East Coast Selects troppo forti per le Eagles

(com. stampa EV Bozen ’84) – Il 4 e 5 maggio le neo-campionesse d’Italia EV Bozen Eagles e la selezione americana-canadese di squadre della costa est del continente nordamericano si sono affrontate al Palaonda in un doppio confronto. Un finale di stagione col botto per le ragazze di Max Fedrizzi. Nonostante due chiare vittorie per le nordamericane, rispettivamente per 6:1 e 8:1 le Eagles si sono ben comportate a livello di gioco e hanno dovuto pagare dazio anche alla mancanza di allenamento. Avendo Rebecca Fiorese, Miriam Farinella e Diana Da Rugna dovuto dare forfait per infortunio o malattia, le file delle bolzanine sono state rinfoltite dalle agordine Federica Zandegiacomo – autrice dei due gol della bandiera – e Emma Cossalter e da Sabina Florian. Hanno fatto il loro esordio anche le giovani Eleonora Bonafini di Strembo e Nadine Zaccherini di Laives, due ragazze promettenti che con buone probabilità rivedremo nella casacca delle Eagles nella prossima stagione.

Nella selezione delle East Coast Selects sponsorizzate dalla leggenda dell’hockey mondiale Gordie Howe, figuravano 5 atlete già monitorate per la selezione olimpica canadese del 2014 a Sotchi. Basta per sottolineare livello e motivazioni delle ospiti. Le Eagles sono riuscite per larghi tratti a tenere testa al gioco spumeggiante delle nordamericane, ma hanno brillato anche per scarsa vena realizzatrice. Il potenziale delle ragazze non è comunque sfuggito all’allenatrice delle East Coast Selects, Kristin Alcorn che al termine delle due partite aveva individuato 4 giovani Eagles che vorrebbe convincere a rischiare il salto oltreoceano per giocare nella prestigiosa NCAA, la lega nordamericana dei college. Un aspetto assai lusinghiero per le ragazze italiane.