Anche Gara 2 al Renon, giovedì di nuovo a Collalbo…

H.C. ValPellice ARCE – Ritten Sport Renault Trucks 2-7 (0-2, 2-2, 0-3)

(Com. stampa HC Valpellice) Nevischia sul Cotta Morandini ed il meteo, oltre alla secca sconfitta in Gara 1, impediscono il possibile tutto esaurito limitando a “soli” 1721 gli spettatori di questa Gara 2.

Ha vinto meritatamente il Renon per 7 – 2 ma è stata una partita bella ed equilibrata per 40 minuti con una ValpeARCE a tutto cuore che nel corso del match ha dovuto fare a meno dei difensori Haakana e Trudel per infortunio.

Al primo face off nei biancorossi è ancora assente Rosario Ruggeri (rientro previsto giovedì) e Mondon Marin rimpiazza Frigo che è in Nazionale; Renon al gran completo e motivato a terminare l’opera di superamento del turno in 4 partite.

Primo tempo di marca ospite con la Valpe che resiste, grazie soprattutto a Kowalski, per 11 minuti prima di capitolare per mano del Top Scorer Dan Tudin subito bissato da Rottensteiner; la coppia Lottaroli – Soraperra fischia molto da entrambe le parti ed il gioco è molto duro e spezzettato. Ne fa subito le spese Kari Haakana che subisce un colpo di bastone al polso e deve abbandonare il match rimpiazzato da Luca Rivoira nel giorno del suo compleanno.

Secondo tempo di grande emozioni: la Valpe prova con cuore ed orgoglio la rimonta ed è capitan Grossi, anche stasera uomo ovunque, dopo 3 minuti a trovare la deviazione vincente su tiro di Trudel in superiorità numerica.

Kowalski pinza tutto, Smith e Trudel, con Runer e Rivoira, giocano un match fantastico difendendo e riproponendosi, Sisca copre tutta la pista come un forsennato e la pressione biancorossa mette un po’ di timore ai fortissimi altoatesini; minuto 36 ed è Luch Aquino, imbeccato da Iannone, ad infilarsi come un missile tra le maglie della difesa del Renon ed a battere Cloutier tra i gambali.

Il pari resiste solo un paio di minuti perché per una veniale penalità (6 uomini in pista) è Ansoldi a capitalizzare il powerplay e Jacina un minuto dopo a chiudere il tempo sul 4 – 2.

Sembra la fotocopia del match di Collalbo ed infatti così sarà anche alla fine; bastonata chirurgica sul ginocchio di Trudel ed il forte franco – canadese finisce la sua stagione; entra Bonnet, anche lui positivo come Rivoira, ma la squadra è stanca ed il Renon infierisce.

Segnano in sequenza Daccordo, May e ancora Tudin per il 7 – 2 finale che, visti gli squilibri di roster, non fa una grinza.

Giovedì si salirà a Collalbo per una Gara 3 che pare segnata; rientrerà Ruggeri ma la difesa sarà priva dei due stranieri con ampio spazio per i valligiani. Obiettivo è risparmiare un po’ di energie per tentare, sabato, una vittoria casalinga che, in queste condizioni, saprebbe veramente di miracolo.

Reti:
0-1 REN 11.14 Tudin
0-2 REN 13.04 Rottensteiner
1-2 VPE 23.23 Grossi (Trudel,A. Aquino)
2-2 VPE 35.52 L. Aquino (Iannone, Pozzi)
2-3 REN 37.50 Ansoldi
2-4 VPE 38.26 Jacina
2-5 VPE 48.51 Daccordo
2-6 VPE 54.32 May
2-7 VPE 58.01 Tudin

Tiri: Valpe 23 – Renon 35

Penalità Valpe 26 – Renon 26

Arbitri: Lottaroli – Soraperra

Spettatori: 1.721

Tags: