Il Gherdeina annulla il match point e manda la serie a gara-7

Real Torino-Gherdeina 0-4 (0-0, 0-2,0-2)

Un Gherdeina non trascendentale ha nettamente la meglio su un Real Torino apparso decisamente sotto tono rinviando così ogni decisione a gara 7 in programma Selva di Val Gardena. La partita, come si sarà potuto intuire dal breve incipit, è stata tutt’altro che esaltante, con gli ospiti che sono stati più convinti ed hanno meritatamente portato a casa la vittoria.

Il primo periodo inizia con le squadre che giocano con un buon ritmo, mancano però le occasioni da rete, nonostante un power play torinese al sesto. Il primo tiro degno di nota arriva al 10’05” con un tiro di  Spinell dopo un ingaggio vinto in zona offensiva da Bernakevitch, ma Platè pinza bene. Il resto del periodo procede con le due squadre impegnate a cercare di rendersi perciolose senza riuscierci ed i due portieri dormono sogni relativamente tranquilli. Al diciassettesimo Traversa serve bene Izvolt a rimorchio, ma Grossgasteiger fa buona guardia.

Il secondo periodo inizia con un brivido per i gardenesi,q uando dopo 1’19” Mantovani, disturbato da due difensori, riesce lo stesso a tirare, ma la sua conclusione è troppo centrale. Dopo soli trenta secondi il Gherdeina passa in vantaggio grazie a Bernakevitch che entra nel terzo offensivo, finta e fulmina Platè alla sua destra. Dopo due minuti sono ancora gli ospiti ad andare vicino alla rete con Wallenberg, mentre al settimo è Moro che impegna il goalie avversario con un tiro dalla blu parato dal gambale sinistro. Passano sette minuti e Stricker per due volta impegna Grossgasteiger, prima con un tiro da vicino dopo un invito di Traversa, dopo con una conclusione dalla media distanza, ma in entrambi i casi è la pinza di Grossgasteiger a dire di no all’attaccante milanese. Al 16’01” gli altoatesini raddoppiano: Perna da dietro porta vede lo splendido inserimento di Wallenberg che infila in one timer. Il periodo si conclude con un infruttuoso power play per i padroni di casa.

Dopo soli cinque minuti dall’inizio del terzo periodo, il Gherdeina in pratica chiude la gara, con la seconda rete di Wallenberg, che segna con un tiro da poszione defilata che Platè non riesce a controllare. Il Real non riesce ad imbastire una minima reazione e così i gardenesi hanno gioco facile a controllare, togliendosi anche lo sfizio del quarto gol, realizzato all’11’57” da Bourassa in superiorità. Poi, qualche penalità e pochissimo gioco, col Gherdeina che controlla e il Real già con la testa a gara 7.

REAL TORINO HC
P. Platè (Valle Da Rin)
D. Bianco, Borghi, Gorza, Moro, Klucar, Sekula, Tremolaterra
A. Ceretto, Covolo, Di Fabio, Lopresti, Meneghetti, Peruzzo, Salonen, Silva, Stricker, Traversa, Izvolt
All. Drahoslav Zurek

H.C. GHERDEINA
P. Grossgastaiger (Saurer)
D. Insam,  Moroder, Bourassa, F. Senoner, M. Senoner, Klaus Ploner, Lang, Spinell
A. Perna, Bernakevitch, Demetz, B. Kostner, K. Senoner, F. Senoner, Wanker, Kostner, Wallenberg,  Fauster, J. Brugnoli, Mascarin
All. Elmar Parth

RETI: 21’49” Bernakevitch (K. Senoner, F. Senoner), 36’01″Wallenberg (Perna); 45’08” Wallenberg (Demetz, Perna), 51’57” Bourassa (Wallenberg, Demetz)PP

TIRI: Real Torino 27-Gherdeina 38

PENALITÀ: Real Torino 10-Gherdeina 10