Il 60° Minuto: La tredicesima vittima dei Capitals

Toronto Maple Leafs-New Jersey Devils 3-4 (0-1;3-0;0-3)
I Devils, ricevono in casa Toronto e dopo una vera e propria battaglia, riescono grazie ad uno sforzo finalizzato negli ultimi 5 minuti di gioco ad avere la meglio sugli ospiti grazie alle tre reti di  Mcammond, Zajac e Pandolfo che ribaltano il risultato consegnando il successo ai diavoli.
Per i Leafs una beffa, dopo che nel secondo periodo con un parziale di 3-0 frutto delle marcature di Kaberle, Stempniak e Wallin avevano superato i padroni di casa che nel primo tempo grazie a Zubrus avevano segnato il vantaggio; nelle fila di New Jersey per il nuovo acquisto Kovalchuk 2 assist.

Atlanta Thrashers-Washington Capitals 2-5 (1-1;0-1;1-3)

Stendono la loro tredicesima squadra i Capitals e ormai guidano indisturbati la Eastern Conference e l’intera lega, i Thrashers privati della loro stella oppongono fiera resistenza per un periodo grazie al gol iniziale di Enstrom, ma poi Washington in gol per ben 5 volte non lascia scampo e si aggiudica il match con Ovechkin, Backstrom e Semin (1 gol 1 assist a testa) che guidano la squadra al successo.

Carolina Hurricanes-Buffalo Sabres (1-1,0-0;3-2)
Per Buffalo continua il momento a corrente alternata, contro gli Hurricanes i Sabres incappano nella terza sconfitta consecutiva; dopo un primo tempo chiuso in parità sul 1-1 con i gol di  Ward per Carolina e Sekera per Buffalo nel terzo tempo dopo aver subito il vantaggio di Staal, la doppietta di Stafford sembra poter decidere l’incontro ma Kostopoulos e Jokinen decidono diversamente e la palma della vittoria cambia proprietario.

Calgary Flames-Florida Panthers 2-1 (1-0;1-1;0-0)
Vokoun 38-40 non basta e le due uniche reti che subisce sono fatali per Florida; la rete di  Seidenberg aveva risposto al vantaggio iniziale di Kotalik, poi però Giordano ha riportato avanti Calgary.
I Panthers non hanno più saputo proporsi in avanti e le due uniche parate di Kiprusoff nel terzo periodo ne sono la testimonianza.

Phoenix Coyotes-Chicago Blackhawks 2-1 SO(0-1;1-0;0-0;0-0)
Due gol tra Chicago e Phoenix, solo Fraser e Vrbata hanno saputo perforare la guardia dei due goalie Labarbera 28-29 e Huet 21-22, poi la decisione è spettata ai rigoristi e quelli dei Coyotes sono risultati i migliori.