Il 60° Minuto: Brillano gli Stars e Tavares

Boston Bruins-Carolina Hurricanes 5-2 (1-0;1-1;3-1)
La volata per i Playoff è da tempo lanciata, e i Bruins non avendo ancora la certezza della qualificazione, con i Rangers che incombono a poca distanza sono affamati di punti.
Nonostante la resistenza di Carolina in gol due volte con Cole, Boston dimostra più “fame” e grazie  a Bergeron, Boychuk, Recchi, Ryder e Krejci mettono in saccoccia questi importanti punti.

Buffalo Sabres-Atlanta Thrashers 3-4 (1-3;1-0;1-1)

Dopo cinque sconfitte consecutive, i Thrashers ritrovano il successo che gli consente di mantenere ancora un lumicino di speranza per i Playoff.
Autori di uno scatto bruciante alla partenza Atlanta in gol con Antropov, Little ed Afinogenov lascia concede solo un gol a Buffalo nel primo tempo realizzato da Pominville.

Nel secondo e terzo tempo i Sabres riagganciano la parità grazie alle marcature di Ellis e Kennedy; i padroni di casa con un ultimo sforzo vanno in rete con Slater agguantando il successo.

Montreal Canadiens-New York Rangers 3-1 (1-0;0-1;2-0)
Canadiens alla sesta vittoria, ed i Rangers complice il successo di Boston vedono allungarsi la rincorsa all’ottava posizione; in vantaggio con Metropolit i Rangers ritornano in partita con Avery che fa esultare il pubblico di casa.
Nel terzo tempo prima il nuovo vantaggio segnato da Kostitsyn e poi l’en di Plekanec spengono le luci sull’incontro.

Toronto Maple Leafs-Ottawa Senators 4-1 (1-0;2-1;1-0)
Toronto batte i Senators costringendogli alla terza sconfitta consecutiva; ai gol di Kessel, Mitchell e Grabovski i padroni di casa rispondono con Sutton.
I Leafs poi alla fine del terzo periodo con Wallin a porta sguarnita realizzano il 4-1; si diceva terza sconfitta per Ottawa che vede i diretti concorrenti avvicinarsi, dunque sarà importante ritrovare il successo.
Nelle fila di Toronto da segnalare l’ottima prova in gabbia di Gustavsson 30-31 autore di parete decisive per l’esito finale.

Phoenix Coyotes-Tampa Bay Lightning 2-1 (2-0;0-1;0-0)
I Coyotes continuano la loro cavalcata mietendo vittime anche nell’opposta Conference, infatti sotto i colpi di Fiddler e Lombardi cadono i Lightning che riescono grazie a Fedoruk a limitare i danni, forando una volta sola però un ottimo Bryzgalov 27-28.

Washington Capitals-Florida Panthers 7-3 (2-1;4-1;1-1)
Capitals in trasferta a Florida, travolgono con sette reti i malcapitati padroni di casa, e la mancanza dello “Zar” fermo per squalifica non ha influito.
B.Morrison (1 gol 2 assist) e Laich (2 gol 1 assist) hanno contributo al successo finale con i Panthers in gol con Reinprecht, Kreps e Repik che si sono dovuti inchinare onorevolmente a Washington.

Colorado Avalanche-St Louis Blues 5-3 (2-1;2-2;1-0)
Colorado ritorna con due punti dalla trasferta in casa dei Blues, questi in gol dopo 8 secondi con Steen, non sono riusciti a incrementare venendo anzi superati dalle due reti degli Avalanche realizzate da Mueller ed Hejduk.
Il secondo tempo vede due reti per parte che non cambiano il divario tra le due formazioni; Colorado va in gol con Stastny e Mueller (che fa la doppietta) mentre St Louis realizza con Berglund e Perron.
Il colpo finale alle speranze dei padroni arriva dalla stecca di Stewart che al 17:14 porta gli ospiti sul 5-3 finale.

Philadelphia Flyers-Nashville Predators 3-4SO (1-3;0-0;2-0;0-0)
Le parate di Rinne 42-45 contribuiscono al successo casalingo dei Predators che subito il vantaggio ospite dopo un minuto con Carter replicano con Sullivan, Erat e Smithson, prendendo il comando delle operazioni.
L’assalto dei Flyers porta i suoi frutti nel terzo tempo con Gagne-Pronger; match che prosegue all’ Ot e poi ai rigori con i padroni di casa che hanno la meglio.

Edmonton Oliers-Minnesota Wild 2-4 (0-1;1-1;1-2)

Wild distanti dalla zona playoff, forse troppo ma sperare non costa nulla, intanto servono le vittorie e quella maturata contro Edmonton è la terza consecutiva.
Gli Oilers non sono disponibili al sacrificio volontario, e dunque al vantaggio di Ebbett replicano con Pouliot (doppietta) che va in gol anche nel terzo tempo pareggiando la rete di Miettinen.
L’equilibrio però si rompe sotto i colpi di Kobasew e Havlat.

San Jose Sharks-Dallas Stars 2-8 (0-1;1-3;1-4)

Degli Stars sfolgoranti brillano luminosi più che mai accecando gli Sharks che subiscono per tutto il match subendo ben otto reti; doppiette per Morrow e Ribeiro ed in gol vanno anche Peter, Sensegal ed Ott.
Le reti della bandiera per San Jose sono di  Boyle e Setoguchi, ma non si può non nominare un ottimo Lehtonen 45-47 che ha mortificato l’attacco ospite.

New York Islanders-Vancouver Canucks 5-2 (2-0;2-2;1-0)
Islanders corsari a Vancouver approfittando di un non buon avvio di match per i padroni di casa che vanno sotto di due gol realizzati da Reese e Tavares nel primo tempo.
Nel secondo parziale c’è un assalto alla gabbia di Roloson 35-37 da parte di Vancouver con  Wellwood e Burrows autori dei due gol; gli ospiti però non dormono trafiggendo ancora Luongo per due volte grazie a Moulson e Meyer.
La serata si conclude ancora meglio per gli ospiti  che festeggiano al 17:40 la seconda rete di Tavares autori di un match superbo con due gol 3 assist ed un plus minus di +3.