Anche il Bozen femminile passa all’overtime

(com. stampa EV Bozen ’84) – Una vittoria dal sapore particolarmente dolce quella delle Eagles contro il Real Torino in occasione della prima partita valida per le semifinali del Campionato Italiano. Dolce perché proprio le piemontesi, conquistando 3 dei 4 punti in palio nelle ultime due partite della regular season, avevano fatto fallire la missione „primo posto“. E il Real nell’occasione si era dimostrato squadra coriacea e forte.
Approccio difficile quindi dal punto di vista psicologico per le Eagles. Per di più affrontando una di quelle partite che contano, di quelle che non devi sbagliare. A differenza delle ultime uscite le ragazze hanno tirato però fuori la grinta e il meglio creando molte più occasioni delle avversarie. Per la grande occasione Giulia Mazzocchi è stata „importata“ via aereo da Praga. La stanchezza era tangibile. Considerando che anche Beatrix Larger e Samantha Gius non erano al meglio per malattia, l’impresa non era tra le più facili.

5 minuti e Diana Da Rugna fa capire le intenzioni delle Eagles segnando dopo una delle sue tipiche cavalcate. Le piemontesi sono però consapevoli dei loro mezzi e prendono di mira la porta di Giulia Mazzocchi. Per contro si aprono diversi spiragli per le Eagles comunque troppo imprecise nel tiro e che conseguentemente non riescono a sfruttare le incertezze di Stefania Conte a guardia della porta del Real. Eagles evidentemente con i pensieri già nello spogliatoio al 19° del primo tempo. Altrimenti non si spiega perché Valentina Galliana riesce a parcheggiare solissima davanti a Giulia Mazzocchi, stoppare il disco speditole da Anna De La Forest e segnare.
Il secondo e il terzo tempo, quantunque ricchi di occasioni e rovesciamenti di fronte non fruttano altre marcature. Si va quindi ai supplementari con formula sudden death. La prima squadra che segna vince. E’ un terno al lotto, ma molto meno temibile dei rigori che potrebbero seguire in caso di ulteriore parità. Il Torino attacca ma si dimostra impreciso tanto da consentire a Wally Kaser di impossessarsi del disco e di scappare in direzione della porta avversaria. Nonostante l’affannoso tentativo di recupero della difesa, dimostra nervi d’acciaio e supera Stefania Conte per il golden gol che vale la vittoria. Il Real Torino ha già le spalle al muro e si gioca il tutto e per tutto domenica prossima. Le Eagles hanno due match ball, se il Torino sbaglia è fuori. Una considerazione che pesa come un macigno.

EV Bozen Eagles – Real Torino 2:1 n.V. (1:1)(0:0)(0:0)(1:0)
Marcature: Diana Da Rugna (EVB, 04.25), Valentina Galliana (Real, 18.05), Waltraud Kaser (EVB, 61.14)
Penalità: EV Bozen Eagles 4, Real Torino 8
Prossimo incontro: 07.03.2010 – 17.30 h – Real Torino vs. EV Bozen Eagles a Torino