Sonante vittoria del Bolzano

di Fabrizio Bombarda

BOLZANO – VALPELLICE 6–0 (4-0) (1-0) (1-0)

Ultima partita casalinga prima dei play off per i campioni d’Italia del Bolzano. Ospite al Palaonda è quel Valpellice autentica bestia nera dei biancorossi, usciti battuti da tutti e quattro i precedenti scontri diretti stagionali. Helle lascia in tribuna Mather e Di Lauro per il turn over e concede un turno di riposo a Håkkinen schierando Demetz tra i pali. L’inizio del match è nettamente di marca bolzanina, con il Valpellice che pare frastornato del gran ritmo dei foxes, evidentemente ben intenzionati a portare a casa la prima vittoria stagionale contro la compagine piemontese. Al 3:46 Jardine concretizza la superiorità dei padroni di casa superando Kowalski con un bel tiro di polso. La reazione degli ospiti è sterile, e dopo cinque minuti Zisser raddoppia capitalizzando al meglio un assist di Rolly Ramoser. La sfida sembra in discesa per i biancorossi che non faticano più di tanto a difendersi dalle rare sfuriate degli avversari. Un’altra grossa ipoteca sulla partita viene iscritta a quattro minuti dalla fine, quando prima Borgatello in doppia superiorità numerica e poi Jardine in cinque contro quattro, battono l’incolpevole Kowalski servendo il poker biancorosso. Prima tempo davvero dominato dal Bolzano.

La seconda frazione non può ovviamente essere molto interessante, ma il fatto che il risultato sia praticamente acquisito, la fa diventare almeno piacevole, in quanto le due squadre non badano molto a difendersi, lasciando agli avversari spazi e possibilità in attacco. Il Bolzano accusa un paio di passaggi a vuoto dovuti alla diminuzione di concentrazione, ma Demetz vigila alla grande negando al Valpellice anche il gol della bandiera. Nemmeno una superiorità numerica consente ai ragazzi di Canale di accorciare le distanze. Al 15:12 è invece nuovamente il Bolzano a gioire, stavolta con capitan Ramoser che insacca all’incrocio dei pali dopo un batti e ribatti davanti a Kowalski.  Gli ospiti riescono a imbastire un paio di azioni ben congegnate con Iannone (impreciso) e Antony Aquino (bravo Demetz) ma senza poter cancellare lo zero dal tabellone.

Terzo tempo giocato solo per onor di firma, con il Valpellice che ha il merito di tirare fuori l’orgoglio per evitare di subire almeno lo shut out, ma stasera niente gira per il verso giusto agli ospiti e tutti i tentativi si smorzano contro Demetz e la difesa biancorossa. La parola “fine” sulla sfida viene scritta dal top scorer di casa, Kenny Corupe, che al minuto 8:43 batte per la sesta volta Kowalski sfruttando un power play. Se si esclude una traversa di Aquino a due minuti dalla fine, le emozioni finiscono qui. Il Bolzano può ancora sperare nel terzo posto, che si trova solo tre punti più avanti, mentre il Valpellice deve guardarsi dalla rimonta del Cortina che, battendo il Brunico, si è avvicinato pericolosamente.

Il Tabellino:
1°Tempo: 3:46 Jardine – 8:09 Zisser (R.Ramoser) – 16:03 Borgatello (2PP) (Pittis) 16:40 Jardine (PP) (Pittis)
2°Tempo: 15:12 R.Ramoser (Zisser,Dorigatti)
3°Tempo: 8:43 Corupe (PP) (Olson,Clair)

Migliori in campo: Bolzano: Demetz  –  Valpellice: Kowalski