Un vero top-scorer ad Egna: ecco Calder

Non è solo l’Appiano a mettere grandi colpi di mercato, anche la vicina Egna di Rob Wilson quest’anno ha il suo asso nella manica. Viene anch’egli dal campionato britannico, terra di mercato recentemente fruttuosa per le formazioni italiane.

Il bomber (abile soprattutto nei powerplay) si chiama Adam Calder, ha 34 anni ed è britannico-canadese di Portage la Prairie, cittadina di quasi 13.000 abitanti nel Manitoba. Negli ultimi 6 anni con i Coventry Blaze ha vinto 4 campionati Elite Ice Hockey League (una anche ai play-off); è stato nominato 3 volte nell’All Star Team e ha dominato per due anni la classifica punti personali. L’ultimo anno Calder ha avuto la “C” sul petto ed è stato l’uomo simbolo sia in spogliatoio sia sugli spalti. Il 28 marzo dopo la vittoria casalinga ai quarti di finale contro l’Hull Stingrays, i fan hanno offerto una standing ovation al loro capitano per l’ultima volta sul ghiaccio dello Skydrome. Lo attendeva il prossimo anno l’avventura da allenatore giocatore con la neonata Braehead Clan di Glasgow, ma il richiamo delle Oche Selvagge gli ha fatto cambiare idea.

A Coventry con i compagni Deschatelets (ex Fassa) e Lewis (ex HCB) Calder aveva sfidato il Bolzano in Continental Cup nell’autunno 2008 uscendo dal Palaonda sconfitto solo per 1-0.
Nel 2005 l’attaccante di 180 cm per 84 kg ha disputato anche una parentesi di 14 partite in Allsvenskan (Växjö Lakers) con 9 punti in attivo e prima di sbarcare in Inghilterra, dopo i 4 anni universitari all’Un. del North Dakota (campione nel 1997), ha giocato in CHL (60 incontri nei Wichita Thunder), AHL (9 partite) e ECHL (257 punti in 250 partite con i South Carolina Stingrays di Rick Adduono).

Stats da Eliteprospects

httpv://www.youtube.com/watch?v=8YcLn9lSDlc