Il 60°Minuto: Phoenix in viaggio verso i Playoff

Dallas Stars-Pittsburgh Penguins 3-6     (1-1;2-3;0-2)
Un Gol dopo nemmeno 5 minuti di gioco, poteva fare presagire ad un impegno semplice per Pittsburgh, invece alla rete di Staal gli Stars hanno reagito con il pari di Ribeiro e poi nel secondo periodo con il doppio vantaggio firmato da Segal-Eriksson con un uno-due nei primi minuti della seconda frazione.
Colpiti a freddo i padroni di casa hanno reagito bene pareggiando con Kunitz-Dupuis e poi passando in vantaggio con Crosby(doppietta) a cavallo tra la fine del secondo tempo e l’inizio del terzo tempo; infine il timbro è apposto da Ponikarovsky che mette la parola fine a questa “Storia”.

Boston Bruins-New York Islanders 3-2 (1-0;2-1;0-1)

Poco efficaci in avanti gli Islanders (4 tiri effettuati nel primo tempo) subiscono il vantaggio ospite ad opera di Lucic; nel secondo tempo invece si riversano dalle parti di Thomas 37-39 che però è abile a contenere i danni subendo solo il momentaneo pari di Bailey.
Lo stesso non si può dire di Roloson che invece è trafitto da Krejci-Savard; nel terzo tempo per i padroni di casa ecco dopo 5 minuti il gol della speranza di Moulson ma gli assalti finali sbattono su  Thomas.

Toronto Maple Leafs-Ottawa Senators 2-1SO (0-1;1-0;0-0)
Derby canadese tra Ottawa e Toronto che termina con il successo dei Leafs che allo Scotiabank Place in un match abbastanza fisico, date le 46 penalità, riescono dopo aver portato il match ai rigori ad aggiudicarsi l’intera posta in palio.
I marcatori nei tempi regolamentari sono stati Neil e Kessel, rispettivamente nel primo e secondo periodo; buone anche le prove dei goalie con Gustavsson 22-23 e Leclaire 30-31.

New York Rangers-Washington Capitals 0-2 (0-1;0-1;0-0)
I Rangers sono sconfitti a Washington grazie a due reti una nel primo periodo segnata da Fehr e l’altra  da Belanger nel secondo tempo; i tentativi degli ospiti sono tutti parati da Theodore 30-30 che si guadagna così lo shutout.

Carolina Hurricanes-Florida Panthers 1-4 (0-2;0-0;1-2)
Panthers che restano aggrappati alle residue speranze di raggiungere i Playoff ed invece Carolina ormai può rassegnarsi a guardare gli stessi alla TV.
Primo periodo con i padroni di casa avanti grazie a Frolik-Kreps, con gli Hurricanes  alla ricerca del gol impedito da un ottimo Vokoun 31-32.
Quando poi Jokinen realizza il 2-1 ridando speranza agli ospiti Stillman e la seconda rete di Kreps chiudono le danze.

Atlanta Thrashers-Tampa Bay Lightning 2-6 (1-3;1-1;0-2)
Tampa Bay domina l’incontro che la vedeva opposta ad Atlanta, con gli ospiti che aprono le danze con Bergfors ma vengono raggiunti e superati da St Louis, Stamkos e Szczechura.
I Thrashers tentano di reagire con Armstrong ma Purcell, LecavalieR ed ancora Stamkos mettono alla corda gli ospiti.

Anaheim-Ducks-Phoenix Coyotes 0-4 (0-1;0-2;0-1)

Anni fa non ci sarebbe stato confronto tra queste due franchigie, ma adesso la classifica dice Phoenix 83 e Anaheim 67 ed il risultato sul ghiaccio non stupisce.
Quattro gol a firma di Prucha, Wolski, Fiddler e Yandle che affossano i Ducks incapaci di perforare un ottimo Bryzgalov 32-32

St Louis Blues-Colorado Avalanche 3-7 (1-2;1-4;1-1)

I Blues riescono a segnare un gol per tempo alle valanghe in trasferta, peccato però che gli Avs ne realizzino ben di più; se St Louis può contare sulla doppietta di Steen, Colorado ha dalla sua Stewart con la sua prima tripletta in Nhl ed Hejduk con la doppietta. A tutto questo si somma la buona prestazione di Anderson 39-42.

Montreal Canadiens-Los Angeles Kings 4-2 (1-1;1-0;2-1)

Dopo un periodo nel quale le due squadre si sono affrontate senza che una prevalesse sull’altra con i gol di GIonta e Kopitar; tra secondo e terzo tempo Moore-Pouliot hanno spinto i Canadiens.
Il gol di Modin ha riavvicinato Los Angeles ma Plekanec in En ha sancito la vittoria dei Canadesi.

Columbus Bluejackets-San Jose Sharks 1-2 (0-0;1-0;0-2)
Il vantaggio di Columbus in trasferta ad opera di Murray ha scosso i tifosi di casa e i Bluejackets sono riusciti per un periodo a contenere il ritorno degli Sharks; nel terzo tempo però Heatley e Pavelski hanno raddrizzato le sorti dell’incontro per San Jose.