NHL Playoff2010: Il terzo morso degli squali

Pittsburgh Penguins-Montreal Canadiens 2-0 (0-0;0-0;0-2) Penguins in vantaggio 2-1 nella Serie
I due goalie da una parte e dall’altra hanno dato spettacolo, tenendo in scacco per due periodi gli attaccanti, tra i due però il migliore è Fleury 18-18 che  centra lo shutout e favorisce con degli interventi decisivi la vittoria esterna dei Penguins.
Nel primo periodo, più Pittsburgh sul ghiaccio con i padroni di casa poco pericolosi, nella seconda frazione invece s’invertono le parti e sono i giocatori di Montreal a creare più grattacapi agli avversari senza però riuscire a superare l’attento Fleury.
É l’ultima frazione quella della svolta con i Penguins che vanno in gol in situazione di superiorità numerica: il gol è di Malkin (Gonchar-Goligoski) che grazie al disturbo dei suoi compagni riesce a superare Halak 23-24.

Negli ultimi minuti c’è gloria anche per Dupuis (Kunitz-EatoN) che a porta vuota fa 2-0; ora i Penguins sono in vantaggio 2-1 ma certamente in gara 4 i Canadiens venderanno cara la pelle.

San Jose Sharks-Detroit Red Wings 4-3OT (1-2;0-1;2-0;1-0) Sharks in vantaggio 3-0 nella serie.
Gli squali nelle partite casalinghe hanno affilato i denti e si sono ricordati di quanto gustosa è la carne fresca, in vantaggio  nella serie, in gara tre giocata alla Joe Louis Arena sono riusciti a vincere in OT, mettendo una seria ipoteca sulla vittoria finale.
Gia nei primi minuti San Jose ha avuto l’occasione per portarsi in vantaggio ma un miracolo di Howard su Boyle ha salvato il risultato.
I Red Wings passato lo spavento iniziano come loro abitudine a macinare gioco e subito arriva il gol di Zetterberg, annullato però perché giudicata volontaria la deviazione di pattino del giocatore; poco male per i padroni di casa dato che Holmstrom (Franzen-Lidstrom) fa suonare nuovamente la sirena per il vantaggio Wings.
Il n°40 svedese di Detroit può sfruttare un rigore a favore, ma viene ipnotizzato da Nabokov che respinge il puck; non può nulla però su Cleary (Miller-Zetterberg) che segna il 2-0 per Detroit.
Gli Sharks sono sotto 2-0 ma vivi e combattivi, la solita linea delle meraviglie va in gol per il 2-1 Setoguchi (Pavelski-Clowe).
Al ritorno dagli spogliatoi Zetterberg (Filppula-Rafalski )dopo un gol sbagliato ed uno annullato lascia la sua firma sulla partita; il secondo tempo prosegue sempre con i padroni di casa in vantaggio per 3-1.
Gli squali tornano a mordere dopo 6 minuti del terzo tempo con una magia di Thornton che dopo aver aggirato la porta di  Howard si riaccentra e scarica in rete il disco.
Al 13:17 i Red Wings capitolano ancora venendo raggiunti sul pari da San Jose che va in gol con  Couture (Mitchell-Vlasic).
Partita ora che vede più pericolosi gli squali, ma che prosegue senza gol fino alla sirena finale; si giocano gli Ot e qui al 07:07 cogliendo impreparata la difesa dei padroni di casa, Marleau (Thornton) segna un gol facile facile ma che vale il successo in gara3