo.

Stats da Eliteprospects

L’intervista di Dennis su Raisport

___________________________

Tedesco è anche il destino dell’ex cortinese Cam Keith. Il 29enne canadese di Nelson passerà agli Huskies di Kassel, iscritti in DEL con riserva dopo le note vicende sul ritiro della licenza, la riammissione e la protesta delle altre compagini del massimo campionato tedesco. Dopo trascorsi in AHL e ECHL Keith è giunto in Europa a Cortina dove ha realizzato 27 punti in sole 24 partite a causa di un infortunio.
A proposito di Cortina, anche l’ex allenatore ampezzano Larry Suarez parlerà tedesco. A chiederne i servigi la squadra degli Eispiraten di Crimmitschau in seconda Bundesliga. Nato a Chicago, il 46enne Suarez prima di allenare a Cortina aveva preso in mano gli olandesi dei Tilburg Trappers vincendo due titoli in tre anni. Esonerato dal presidente Moser, Suarez ha concluso la scorsa stagione in Germania come vice allenatore dei Moskitos Essen in terza lega.

Stats da Eliteprospects

___________________________

L’esodo degli ex Valpellice in Inghilterra non si ferma. Dopo “The Wall” Kowalski e Beauregard finiti a Notthingam ha imbocato nuovamente il tunnel della Manica anche Kenton Smith, 30enne difensore di Edmonton. La sua nuova squadra sarà quella dei Diavoli di Cardiff dove Smith giocherà con suo fratello Mark prelevato dagli Edinburgh Capitals. “veloce, dinamico e aggressivo”, così lo descrivono a Torre Pellice dove lascerà un buon ricordo anche per i pesanti minutaggi a cui era sottoposto. Smith venne prelevato proprio dall’Inghilterra e più precisamente dai Manchester Phoenix.

Stats da Eliteprospects